Clio Makeup accusata di razzismo dopo il lancio di una linea di correttori

0
127

Clio Makeup, sarebbe stata accusata di razzismo sui social, appena dopo il lancio della sua nuova linea di correttori, secondo alcuni non inclusivi. 

Clio makeup accusata di razzismo dopo il lancio della nuova collezione
Foto: cliomakeup Instagram

Clio Zammatteo, conosciuta come Clio Makeup appena dopo il lancio della sua nuova linea di correttori ‘Oh My Love’, sarebbe stata oggetto di molte critiche da parte degli utenti dei social, l’accusa? Quella di aver creato una collezione di correttori dalle nuance per nulla inclusive, che secondo molti, non sarebbero adatti alle diverse tipologie di pelle.

La guru del makeup, in una intervista rilasciata in esclusiva a ‘Vanity Fair’ avrebbe invece spiegato che la collezione di correttori è tutt’altro che non inclusiva e che le polemiche che l’hanno colpita sarebbero state dunque un poco superficiali. La bellissima collezione infatti include ogni tipologia di pelle, senza differenza di colore e di genere come illustrato in modo perfetto anche sulla pagina ufficiale Instagram della truccatrice.

clio makeup correttori oh my love
Foto: Clio Makeup Instagram

Clio Makeup accusata di razzismo sui social dopo il lancio della sua nuova collezione di correttori ‘Oh My Love’: la risposta della truccatrice alle polemiche

clio makeup accusata di razzismo dopo lancio correttori
Foto: cliomakeupshop

Clio Makeup, lancia la sua nuova linea di correttori, ‘OH My Love’ , ed è subito polemica sui social, questo perché le moltissime persone che seguono gli account di Clio Zammatteo, si sarebbero basati sull’immagine principale del lancio dei prodotti, senza però fermarsi a conoscere in profondità tutto lo studio che c’è stato dietro alla formulazione dei correttori e soprattutto a chi sono indirizzate le 14 tonalità di prodotto.

A raccogliere lo sfogo di Clio, ‘Vanity Fair’ in una intervista esclusiva. Al magazine Clio, avrebbe affidato lo sfogo emotivo, in seguito alle polemiche suscitate dal lancio della collezione makeup:

“Se posso essere sincera appena ho visto i commenti negativi che ho ricevuto sono caduta dalla sedia. Ho sempre lavorato nel rispetto dell’idea di skin diversity, sapevo benissimo che avrei parlato a un mercato non tutto di pelle bianca come la mia, ma queste polemiche mi hanno sorpresa perché sono partita proprio dal concetto opposto rispetto a quello che alcune persone hanno fatto emergere. È vero che ho ricevuto commenti negativi, ma se l’opinione si basa solo su una foto di 14 correttori in un packaging frosted dal quale non si riesce a capire il colore reale, senza né approfondire la questione, né guardare il video in cui i correttori sono stati applicati su incarnati diversi, su uomini e donne dalla pelle chiara e scura, su una ragazza con il velo, non ci si può rendere conto che abbiamo cercato di includere tutti. Quello che succede purtroppo è che i commenti positivi vengono spesso sotterrati da quelli negativi di chi ha visto il progetto e non lo ha capito”

La collezione ‘Oh my love’ è davvero tutt’altro che poco inclusiva e ciò si evince anche dalle pagine social di Clio, dove viene presentata attraverso diversi video che mostrano donne e uomini di ogni tonalità di pelle, dalla più chiara alla più scura.

La collezione di correttori ‘Oh My love’ firmata Clio Makeup è senza alcun dubbio  ricca di tonalità per mimetizzare le imperfezioni sul viso di tutte le donne e degli uomini, al contrario i ‘detrattori’ possono essere davvero invasivi sui social e soprattutto poco obiettivi.