Ingredienti da non aggiungere al caffè: scopriamo quali sono

0
234

Ci sono degli ingredienti da non aggiungere al caffè, soprattutto se si desidera assaporare il gusto del caffè. Scopriamo quali sono.

Ingredienti da non aggiungere al caffè
Caffè Foto:Pixabay

Il caffè è la bevanda più consumata al mondo, molte persone non riescono proprio a rinunciare a questa bevanda.

C’è chi non riesce proprio a carburare al mattino senza una tazza di caffè, che esso sia ristretto, macchiato, lungo o decaffeinato, è sempre un piacere berlo.

 E’ una bevanda che contiene caffeina che ci tiene svegli e ci da la giusta carica per affrontare bene la giornata. Ma non tutti sanno che determinati ingredienti non vanno aggiunti per non alterare il gusto del caffè.
Noi di CheDonna.it vi sveliamo alcuni ingredienti che non andrebbero aggiunti al caffè, così da poter assaporare il gusto e il sapore di questa straordinaria bevanda.

Caffè: ingredienti da non aggiungere

Caffè ingredienti da non aggiungere
Foto:Pixabay

Il caffè una bevanda molto conosciuta, ogni volta c’è una scusa per andare al bar in compagnia e gustarlo o con amici o colleghi di lavoro. 

Spesso si ha la tendenza di aggiungere degli ingredienti che possono però alterare il gusto del caffè, scopriamoli.
1- Latte: spesso si ha l’abitudine di farsi aggiungere al caffè espresso un pò di latte, oppure bere abitualmente a colazione il caffè macchiato. Non solo non si assapora il caffè così come è ma il latte contiene grassi, quindi il caffè sarà più calorico. Certo dipende dalla quantità e qualità del latte. Il latte scremato contiene meno grassi, infatti è la scelta che in molti fanno. Inoltre la caseina, la proteina del latte non rende disponibile gli antiossidanti, che come tutti sanno sono davvero importanti in quanto vanno a bloccare i radicali liberi. Se macchiate il caffè ogni tanto fa bene, ma non si consiglia di farlo spesso.
2- Zucchero e altri dolcificanti: per percepire il sapore di un buon caffè andrebbe bevuto amaro, quindi senza alcun dolcificante. Non si consiglia di aggiungere lo zucchero soprattutto se si bevono più di un caffè al giorno, per evitare di accumulare troppi zuccheri  nell’organismo. Se proprio non riuscite a rinunciare alo zucchero potete provare uno alternativo allo zucchero bianco come quello di canna, scoprite eventuali alternative.

 

3-Alcol: un ingrediente davvero improponibile, che va non solo ad alterare il sapore del caffè, ma non è poi sano, soprattutto se è un abitudine frequente. A lungo andare l’alcool aggiunto al caffè non fa altro che determinare dei problemi di salute, tra cui la dipendenza.

Se l’idea di bere il caffè amaro non vi va e non volete rinunciare al gusto del caffè, potete aggiungere un pò di cannella, l’essenza di vaniglia o del latte vegetale come di soia o mandorle.

Come sostituire il caffè: bevande alternative

Ingredienti da non aggiungere al caffè
Foto:Pixabay

Il caffè è una bevanda che contiene caffeina che ci tiene svegli e ci da la giusta carica per affrontare bene la giornata.

Il caffè si può sostituire con tantissime bevande, sia per cambiare un pò le stesse abitudini, che per necessità.

Talvolta si deve rinunciare ad una tazza di caffè, se ci sono dei problemi di salute, legati all’insonnia, disturbi al colon o stomaco. Il caffè d’orzo, si prepara con l’infusione di orzo tostato e macinato, una  bevanda antica, non contiene caffeina. Inoltre apporta diverse proprietà digestive, antinfiammatorie e antisettiche. Anche il tè matcha, un tè verde, molto pregiato, si coltiva in Giappone,che è una bevanda ricca in vitamine, sali minerali e antiossidanti, non solo favorisce la digestione, anche se contiene caffeina, non è tanta come il caffè.

Il ginseng, molto di moda negli ultimo 10 anni, una bevanda che in molti preferiscono al caffè, è un energizzante che va a stimolare il sistema immunitario, rendendolo più forte. Infatti alcune persone alternano il caffè al ginseng, aiuta a combattere la stanchezza cronica e lo stress.

Ingredienti da non aggiungere al caffè
Foto:Pixabay

Scegliete la polvere naturale, non quello che trovate al supermercato, perchè contiene percentuale davvero bassa di ginseng. Poi sciogliete scioglierla in una tazza di acqua calda o latte e gustate.