Attentato a Vienna: sette morti e diversi feriti – Foto

Attentato a Vienna: spari vicino alla sinagoga della capitale austriaca. Almeno sette morti e diversi feriti, foto e video.

attentato vienna
Attentato a Vienna – Foto Twitter da https://twitter.com/Adnkronos/status/1323363103703224323

Sarebbe di sette morti e diversi feriti il bilancio di una sparatoria nei pressi della sinagoga di Vienna. A diffondere la notizia è l‘emittente austriaca Orf. Secondo quanto riferito dai media “l’attentatore si sarebbe fatto saltare in aria”. Tra le vittime di sarebbe anche un agente di polizia.

A parlare di “attacco terroristico” alla sinagoga di Vienna è stato Florian Klenk, capo redattore del quotidiano Falter il quale ha citato fonti vicine al Ministero dell’Interno austriaco. Secondo le fonti austriache, un aggressore sarebbe rimasto ferito mentre un altro sarebbe in fuga.

Attentato a Vienna: un agente di polizia è morto

attentato vienna
Attentato a Vienna – Foto Twitter da https://twitter.com/Adnkronos/status/1323363103703224323

Si aggreverebbe il bilancio dell’attentato terroristico alla sinagoga di Vienna. Come riferisce Tgcom24, citando forti austriache, sarebbe di sette morti il bilancio della sparatoria che ha sconvolto la capitale austriaca. Sarebbero almeno 15 i feriti di cui sette gravi. Gli spari avrebbero provocato un’esplosione. Un aggressore sarebbe stato ucciso e con lui sarebbe morto anche un poliziotto. Un altro aggressore, invece, sarebbe ancora in fuga.

Secondo il ministro dell’Interno, Karl Nehammer, si sarebbe trattato di un attentato compiuto da più persone“. Le prime immagini della sparatoria, pubblicate su Twitter, hanno già fatto il giro del mondo sconvolgendo l’opinione pubblica che ha fermamente condannato il gesto.

Non c’erano persone all’interno degli uffici e della sinagoga che, in quel momento, erano chiusi. A sentire i primi spari sarebbe stato il direttore del settimanale Falter Florian Klenk che avrebbe anche visto un uomo in fuga. La polizia austriaca ha esortato i cittadini della capitale a restare in casa e a non uscire per nessun motivo.

Dopo i primi spari, la polizia avrebbe dato il via ad una maxi operazione facendo irruzione anche in diversi ristoranti alla ricerca degli attentatori che potrebbero essere diversi e che si sarebbero nascosti in zona.