La colazione giusta per dimagrire: consigli e menù ideale

0
136

Dimagrire a colazione si può anche quando non siamo a dieta: l’importante è scegliere gli ingredienti giusti e farla in modo sano

pixabay

Un conto è la dieta vera e propria, un altro è salvaguardare la propria salute. Ma è possibile dimagrire facendo colazione senza seguire un particolare regime alimentare? Tutti gli specialisti concordano sul fatto che il primo pasto quotidiano è fondamentale per avere le energie giusto ad affrontare la giornate. Ed è sbagliato saltarla oppure farla in fretta solo per avere poi calorie da ‘sfruttare’ a pranzo e a cena.

Ancora una volta sono gli specialisti a precisarlo. La colazione è essenziale perché comincia a far lavorare il metabolismo già la mattina. E questo innesca un meccanismo che aiuta la nostra condizione fisica, perché così quando faremo gli altri pasti, sarà pronto per fornire l’energia che serve in poco tempo.
Invece concentrando tutto in due soli pasti abbondanti parte un processo di utilizzo della massa magra che va a pescare energia durante la giornata. Ma soprattutto il rischio è quello di arrivare a pranzo con una cosiddetta ‘fame da lupo’ e gettarsi su tutto quello che capita a tiro, senza nessuna possibilità di scegliere.

Colazione giusta per dimagrire, sia dolce che salata

Farifrittata ricetta 2 ingredienti
Farifrittata (Istock photo)

Ma esiste la ricetta per una colazione perfetta? In linea generale dobbiamo trovare la giusta combinazione tra proteine e carboidrati, per tenere basso l’indice glicemico. Quando digiuniamo da diverse ore, come succede al mattino, e poi mangiamo solo zuccheri rischiamo di innescare il picco glicemico. A tamponare quello pensa l’insulina, ma intanto un’ora dopo avremo di nuovo fame

Come spesso succede però per ogni problema esiste anche una soluzione. Chi vuole puntare su una colazione salata può cucinare una frittata leggera preparata solo con gli albumi. Aggiungete  salmone affumicato, prosciutto cotto sgrassato, ma insieme a due fette di pane integrale.
Se invece volete puntare sulla colazione dolce, andranno benissimo dello yogurt greco, del latte, anche quello vegetale. E poi carboidrati a basso indice glicemico. Ad esempio fiocchi di avena o quinoa più frutta secca che impedisce il picco glicemico.


La frutta è ottima, meglio se ancora con la buccia e poco zuccherina. Potete ad esempio tagliarla a pezzetti o a fettone unendola ai cereali. Eliminate invece, quando potete, i prodotti già confezionati.