Placche in gola: come riconoscerle e i rimedi naturali per eliminarle

Le placche alla gola sono un disturbo molto frequente che investe adulti e bambini. Scopriamo come riconoscerle e i rimedi naturali per eliminarle.

rimedi naturali placche gola
Adobe Stock

Con l’arrivo dei primi freddi è facile ritrovarsi ad avere le placche in gola. Un disturbo piuttosto fastidioso, quanto diffuso, che investe adulti e bambini.

Le placche possono essere di origine virale o batterica, e altro non sono che la manifestazione di un’infezione che appare sotto forma di pustole bianche che possono essere un sintomo della tonsillite o della faringite.

Oltre ai farmaci che caso per caso dovrà valutare il medico se e quali somministrare o meno esistono dei rimedi naturali per combatterle ed eliminarle. Scopriamo quali sono.

Cosa sono le placche in gola e come riconoscerle

tonsillite
Mal di gola Fonte: IstockPhotos

Le placche alla gola sono un disturbo molto comune che colpisce soprattutto nei cambi stagione, sia con l’arrivo dei primi freddi ma anche in estate.

Si presentano sotto forma di piccoli ascessi di colore bianco-giallastro e si localizzano a livello della mucosa nella parte finale della gola, del palato molle, dell’ugola e soprattutto delle tonsille.

Le placche provocano dolore alla gola, specie in fase di deglutizione, ma anche gonfiore alle tonsille, febbre e ingrossamento dei linfonodi del collo. Nei bambini possono portare anche inappetenza per la difficoltà a deglutire.

Ecco i rimedi naturali per combattere le placche alla gola

Salvia tisana
Photo Adobe Stock

Per curare le placche oltre ai farmaci, che vanno utilizzati specie quando hanno un’origine batterica, esistono alcuni rimedi naturali.

1) Gargarismi. È uno dei rimedi più istantanei per alleviare il fastidio. Possiamo provare con ingredienti ad azione disinfettante e antinfiammatoria. Ad esempio possiamo provare con acqua e sale. Versiamo in un bicchiere d’acqua tiepida, e non calda, un cucchiaio di sale e lo lasciamo sciogliere quindi facciamo i gargarismi. A questa soluzione possiamo aggiungere anche il succo di un limone o un paio di cucchiai di aceto, dall’effetto antimicotico. Altrimenti, ma facendo estrema attenzione a non ingoiare, possiamo fare dei gargarismi con l’acqua ossigenata, diluendola in acqua.

2) Non assumere cibi piccanti. Peperoncini, pepe e altri alimenti che possono irritare la mucosa sono sconsigliati fino a completa guarigione.

3) Non bere liquidi troppo caldi, ad esempio tisane o tè bollenti ma anche brodi troppo caldi rischieranno di infastidirvi ancora di più.

4) Lo zenzero o sotto forma di tisana, facendo attenzione ad assumerla tiepida e non bollente, o masticandone una fettina. Otterremo un effetto lenitivo istantaneo. Se assumeremo direttamente la radice sarà più efficace.

5) Un rimedio molto utile, che è un fitoterapico, ed è la propoli. Si tratta di un potente antibiotico naturale che possiamo assumere non appena si presenta il mal di gola ma anche in caso di placche. Basterà nebulizzarlo con l’apposito spray.

6) Decotto a base di salvia e timo. Possiamo trovarle queste piante aromatiche essiccate in erboristeria e utilizzarle per preparare una tisana che andremo a consumare solo quando sarà tiepida per non peggiorare il fastidio e il dolore.

7) Possiamo provare anche il lapacho una sostanza ricavata dalla corteccia della Tabebuia, pianta che si trova in Sudamerica, nota per le sue proprietà antivirali e antimicotiche.

 

 

 

Da leggere

Articoli che potrebbero interessarti