Chi è questo bambino? Oggi è un cantante che ha superato l’alcolismo

Questo bambino paffutello e dall’espressione intensa era destinato ad affrontare grandi sfide nella vita, come alcolismo e disturbi alimentari, ma anche a ottenere un successo internazionale.

tiziano ferro da piccolo

Oggi è un cantante affermato che ha venduto milioni di dischi in tutto il mondo e che ha radunato intorno a sé un’enorme numero di fan provenienti da tutto il mondo, tanto che sul suo seguitissimo profilo Instagram ha preso l’abitudine di scrivere i suoi post in almeno tre lingue perché arrivino proprio a tutti.

Amante degli animali, recentemente ha attraversato un momento molto buio a causa della morte del suo migliore amico a quattro zampe.

La sua ultima storia d’amore è stata la più importante della sua vita e lo ha condotto a conquistare una nuova serenità costruita pezzo dopo pezzo lontanissimo da casa.

Nonostante il fatto che sia nato e cresciuto nella provincia italiana, infatti, oggi questo cantante ha una vita tutta americana: si è trasferito negli States da diversi anni e lì si è felicemente sposato.

Avete indovinato chi è?

Il cantante che ha vinto l’alcolismo e oggi è un marito felice

Tiziano Ferro da bambino

Anche se oggi è un uno splendido quarantenne che ha raggiunto un perfetto equilibrio personale ed emotivo, questo bambino ha vissuto un’infanzia e un’adolescenza molto difficili.

Gran parte dei suoi problemi sono nati a causa dell’ambiente sociale violento e disagiato all’interno del quale è cresciuto: la provincia di Latina. Questa zona del resto, è stata recentemente lo scenario dell’uccisione di Willy Monteiro Duarte a opera di un gruppo di violenti che, probabilmente, non sono troppo diversi da coloro che anni fa tormentavano questo bambino, che è Tiziano Ferro da piccolo.

Solo di recente il cantante ha parlato del profondo dolore emotivo che ha vissuto negli anni della sua adolescenza, durante la quale veniva preso di mira per il suo peso eccessivo, causato dalla bulimia.

Tiziano era arrivato a pesare 111 kg, numero che ha dato il titolo a uno dei suoi album di maggior successo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da La SUA gente.🔐 (@tizianoferro_111) in data:

A pesare enormemente sul benessere psicologico di Tiziano adolescente era anche la diffusissima omofobia con cui è stato costretto a confrontarsi per anni prima di riuscire a trovare la forza di fare coming out.

A queste difficoltà, intorno al 2004, si è aggiunto l’alcolismo: Tiziano era al principio della sua carriera e stava ancora cercando di capire come poter affrontare l’enorme pressione che il successo improvviso stava esercitando sulla sua vita. Dopo aver passato l’intera vita senza fumare e senza bere Tiziano cominciò a darsi all’alcool fino a diventarne dipendente.

Fu in grado di uscire dalla dipendenza solo grazie a un lungo lavoro su se stesso e alla partecipazione a gruppi di ascolto per alcolisti: oggi è in grado di parlarne serenamente e con grande consapevolezza. Lo ha fatto nel film documentario sulla sua vita in uscita in questi giorni di fine 2020: si intitola semplicemente Ferro.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Tiziano Ferro (@tizianoferro) in data:

La vera felicità però è arrivata pochi mesi prima della crisi Coronavirus, nel momento in cui Tiziano è convolato a nozze con Victor, l’uomo che gli ha chiesto di sposarlo inginocchiandosi nella cucina della loro casa di Los Angeles mentre Tiziano si lamentava di dovergli preparare il caffè.

Di certo, pensando alla sua vita da piccolo, Tiziano Ferro non avrebbe mai immaginato di arrivare così lontano e di avere una vita tanto meravigliosa.