Scopri le cose incredibili che il tuo corpo fa mentre dormi

Il corpo umano è una macchina straordinaria. Approfittando dell’arresto temporaneo dell’attività fa cose incredibili mentre dormi.

Sonno, paralisi del sonno
Photo Adobe Stock

Le nostre giornate sono sempre molto piene. In piena attività il cervello ha molte cose di cui occuparsi e spesso per via delle tante cose da fare dormiamo poco e non permettiamo al nostro cervello di riposare a sufficienza. Questo apporta stress e i pensieri ansiogeni.

Il sonno ristoratore e riposante è fondamentale per la tua salute. E’ un fenomeno biologico che contribuisce al corretto funzionamento di tutti gli organi del corpo umano, anche perchè mentre tu dormi il tuo corpo ne approfitta per fare molte cose importanti. Scopri quali sono in questo articolo.

8 cose incredibili che fai mentre dormi

sonnambulismo
Photo Adobe Stock

Il sonno sembra un processo molto semplice, in realtà non è proprio così. Mentre noi dormiamo il nostro corpo svolge molte funzioni e spesso non lo sapevamo neanche. Distratti da Morfeo ecco cosa non ci rendiamo conto di fare mentre dormiamo:

1.Il cervello passa dal sonno leggero a quello profondo

Il sonno subisce alcune variazioni da momento in cui ci addormentiamo a quello in cui ci risvegliamo. Le fasi del sonno che attraversa il corpo sono divise in due grandi categorie: sonno a onde lente (Non-REM) e sonno REM (Rapid Eye Movement REM). Come spiega la National Sleep Foundation, il sonno non REM si verifica poco dopo essersi addormentati. In questa fase il cervello produce onde alfa che segnalano uno stato di non risveglio. Successivamente produce onde theta associate ai sogni che potremmo fare mentre dormiamo. Infine il cervello produce onde delta più lente responsabili del sonno profondo. Durante il sogno REM che segue il Non Rem il cervello è molto più attivo.

2.Il cervello regola i ricordi durante il sonno REM

Durante il sonno REM, che segue la fase di sonno profondo, il cervello si attiva. In questa fase avviene un processo incredibile: il cervello seleziona i ricordi e analizza le informazioni che ha ricevuto nell’arco della giornata. Durante questa fase REM, gli occhi si muovono rapidamente e con irregolarità: “Il sogno è molto diverso nel sonno non REM rispetto al sonno REM. I sogni non REM sono molto più letterali e precisi, è soprattutto il nostro cervello che ripercorre i ricordi del giorno precedente “, questo è quanto afferma il dottor Matt Johnson, neuroscienziato e professore di psicologia intervistato da Business Insider.

3.I muscoli subiscono una sorta di paralisi

Durante il sonno c’è chi si muove di più e chi resta immobile. Se ci muoviamo molto meno rispetto a quanto ci muoviamo durante lo stato di veglia è perché i nostri muscoli subiscono uno stato di paralisi. Secondo il professor Johnson: ” La corteccia frontale responsabile del movimento del corpo è quasi spenta, il che ci impedisce di muoverci.”

Ad alcune persone capita di risvegliarsi in questa fase e di essere coscienti del fatto che non riescono in alcun modo a muoversi. Questo fenomeno è noto come paralisi del sonno, la sensazione che si prova è quella di realizzare fisicamente un sogno, il che può essere estremamente inquietante.

4. La temperatura corporea scende

Durante il sonno, il sistema nervoso simpatico si rilassa e si allevia dallo stress, questo permette alla pressione del sangue di diminuire, alla respirazione di rallentare e alla temperatura corporea di scendere. Come spiega Inserm, il sonno è coinvolto nella regolazione dei neurotrasmettitori ed ha un ruolo omeostatico, questo significa che ci premette di recuperare energia.

5. I neurotrasmettitori vengono secreti

I neurotrasmettitori sono molecole che fungono da messaggeri, il cervello usa i neurotrasmettitori per inviare messaggi tra diversi neuroni. Le persona che mostrano uno stato di irritabilità o disturbi dell’uomore solitamente soffrono di neurotrasmettitori fuori equilibrio. Secondo Terry Cralle, specialista del sonno: “Il sonno aiuta a regolare molti neurotrasmettitori nel nostro corpo, tra cui norepinefrina, serotonina e dopamina. Dormire a sufficienza mantiene stabili i livelli dei neurotrasmettitori, ci tiene vigili e previene gli sbalzi d’umore”.

6.Puoi parlare o camminare senza esserne consapevole
Hai mai sentito parlare di sonnambulismo? Può capitare che una persona viva uno stato di sonno lento e profondo che si alterna ad uno stato intermedio. Secondo la definizione di Wikipedia: “Il sonnambulismo è un disturbo del sonno caratterizzato da attività motorie semplici o complesse, spesso finalizzate, di tipo automatico e coperti da amnesia (raramente se ne ha un ricordo onirico). Il sonnambulo è quindi in grado di compiere atti motori specifici e complessi come scrivere, parlare o camminare, senza essere consapevole di farlo.

7.La pelle si rigenera

“Molte cellule della pelle hanno orologi circadiani e sono direttamente influenzate dalla quantità di sonno che otteniamo ogni notte”, spiega l’esperta Terry Cralle.

Uno studio ha analizzato gli effeti di una notte insonne sulla pelle dei partecipanti e ha rilevato che i soggetti che non hanno dormito rispetto a quelli che si sono adeguatamente riposati, hanno mostrato:

  • diminuzione dell’elasticità della pelle
  • diminuzione dell’idratazione della pelle
  • pori più visibili
  • diminuzione del flusso sanguigno della pelle del viso

8. a volte si russa

Di solito a causa di un’ostruzione delle vie aeree, può capitare di emettere un fastidioso rumore durante il sonno. Secondo la dottoressa Sylvie Royant Parola, autrice di “Mechanisms of Sleep”, esistono due tipi di russamento: faringeo o nasale. Il rumore può derivare dalla gola o dai passaggi nasali, il fatto sorprendente è che nonostante il fatto di russare produca un rumore intenso, chi russa non si accorge minimamente di farlo e non sente il rumore, anche quando russa talmente forte da svegliare un intero palazzo. Come è possibile? Diciamo che non è sempre così, in linea di massima è per lo stesso motivo per cui se ti fai il solletico da solo non lo senti. Siccome chi russa emette lui stesso il rumore, è piu difficile distinguerlo per il suo cervello, ma ci sono casi in cui chi russa si sveglia.

Da leggere