Yari Carrisi augura la morte a Barbara d’Urso: il giudice lo condanna

0
459

Yari Carrisi, lo scorso Aprile, ha augurato la morte alla conduttrice Barbara d’Urso. Il giudice, a distanza di mese, lo ha condannato.

Yari Carrisi condannato
Yari Carrisi (Instagram)

Yari Carrisi, come i più informati ricorderanno bene, durante il mese di Aprile, in pieno lockdown, si era duramente scagliato sul suo profilo Instagram contro Barbara d’Urso, augurandole la morte.

Il suo gesto, pare causato perché la bella conduttrice partenopea avesse parlato a Pomeriggio 5 del divorzio dei suoi genitori, tra l’altro pare che Loredana e Romina abbiano fatto piace grazie a lui, aveva spiazzato il popolo del web e non solo e gli aveva prontamente chiesto come mai avesse scelto di fare una cosa simile, così forte e lui si era limitato a rispondere che il male in quanto tale andava sconfitto.

La conduttrice non ha mai voluto esporsi più di tanto sull’argomento, limitandosi a condividere sui social i titoli delle numerose testate giornalistiche che avevano ripreso la vicenda, senza mai pronunciarsi in maniera diretta. In un secondo momento, però, il figlio di Al Bano aveva fatto dietrofront, rivelando che non si riferita alla d’Urso ma al suo programma.

La sua replica, però, non sembrerebbe aver convinto gli organi competenti, visto che lui aveva condiviso sul suo profilo Instagram anche tutti i commenti negativi su Barbara, e per questo motivo è stato condannato a livello penale.

Yari Carrisi è stato condannato per aver augurato la morte a Barbara d’Urso e a dare la notizia è il portale Trash Italiano.

Barbara d’Urso: il gesto di Yari Carrisi condannato dal giudice

Barbara d'Urso sbugiarda Iconize
Barbara d’Urso ( Screen dal video )

Barbara d’Urso, come anticipato, all’epoca preferì non sbilanciarsi in merito alle dure frasi che Yari Carrisi, figlio di Al Bano, aveva riservato nei suoi confronti, ma ha preferito farlo nelle opportuni sedi giudiziarie in quanto ritiene che la sua reputazione sia stata infangata dal terribile gesto compiuto dal figlio d’arte.

Era impossibile, infatti, poter scagionare Yari da tale accusa visto che le aveva augurato la morte condividendo anche tutti i messaggi degli haters della conduttrice, per poi giustificare il tutto affermando che si riferiva alle dinamiche di Pomeriggio 5. Chi di dovere, infatti, non ha creduto alla sua debole spiegazione ed ha ritenuto opportuno condannarlo.

“E’ stato annunciato il decreto penale che dichiara, e condanna, colpevole l’imputato Yari Carrisi” si può leggere su Trash Italiano. “La cui responsabilità del caso è stata accertata nella sede penale, colpevole di aver leso l’onore ed anche la reputazione della conduttrice Barbara d’Urso prosegue il portale. “Attraverso i messaggi pubblicati sul suo profilo social personale” conclude, ufficializzando il “trionfo” di Barbara, che settimana scorsa ha smascherato Iconize in diretta per aver inscenato una finta aggressione omofoba.

Barbara d’Urso dopo la condanna di Yari Carrisi ha preferito non pronunciarsi in tal proposito e anche il diretto interessato sembra non voler rompere il silenzio.