Questi sono gli organi colpiti dal coronavirus nel 70% dei pazienti asintomatici

Coronavirus: un ricercatore avrebbe scoperto che le persone asintomatiche non sono immuni ai danni ai loro organi.

Coronavirus danni organi asintomatici
Photo Pixabay

Il Coronavirus ha colpito tutti i paesi del mondo, ha mietuto vittime e scatenato agitazione e panico eppure i suoi effetti sui malcapitati contagiati sembrano avere effetti diversi. Tra chi finisce con l’essere intubato in sala rianimazione e chi non si accorge neanche di averlo, il coronavirus, la sua azione e i suoi effetti sono ancora in parte un mistero. Secondo un riercatore, che si manifestino o meno i sintom i, il Coronavirus danneggierebbe anche gli organi degli asintomatici. Scopri di più in questo articolo.

Coronavirus, danni agli organi anche per gli asintomatici

Coronavirus danni organi asintomatici
Photo Pixabay

Ricercatori di tutto il mondo stanno ancora cercando di scoprire tutti gli aspetti legati a questo virus che da più di dieci mesi sta minacciando la popolazione mondiale e ha già causato oltre 1,2 milioni di morti.

Il virus può attaccare chiunque e manifestarsi in modi imprevedibili con sintomi di vari livelli di gravità. Secondo El Confidencial, un ricercatore avrebbe scoperto che le persone asintomatiche non sono immuni ai danni ai loro organi.

Un’altra notizia allarmante giunge dai media spagnoli. Da mesi siamo attanagliati dall’incubo di contrarre il Coronavirus e forse ancora di più negli ultimi mesi in cui si ha la sensazione che il cerchio si stia registrendo e parenti e amici sempre più prossimi a noi si stanno ammalando.

Quando si elencano i contagi, non si parla più dell’amico dell’amico o del conoscente alla lontana, ma del papà del compagno di classe, del meccanico che ha revisionato la nostra macchina qualche giorno prima, del bambino della classe accanto e così via.

Quel che è certo è che si ha la sensazione di non sfuggire a questo virus che è sempre più vicino e di vivere nell’incertezza di sapere in quale modo colpirà il nostro organismo.

Tosse, febbre, affaticamento esacerbato, dolori muscolari o persino perdita del gusto e / o dell’olfatto, i sintomi di Covid-19 li conosciamo bene. Mentre alcuni li manifestano in modo lieve, altri finiscono in rianimazione, altri ancora muoiono e altri ancora sono totalmente asintomatici e sperimentano la malattia in silenzio.

Sonia Villapol, una ricercatrice del Texas Medical Center di Houston, ha dichiarato che nonstante la manifestazione della malattia e la sua gravità, il danno agli organi dei soggetti infettati è il medesimo.

Le persone asintomatiche non sono immuni ai danni agli organi

Sonia Villapol è tra i ricercatori che stanno cercando di scovare ogni segreto del Coronavirus per poterlo definitivamente debellare. La ricercatrice ha mostrato un vivo interesse per i pazienti asintomatici, ovvero per tutte quelle persone che seppure risultano positive al virus dopo l’effettuazione del tampone, non mostrano segni clinici della malattia.

“Molte persone non capiscono perché è importante proteggersi dal Covid-19. Tuttavia, molti giovani asintomatici o che avevano pochi sintomi, hanno scoperto, mesi dopo,gli effetti collaterali. Il 70% di coloro che sono guariti ha sequele a lungo termine “, afferma la ricercatrice intervistata da El Confidencial.

Questa affermazione segue un’allerta lanciata dal direttore generale dell’OMS alcuni mesi fa. Il dottor Tedros Adhanom Ghebreyesus aveva dichiarato che le persone colpite da Coronavirus, anche dopo la guarigione, continuavano per diverse settimane a manifestare determinati sintomi legati all’infezione. Anche il professor Louis Bernard, capo del dipartimento di malattie infettive dell’Ospedale universitario di Tours ha spiegato che alcuni disturbi polmonari, cardiaci o neurologici possono persistere anche molti mesi dopo la guarigione. Gli specialisti sembrano ormai essere consapevoli di questa realtà.

Vi state chiedendo quali sono gli organi più colpiti nei pazienti asintomatici?

Sebbene dare una risposta certa a questa domanda sia tutt altro che facile, Sonia Villapol ha fornito un elenco cercando di sollevare il velo su questa malattia. Le sue osservazioni sono state riportate anche da un articolo su Medisite.

Coronavirus danni organi asintomatici
Photo Pixabay

Gli organi che potrebbero subire danni a lungo termine a causa del Coronavirus in pazienti con sintomi lievi o asintomatici sono:

  • Polmoni

I pazienti asintomatici possono presentare danni ai polmoni anche se non hanno tosse o difficoltà respiratorie durante il periodo di infezione. Per vedere l’entità di questi danni è sufficiente sottoporsi ad una radiografia. Le lesioni osservate in altri pazienti asintomatici sono state più meno importanti, come rivelato dal dott.Eric Topol, fondatore e direttore dello Scripps Translational Research Institute e dal suo collega, Daniel P Oran alla rivista WebMD lo scorso Agosto. I due esperti avevano pubblicato un resoconto dettagliato riguardo questo argomento sottolineando che l’assenza di sintomi dovuti al Covid-19 non era necessariamente legato all’assenza di danni agli organi, quindi questa condizione è nota agli esperti già da diversi mesi.

  • Il cervello

Secondo Sonia Villapol, alcune persone asintomatiche potrebbero soffrire di danni cerebrali. Alcune particelle virali potrebbero aver attaccato lo strato che protegge le terminazioni nervose e questo potrebbe portare ad avere ripercussioni negative sulla materia grigia.

  • Il cuore

Sempre secondo l’esperta, alcuni pazienti sani, dopo aver contratto in via asintomatica il Coronavirus, hanno evidenziato danni al muscolo cardiaco. Questi danni sono stati la causa in alcuni pazienti che non avevano problemi respiratori, di insufficienza cardiaca.

effetti covid-19
(fonte: Pexels)

Ricordiamo quali sono le misure prebentive diffuse dalle autorità locali e dalla sanità per proteggersi dalla malattia e tutelare i nostri cari:

  • Lavarsi regolarmente le mani con acqua e sapone o utilizzando gel idroalcolico
  • Tossire e starnutire nella piega del gomito o in un fazzoletto usa e getta
  • Usare il fazzoletto una sola volta e gettarlo subito in un bidone della spazzatura chiuso
  • Evitare di toccare occhi, naso o bocca poiché le mani potrebbero portare il virus in queste zone e da li entrare nel corpo.
  • Mantenere una distanza fisica di sicurezza di almeno un metro dalle altre persone.