Cena: tre errori gravi da non fare mai

Scopri quali sono gli errori che non andrebbero mai fatti a cena. Il modo giusto per mantenersi in forma senza grandi sacrifici.

cena errori
donna con cibo del fast food – Fonte: Adobe Stock

La sana alimentazione è alla base della buona salute e di una forma fisica invidiabile. Non sempre, però, si conoscono tutte le basi per gestire ciò che si mangia nel modo corretto. Così, può capitare che nonostante l’impegno che ci si mette, alcuni errori banali finiscano con il rovinare il tutto.

Tra questi, alcuni piuttosto frequenti vengono compiuti a cena, momento della giornata in cui ciò che si mangia è di fondamentale importanza essendo anche il carburante che darà sostegno durante le importanti ore di sonno. Per questo motivo, oggi, dopo aver visto i cibi da non mangiare mai a pranzo cercheremo di scoprire quali sono gli errori più grandi che si compiono a cena e che sarebbe meglio evitare.

Gli errori che si fanno a cena e che andrebbero sempre evitati

Donna con piatto di pasta
Donna con piatto di pasta – Fonte: Adobe Stock

La cena è sicuramente un pasto importante e spesso anche il più atteso della giornata, essendo quello in cui, lontani dal lavoro, ci si può rilassare maggiormente. Eppure proprio perché l’ultimo pasto della giornata, vi si dovrebbe prestare maggior attenzione, ricordando che ciò che si mangia è anche quanto accompagnerà l’organismo durante e ore del riposo notturno.

Un momento in cui è quindi consigliabile non mangiare determinati alimenti e soprattutto non eccedere con alimenti pesanti o ricchi di carboidrati e zuccheri. Esattamente quelli che spesso e volentieri vengono mangiati con maggior frequenza proprio la sera. Scopriamo quindi quali sono i pasti che tutti fanno sbagliando e senza saperlo.

I pasti ricchi di carboidrati. Mangiare un bel piatto di pasta o una pizza la sera è un abitudine sempre più di moda e che per molti rappresenta un buon modo per rilassarsi. Spesso, proprio per questo, si finisce con il prepararsi delle porzioni abbondanti che portano ad abbondare eccessivamente con i carboidrati. Innalzare il livello di zuccheri nel sangue poco prima di andare a dormire, però, non è sempre una buona idea.  Gli effetti negativi sono infatti diversi e vanno da una digestione difficile, ad un sonno poco ristoratore fino all’aumento di peso.

Qualora si desideri mangiare la pasta di sera si dovrebbe quindi optare per una porzione piccola (possibilmente a base di pasta integrale) e da bilanciare con il giusto quantitativo di proteine e grassi. Solo così si potrà contare su un pasto sano ed in grado di mantenere l’organismo in ottima forma.

I pasti ricchi di grassi. Un’altra scelta comune e deleteria è quella di cenare con alimenti ricchi di grassi saturi e potenzialmente dannosi. Che si tratti della bistecca, del fritto o, ancor peggio, del prodotto confezionato, un pasto ricco di grassi è sempre una pessima scelta. Con il riposo notturno viene infatti metabolizzato in modo errato, spesso eccede in calorie e porta ad una digestione lenta a tal punto da interferire con le funzioni che l’organismo dovrebbe svolgere durante la notte. Stop quindi a i cibi del fast food, agli intigoli e a tutti quegli alimenti che per quanto buoni appesantiscono in modo evidente la digestione.

Il digiuno serale. Un’altra scelta poco vincente è quella di andare a letto digiuni o con un frutto mangiato pensando di mantenersi leggeri. La verità è che il nostro organismo ha bisogno di sostentamento durante la notte e questo significa che digiunare lo rende meno efficiente e carico di quanto dovrebbe essere. Inoltre, consumare un frutto o qualche biscotto senza bilanciare il tutto porta all’inevitabile innalzamento di zuccheri che come già detto risulta essere parecchio nocivo.

Come mangiare correttamente a cena

Secondo piatto-  Fonte: Istock Photos

Ora che abbiamo visto quali sono gli alimenti da evitare a cena e quai errori andrebbero decisamente aboliti, cerchiamo di capire come comportarsi per mangiare in modo corretto.

Per far si che l’organismo sia in grado di accompagnarci nel modo corretto durante le ore di sonno è importante cercare di cenare almeno due ore prima di andare a dormire. Inoltre bisogna consumare sempre pasti bilanciati, leggeri ed al contempo nutrienti. Ciò che conta è scegliere carboidrati complessi derivanti da cereali integrali, legumi, verdure e frutta, proteine magre e grassi buoni. A seguire qualche esempio di cene dalle quali è possibile prendere spunto:

  • Una porzione di proteina magra (anche di tipo vegetale) con accompagnamento di verdure condite con olio extra vergine d’oliva e, per finire, un frutto
  • Un piatto di legumi conditi con olio extra vergine d’oliva, una piccola omelette ed un frutto
  • Una porzione di formaggio magro, un’insalata condita con olio extra vergine d’oliva ed un piccolo panino integrale
  • Poco riso integrale con verdure e legumi, il tutto condito con olio extra vergine d’oliva e parmigiano
  • Uno yogurt greco senza zuccheri aggiunti con un frutto

Scegliendo queste alternative, che rispondono più o meno alle varie esigenze che possono presentarsi nel corso della settimana, è possibile mantenere uno stile di vita sano e volto al benessere.

ricetta insalata chic
Donna che mangia felice un’insalata – Fonte: Istock Photos

Ovviamente se si mangia sempre correttamente, nulla esclude il poter inserire una volta a settimana una pizza o una frittura mista. Ciò che conta è sapersi gestire in tutti gli altri giorni. Cosa che oltre a far sentire subito meglio influirà positivamente anche sulla linea.

Da leggere