Iva Zanicchi ricoverata : “So cosa pensate. A 80 anni col Coronavirus”

Iva Zanicchi è stata ricoverata a causa del peggioramento delle sue condizioni per il Coronavirus: nel suo video cerca di tranquillizzare i follower ma è chiaramente spaventata.

Iva Zanicchi Coronavirus
Iva Zanicchi (Instaram)

Pochissimi giorni fa Iva Zanicchi aveva annunciato di essere risultata positiva al Coronavirus e che aveva anche infettato parte della sua famiglia.

La cantante, ormai ottantenne, aveva inizialmente rassicurato i follower attraverso il suo profilo Instagram e sembrava essere molto fiduciosa in merito a una rapida ripresa.

Nelle prime ore dal contagio, infatti, le condizioni di Iva Zanicchi non erano affatto preoccupanti. Purtroppo le cose sono pesantemente peggiorate nei giorni successivi, tanto da rendere strettamente necessario il ricovero della cantante.

Attraverso un nuovo messaggio la Zanicchi ha voluto raccontare ai fan non soltanto le sue condizioni di salute ma anche l’atteggiamento mentale con cui sta affrontando il ricovero e la malattia.

Iva Zanicchi: la lotta con il Coronavirus a 80 anni

Iva Zanicchi Io e Te
Iva Zanicchi (Fonte: screenshot da Instagram)

Nel corso dei suoi interventi in televisione Iva Zanicchi appare sempre grintosa e piena di energia, tanto da far quasi dimenticare che ormai l’Aquila di Ligonchio ha superato gli ottant’anni.

Purtroppo, invece, Iva entra a pieno titolo nella fascia dei pazienti molto a rischio e che possono essere considerati le vittime principali della pandemia di Coronavirus. 

Nonostante sapesse perfettamente di essere in una condizione delicata, Iva aveva trovato la forza di sorridere e di rassicurare tutti coloro che le hanno scritto e che le vogliono bene ma poi, appena dopo qualche giorno, ha dovuto rivedere le sue convinzioni.

È lei stessa ad ammettere di aver preso la notizia con troppa leggerezza quando ammette “facevo la spiritosa” ed è stata sempre lei in prima persona a ringraziare tutti coloro che le hanno mandato messaggi di vicinanza e incoraggiamento. 

La cantante ha affermato di non aver mai ricevuto un simile sostegno da parte del suo pubblico e che tutto l’affetto che le è arrivato attraverso i social l’ha sinceramente commossa.

Nel suo secondo video la Zanicchi si trovava ancora a casa sua, visibilmente più stanca rispetto al primo video e con un respiro breve e piuttosto affannoso.

“Lo so cosa cosa avete pensato! Questa ha ottant’anni. Prende il Coronavirus e se ne va. Eh! Lo capisco, potrebbe anche essere però io ho tanta voglia di guarire e guarirò. È più grave di quanto pensassi” ha spiegato la cantante che ha affermato di essere seguita attentamente da un’equipe di medici che la sta seguendo e curando attraverso un costante contatto telefonico.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Iva Zanicchi (@ivazanicchireal) in data:

Purtroppo, dopo aver lanciato un messaggio di forza e di speranza Iva Zanicchi è scoppiata in lacrime e ha dovuto chiudere il video senza aggiungere altro.

A poche ore di distanza è arrivato un video ulteriore che racconta la prima fase del ricovero in ospedale, dal momento che le condizioni della cantante si sono aggravate ed è stato necessario trasportarla nel reparto Covid-19 dell’Ospedale di Vimercate battezzato con il nome di “Tulipano Rosso”.

All’ospedale la cantante sta venendo curata per una polmonite bilaterale e viene costantemente incoraggiata dai medici.

Paradossalmente proprio il desiderio dei medici di rassicurarla ottiene sulla cantante un effetto contrario. Iva ha spiegato di essere abbastanza fiduciosa, ma di agitarsi un po’ quando tutti le dicono che starà bene.

A prendersi cura di Iva anche tanti medici e infermieri letteralmente innamorati della cantante e che hanno fatto letteralmente di tutto per farle sentire il proprio affetto.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Iva Zanicchi (@ivazanicchireal) in data:

C’è solo da incrociare le dita e sperare che Iva possa tornare presto dal suo Pippi, il compagno mai sposato che le ha tenuto compagnia nei primi giorni del contagio e che non è risultato positivo al Covid-19.