Dieta pescetariana dei 5 giorni, proteggiamo meglio il cuore

0
180

Non tutti ancora la conoscono, ma la dieta pescetariana dei 5 giorni oltre a farci dimagrire serve anche a proteggere meglio il cuore

dieta pescetariana adobestock

 

Le scelte che facciamo tutti i giorni, anche a tavola, condizionano la nostra vita e la nostra salute. Ecco perché le diete devono essere sempre di qualità e complete. Servono per stare meglio, per dimagrire ma anche per evitare rischi di salute, come nel caso della dieta pescetariana dei 5 giorni.

Per quelli che non la conoscessero, da qualche anno la dieta pescetariana ha preso piede anche in Italia. Il principio è simile a quello dell’alimentazione vegetariana ma con una variazione importante: qui infatti possiamo mangiare tutte le carni sia di acqua dolce che salata, quindi pesci, crostacei o molluschi. Escluse invece le carni animali
Allo stesso tempo è importante cucinare (o preparare crudo) il pescato fresco e locale, alternandolo con i vegetali. Un modo per difendere il cuore, per prevenire le malattie ischemiche a partire dall’infarto del miocardio e per fare calare l’ipertensione. Le ultime ricerche hanno dimostrato che  migliorando l’alimentazione quotidiana il tasso della mortalità improvvisa potrebbe calare dio oltre il 60 per cento.

In questo quindi la dieta pescetariana può tornare utile. Il pesce è povero di grassi saturi e ricco di altri nutrienti, quindi è un alimento completo ma più leggero. Inoltre ci sono cibi ad alto contenuto di Vitamina B-12, importante per un sistema nervoso sano, come crostacei, uova, latte e latticini e alcuni cereali.

Dieta pescetariana il menu perfetto

 

Quale può essere quindi il giusto menù per una dieta pescetariana sana? Vi diamo un esempio.

A colazione: latte vaccino o vegetale e cereali, yogurt e frutta secca; pane integrale e marmellata.
Spuntini: yogurt, o frutta fresca o frutta secca.
Giorno 1:
Pranzo: Risotto con le verdure e insalata di pomodori o finocchi
Cena: orata al cartoccio con patate e insalata mista
Giorno 2:
Pranzo: insalatacon gamberetti e polipo e gallette di riso
Cena: zuppa di legumi con pane integrale
Giorno 3:
Pranzo: pasta integrale al pomodoro e una porzione di insalata mista
Cena: filetti di sgombro con mix di verdure al vapore e maionese leggera
Giorno 4:
Pranzo: cous cous con pesce misto
Cena: Tofu alla piastra con verdure saltate alla salsa di soia e 2 fette di pane integrale

vongole
il trucco della farina per pulire vongole (Fonte: iStock)

Giorno 5:
Pranzo: spaghetti alle vongole veraci
Cena: frittata con spinaci e insalata mista