Dispensa ordinata e organizzata: scopri come farlo in poco tempo

Avere una dispensa organizzata e ordinata non è così difficile, basta seguire alcuni semplici accorgimenti, così da avere sempre tutto a portata di mano.

Dispensa organizzata
Foto:Adobe Stock

La dispensa una stanza adibita alla conservazione degli alimenti, ma non tutti hanno a disposizione uno spazio, ma è pur vero che è il desiderio di molte persone.

La conservazione degli alimenti è davvero importante, non solo deve avvenire in un certo ordine, rispettando anche le temperature e l’umidità se si vuole garantire prodotti freschi, senza far alterare la qualità organolettica. Però si può organizzare anche in un piccolo spazio la dispensa, basta seguire solo delle regole precise, sempre per preservare la shel life degli alimenti.

Ma come si può organizzare al meglio una dispensa? Noi di CheDonna.it siamo qui per darvi tutte le informazioni per renderla davvero perfetta e ben organizzata.

La dispensa: cosa c’è da sapere

piante cucina
Mensola della dispensa Foto:Adobe Stock

La dispensa, come la cucina è necessaria averla sempre in ordine e ben organizzata, non solo sarà più funzionale, ma vi permetterà di avere sempre sotto controllo tutto gli alimenti. Non sempre tutti hanno a disposizione molto spazio per ricavare una dispensa, ma anche se è piccola, bisogna porre attenzione e collocarli secondo un rigore logico. Inoltre il cibo va collocato rispettando le temperature per evitare che possano andare a male.

Va fatta una premessa, la dispensa come la cucina deve essere sempre pulita e non solo bene organizzata. In dispensa lo sporco si annida, quindi ogni volta che si fa la spesa e si riposano sugli scaffali va pulito bene. Basta liberare i piani dal cibo e pulire con un panno morbido in microfibra imbevuto in acqua e aceto. Non solo disinfettate, ma eliminate anche i cattivi odori.

In questo modo riuscirete ad averla sempre pulita, preservando proprio la qualità degli alimenti, tenendoli anche lontani dalle farfalline che spesso possono ritrovarsi in dispensa.

Questo vi permetterà non solo di aver la dispensa pulita ma riuscirete a rendervi conto degli alimenti in prossimità della scadenza. Può capitare spesso che presi dalle offerte, si compra tanto e si rischia di non riuscire a consumarli prima della scadenza. Inoltre si devono mettere a vista gli alimenti che vengono utilizzati più volte nell’arco della giornata.

Adesso come si conservano gli alimenti in dispensa?

Come organizzare la dispensa

Conservare gli alimenti in barattoli
Barattoli: come organizzarli Foto:Adobe Stock

La dispensa va organizzata secondo un ordine preciso, gli alimenti vanno organizzati in un certo modo, scopriamo come.

Innanzitutto, i cibi vanno collocati in base al genere, spezie lontano dalla pasta e dalle conserve e bibite, ogni cosa al suo posto. In questo modo si troverà subito quello che occorre senza perdere molto tempo.

Le spezie, aceto, erbe aromatiche, sale e olio, possono stare insieme, effettivamente sono condimenti. Si possono conservare in dispensa, lontane da luce e calore. In particolar modo sia l’olio e l’aceto prediligono luoghi asciutti e freschi. Poi riponete la pasta e il riso sullo stesso ripiano, magari potete anche toglierli dal loro packaging se non è facilmente visibile. Infatti in commercio si trovano contenitori in plastica trasparenti, specifici così da tener a vista i diversi formati di pasta.

Stesso discorso va fatto per la farina, il caffè e lo zucchero e non solo anche il pan grattato, mettete in un contenitore a chiusura ermetica così da tener lontano dalle farfalline. Invece le conserve, quindi prodotti come legumi in barattolo, passata di pomodoro, pelati e frutta sciroppata, possono stare nella stessa zona. Discorso analogo viene fatto per il latte a lunga conservazione, succhi di frutta, bevande energizzanti. Si fa riferimento a prodotti non aperti, invece in caso contrario va conservato in frigo.

Biscotti, snack salati e patatine, li lasciate nelle loro confezioni così da preservarne la qualità.

Invece per le patate, le cipolle e l’aglio, vanno conservate in scaffali chiusi, perchè possono emanare odore persistente. Si consiglia di collocarli non solo in zone chiuse, ma anche sui ripiani più bassi.

Come conservare gli alimenti in modo corretto

Spezie in cucina Fonte:Pixabay

In dispensa gli alimenti vanno conservati sia quelli sigillati che quelli aperti. In questo ultimo caso potete chiudere bene le confezioni con delle mollette per alimenti, oppure conservare in contenitori a chiusura ermetica, o in buste per alimenti.

Si consiglia di separare gli alimenti confezionati da quelli aperti, non solo tenete sempre sotto controllo la data di scadenza.  Collocate davanti gli alimenti in prossimità alla scadenza.

Pulizia: ecco il trucco per farlo

rimedi pulire casa
Pulire dispensa Foto:Adobe Stock

La dispensa si deve tenere pulita, si consiglia di farlo ogni due settimane, in questo modo non si accumulerà la polvere e si terranno lontano le tarme e farfalline dalla dispensa.

In dispensa potete collocare delle fettine di arancia con sopra dei chiodi di garofano, magari li collocate in un sacchetto. In alternativa va benissimo anche un fazzoletto di stoffa imbevuto di olio di tea tree. Può accadere che nella farina, pasta e cereali possiamo ritrovarci con le classiche ” farfalline”, purtroppo sono dei veri e propri insetti che infestano gli alimenti.

Non appena li notate, dovete subito rimediare, non solo dovrete svuotare gli scaffali ma dovete pulire bene e in profondità. Riempite una bacinella con acqua calda e aceto di mele. imbevete un panno morbido e poi pulite.

Lavate più volte e lasciate asciugare bene e poi prima di collocare tutto, controllare bene gli alimenti.

Da leggere

Articoli che potrebbero interessarti