Artrite: come prevenirla e curarla con l’alimentazione

Prevenire una sintomatologia come quella che riguarda l’artrite è possibile grazie elimina azione di alcuni elementi. Scopriamo attraverso l’alimentazione come prevenire e combattere l’artrite.

Artrite: come prevenirla e curarla con l'alimentazione
Artrite: come prevenirla e curarla con l’alimentazione (Adobestock photo)

L’artrite non è altro che un’infiammazione articolare e spesso causata da gonfiori localizzati, dolori in generale, ma soprattutto rigidità delle articolazioni e anche fasi più o meno acute e di arrossamento. Nelle forme più gravi è possibile notare una deformazione delle stesse articolazioni e così un’impossibilità nello svolgere anche tutti quei gesti quotidiani molto semplice e basici.

L’artrite

Negli anni sono state individuate ben 100 tipologie di artrite che possono colpire persone di ogni età e di entrambi i sessi. Le due tipologie di artrite più comuni sono sicuramente l’osteoartrite e l’artrite reumatoide.

Artrite: alimenti sì e alimenti no
Artrite: alimenti sì e alimenti no (Adobestock photo)

Tenere a bada l’alimentazione è sicuramente l’arma vincente, consumando per di più tutti quegli alimenti consigliati come ad esempio il pesce azzurro, i legumi, cereali integrali e evitare tutti i formaggi stagionati, la carne rossa e i salumi di ogni tipo e il burro esageratamente grasso.

I sintomi legati a questa patologia nello specifico possono palesarsi a cadenza più o meno regolare, non necessariamente restano costanti, e possono essere di vari gradi di intensità oppure restare latenti per diverso tempo, anche anni. Nel caso di accenni di sintomi è ovviamente opportuno fare un controllo preventivo, condurre uno stile di vita sano e avere un’alimentazione altrettanto sana, nutriente ed equilibrata. Questi sono sicuramente i punti fondamentali per prevenire questa patologia. L’alimentazione qui gioca un ruolo molto importante perché può ridurre lo stato infiammatorio dell’artrite reumatoide e alleviare anche le varie crisi relative a fastidi e dolore.

artrite cibi da evitare
Fonte iStock

Le manifestazioni più comuni, come abbiamo detto, di questa infiammazione articolare sono sicuramente i gonfiori, il dolore, la rigidità, vari arrossamenti e senso di calore nelle zone interessate e soprattutto mani piedi, ma anche stati di vertigini, formicolii e talvolta cefalea. Le cause sono pressoché riconducibili a fattori genetici e autoimmuni ma anche al sesso, all’età, allo stato di sovrappeso o obesità, al tabacco, a determinati fattori alimentari e o ormonali e ad agenti di natura infettiva.

Artrite: come prevenirla e curarla con l’alimentazione

Per ridurre l’infiammazione vengono prescritti nella maggior parte dei casi dei farmaci cortisonici ma anche una terapia adeguata nutrizionale è molto importante. Bisogna seguire necessariamente un regime alimentare incline alla dieta mediterranea quindi una dieta ricca di frutta, verdura, cereali integrali, legumi, pesce azzurro, olio extravergine di oliva. Mantenersi sempre attivi è buona norma poiché l’attività motoria aiuta a mantenere una buona flessibilità delle articolazioni.

pixabay

Tra i cibi da consumare abbiamo sicuramente tutti quelli dotati di acidi grassi omega tre come ad esempio il salmone, le alici, lo sgombro, le aringhe, le noci, l’olio di semi di lino. Bisogna necessariamente incentivare la dose settimanale di cereali integrali come avena, orzo, grano saraceno, farro e di legumi, ricchi di fibre. Come condimento scegliere sempre l’olio extravergine d’oliva ed inoltre, ottimo espediente è sicuramente una tisana di tè verde, antinfiammatorio per eccellenza.

Sono ovviamente sconsigliati tutti gli alimenti con un alto contenuto di grassi saturi i cibi fritti e pronti sono da evitare, non eccedere con il consumo di sale e tra le verdure ci sarebbero anche da consumare in maniera saltuaria i pomodori, i peperoni, e le melanzane. Questi ultimi contengono delle sostanze alcaloidi tossiche e incrementano la loro azione pro-infiammatoria.