Come sostituire il burro con alternative vegetali: scopriamole

Come sostituire il burro con alternative vegetali? Esistono alcuni ingredienti alternativi che si prestano benissimo, scopriamoli.

Come riconoscere il burro fresco
Burro Foto:Pixabay

Il burro è un alimento molto utilizzato in cucina per la preparazione di diverse ricette sia salate che dolci. E’ di origine animale, ma in alcuni casi viene sostituito da altri alimenti vegetali. Talvolta la scelta è necessaria in quanto si ha problemi di intolleranza al lattosio o se si segue una dieta vegana.

Per alcune persone invece il burro è davvero indispensabile per la preparazione di alcune ricette, ma non è sempre vero.  Infatti rende friabile biscotti, crostate, ma non solo dona un sapore deciso al piatto come risotti e salse.

Ma come si può sostituire con burro di origine vegetale?

Burro: indispensabile in cucina

Biscotti Foto:Pexels

Il burro, alimento di origine animale indispensabile per alcuni per la preparazione di diverse ricette. Si ottiene dalla centrifugazione della crema di latte, poi viene sottoposto ad altri processi. A differenza di alimenti grassi di origine vegetale, il burro contiene il colesterolo, quindi chi ha l’ipercolesterolemia, dovrebbe limitarne il consumo.

Il burro contiene anche delle sostanze benefiche al nostro organismo come antiossidanti, ma la quantità dipende molto dall’alimentazione seguita dall’animale. Questo alimento possiede:

  • vitamina A
  • proteine
  • vitamina D
  • calcio
  • magnesio

Ponete attenzione solo perchè contiene il colesterolo già anticipato, quindi fate attenzione quando l’utilizzate non esagerate! Ma si può sostituire con un burro vegetale? La risposta è si ci sono diverse soluzioni di origine vegetale, scopriamo quali.

Come sostituire il burro con alternative vegetali

come sostituire burro
Burro di frutta secca Foto:Pixabay

Il burro si può sostituire in cucina con un burro vegetale, ma non c’è ne uno solo, scopriamo quali sono le alternative. Il burro si digerisce facilmente, grazie alla composizione grassa, acidi grassi a catena corta. Certamente è da preferire alle alternative vegetali come margarine che si preparano con un processo di idrogenazione che rende questo alimento troppo ricco in acidi grassi saturi che non apporta benefici al nostro organismo.

L’olio extra vergine di oliva, spesso viene utilizzato come sostituto del burro, nasce dalla spremitura diretta delle olive, senza aggiunta di coadiuvanti tecnologi e sostanze chimiche come solventi. Un condimento che viene definito “alimento funzionale” ed è un vero profumo alimentare, che gli altri oli non hanno. Apporta diversi benefici all’organismo, ma solo se si segue una dieta sana ed equilibrata. Il sostituto migliore, per 100 g di burro occorrono circa 60 di EVO. Non esagerate con le quantità, perchè potrebbe coprire i sapori o compromettere il risultato finale. Prediligete sempre un olio extra vergine di oliva dal gusto delicato.

Una valida alternativa al burro animale, è il burro di soia, che deriva dal latte di soia. Ha il vantaggio di avere un sapone neutro, quindi non altera il sapore delle pietanze. Perfetto per le persone che sono intolleranti al lattosio o chi segue un’alimentazione vegana.

Il burro di cacao è un alimento grasso che deriva dalle fave di cacao. Si utilizza in cucina per imburrare teglie o come ingrediente per dolci e biscotti. Potete anche provare ad utilizzare questo burro per preparare la pasta brisèe e la pasta sfoglia. Non utilizzate il burro di cacao per preparare ricette salate, in quanto rilascia un retrogusto dolce. La quantità necessaria deve essere di circa 80 g di burro di cacao per 100 grammi di burro.

Il burro di cocco deriva dalla macinazione della polpa fresca di cocco. Contiene molti grassi dona una consistenza cremosa alle ricette, è molto versatile e si presta infatti alla preparazione di diverse ricette.

Il burro del frutto esotico, l‘avocado, possiede tanti grassi “buoni” che apportano tanti benefici al nostro organismo. Non ha un sapore deciso e un retrogusto piatto, di conseguenza può essere utilizzato sia per la preparazione di piatti dolci che salati.

Come sostituire il burro
Burro Foto:Adobe Stock

Il burro di frutta secca, si può acquistare tranquillamente in negozi specializzati per alimentazione vegana e biologica. Si prepara con la frutta secca come mandorle e nocciole, potete preparare diverse ricette dolci come cookis, crostate, plumcake. L’unico consiglio è di sciogliere prima a bagnomaria perchè è molto denso. Occorrono circa 60 grammi di burro di arachidi per 100 grammi di burro.