Sanremo e Coronavirus, le dichiarazioni di Amadeus “Il Festival si farà”

Sanremo si farà nonostante il Coronavirus: questo è quanto emerge dalle dichiarazioni di Amadeus. E intanto arriva anche AmaSanremo.

sanremo e coronavirus
i due showman Amadeus e Fiorello (fonte: Instagram)

Buone notizie per tutti gli amanti di Sanremo.

Il Festival della Canzone Italiana, infatti, andrà sicuramente in onda a Marzo 2021 secondo le dichiarazioni di Amadeus e del direttore di Rai1.

A Gennaio, poi, verrà discussa l’opportunità o meno della presenza del pubblico anche in base alla situazione riguardante la pandemia di Coronavirus.

Nel frattempo, in TV, arriva anche AmaSanremo.

Sanremo e Coronavirus: “Il Festival si farà” dice Amadeus

Sanremo e Coronavirus
Amadeus e Fiorello durante il Festival di Sanremo 2020 (Instagram)

Se amate Sanremo potete tirare un sospiro di sollievo.

Nonostante le dichiarazioni passate di Amadeus, supportate anche da Fiorello, il Festival della Canzone Italiana si farà.

La 71esima edizione, infatti, nonostante gli intoppi, andrà regolarmente in onda dal 2 al 6 Marzo.
Le dichiarazioni di Amadeus, infatti, sono ora leggermente cambiate:

Oggi sto pensando a fare Sanremo in totale sicurezza, poi capiremo come si svilupperanno le cose. Ribadisco che deve essere un festival della rinascita e della positività e non dimesso. Ora non pensiamo al pubblico, pensiamo a fare Sanremo dal 2 al 6 marzo. A Gennaio capiremo in che condizioni siamo e quindi potremo valutare e prendere una decisione definitiva.”

Il conduttore e direttore artistico Amadeus si trova, quindi, adesso in piena fase di lavoro editoriale: una bellissima notizia per tutti coloro che aspettavano con ansia il verdetto riguardo Sanremo.

Insieme ad Amadeus si è fatto sentire anche Stefano Coletta.
Secondo quanto riporta RaiNews24, infatti, il direttore di Rai1 ha dichiarato:

Tutti noi siamo persone molto coscienziose e attente alle norme. Tutto sta procedendo per come deve procedere in questa parte di stagione: siamo nella fase editoriale di Sanremo. Per quanto riguarda tutti gli altri elementi li valuteremo al momento opportuno. Parlare di pubblico oggi è irrazionale, visto che le situazioni virano da un momento all’altro.

La situazione, insomma, per quanto delicata sembrerebbe sotto controllo, anzi!
Dalle dichiarazioni di Amadeus emerge una grandissima partecipazione: pare che, quest’anno, il numero dei brani sottoposti per Sanremo sia più alto che mai.

Pare, insomma, che il Coronavirus -responsabile dello stop di moltissime attività- non sia riuscito a fermare Sanremo.

E, per chi ancora avesse dei dubbi, da giovedì 29 Ottobre arriva anche AmaSanremo.

AmaSanremo: che cos’è e quando inizia?

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Giovanna Civitillo & Amadeus 💑 (@giovanna_e_amadeus) in data:

Nei prossimi giorni, dunque, partirà anche AmaSanremo.

In tutto ci saranno cinque appuntamenti settimanali che vedranno in competizione giovani artisti: il tutto finalizzato ad arrivare nella top 10 della serata finale.
Da lì un ulteriore salto e scrematura per poter essere uno dei sei finalisti e partecipare, poi, alla categoria “Nuove Proposte” di Sanremo.

Insomma uno show nello show, sempre diretto e condotto da Amadeus.

La giura che deciderà chi andrà avanti e chi, purtroppo, rimarrà indietro è veramente incredibile: Morgan, Piero Pelù, Luca Barbarossa e Beatrice Venezi, la più giovane direttrice d’orchestra d’Europa.

I giovani artisti, dunque, dovranno confrontarsi con questa incredibile Giuria Televisiva, una Commissione Musicale ed il televoto da casa.

Di certo per loro non sarà semplice portare a casa il risultato!


Il programma, quindi, sembra essere già molto pieno.

Se la pandemia di Coronavirus continuerà a non darci tregua anche nei prossimi mesi, sappiamo che almeno un barlume di normalità rimarrà con noi.

Tutto grazie a Sanremo!

Da leggere