Cervello iperattivo: cosa fare per calmare il criceto che hai nella testa

0
135

Non riesci a fermare i tuoi pensieri e la tua mente tiene prigioniero tutto il tuo corpo? Fa uscire il criceto che hai nella testa dal labirinto.

cervello
Photo Pixabay

Hai mai sperimentato la sensazione di avere un criceto nella testa? i pensieri ti attanagliano e corrono veloci come un criceto sulla ruota. Girano girano, è impossibile fermarli. Il nostro cervello è in trappola, si sofferma sempre sulle stesse idee, sugli stessi problemi, sulle stesse paure. Scopri cosa fare per calmare la tua mente e fermare la ruota.

Come fermare il criceto nella testa

cervello iperattivo
Photo Adobe Stock

Quando i pensieri prendono il sopravvento sul resto del corpo bisogna trovare un modo mettere un freno. Per fermare la mente che entrà in questa modalità è necessario offrirle dei mezzi per cambiare.

Il metodo è semplice, hai due possibilità per fermare la ruota:

  • Trova il tasto del rallentatore
  • ferma la ruota occupando la mente con un compito in modo che essendo impegnata in altro non riesca a pensare incessantemente.

In pratica cosa potresti fare per far scendere il criceto dalla testa?

1- Esaurisci il tuo criceto

Cosa fai quando la memoria del telefono  è in esaurimento? la svuoti. Se non lo fai il telefono si “impalla” e non funziona. Metaforicamente parlando la stessa cosa avviene a livello di mente. Quando i pensieri si affollano, spingono l’un l’altro, stanno stretti e non trovano una via di uscita tutto il corpo si “impalla”. Quello che devi fare in questo caso è scaricare il trabocco di idee che si è formato nella tua testa. Se desideri ripartire devi “svuotare” tutta la mente.

Il metodo per svuotare la mente è semplice e secondo alcuni altrettanto efficace: prendi un quaderno e annota su di esso tutto ciò che hai nella mente, trasferisci tutto. Fai finta di spostare la cartella immagini dal telefono al pc, nello stesso modo trasferisci i pensieri dalla testa al foglio. Annota i pensieri profondi, le cose che ti ossessionano, per esempio se devi partire per un viaggio e hai paura di dimenticare qualcosa scivi sul foglio tutto ciò che devi assicurarti di prendere prima della partenza. Non lasciare che niente ti impedisca di arrestare questa trascrizione del flusso dei pensieri, non badare agli errori ortografici o alla caligragia, scrivi e basta.

2- Ipnotizza il tuo criceto

Hai mai lavorato in fabbrica o compiuto un’azione ripetitiva in modo meccanico? Qual è stato l’effetto? Quando si compiono gesti ripetitivi come per esempio timbrare una moltitudine di buste una dietro l’altra, si ottiene un effetto calmante molto simile alla meditazione. E’ come se attraverso queste azioni tu riuscissi a ipnotizzare la tua mente. Devi solo ripetere uno stesso movimento più e più volte.

Altri gesti sono noti per la loro capacità di avere lo stesso effetto ipnotizzante sul cervello:

Il giardinaggio: Se hai la fortuna di avere un piccolo angolo verde rendilo speciale. Tira via le erbacce e coltiva dei fiori coloratissimi. Scavare il terreno e rinvasare i vasi è un ottimo modo per rilassare la mente.

Il lavoro a maglia e l’uncinetto: questi tipi di lavori richiedono che tu sia concentrato. Lavora a maglia ascoltando la tua musica preferita.

La meditazione: Puoi meditare quando e dove vuoi. Pensa puoi farlo anche mentre cammini dalla stazione all’ufficio se non hai altro tempo!Sul web puoi trovare tante meditazioni guidate da fare durangte la passeggiata. La meditazione non serve a farti smettere di pensare ma a distaccarti da tutto per radicarti nel momento presente.

Perline di filo: Chi l’avrebbe detto che filo e perline sono ottimi per fermare il tuo criceto? Questo gesto rientra tra le azioni meccaniche che costringono il criceto a rallentare. Ti basterà dare sfogo alla tua fantasia infilando una perlina dopo l’altra.

Colorare un mandala: Colora i piccoli spazi del mandala in qualsiasi colore desideri. Non devi pensare al risultato finale , devi solo lascierti guidare dal tuo intuito.

3- Destabilizza il tuo criceto

Per destabilizzare il tuo criceto dovrai proporgli qualcosa di nuovo. Le novità richiedono impegno. Una situazione nuova richiede alla mente di lavorare per adattarsi alla novità e per fare questo avrà bisogno di tutta la sua energia.

Ti basterà concentrarti su qualcosa di nuovo da imparare, un elenco di nomi, numeri di telefono, quello che vuoi. Altre attività utili a destabilizzare il tuo criceto sono:

Dipingere o disegnare: Prova a disegnare o dipingi un mandala come ti abbiamo suggerito al punto precedente. Rilassati concentrandoti sui colori.

Fare un puzzle: Anche questa rientra tra le attività che richiedono concentrazione, quando fai un puzzle il tuo criceto pensa, scansiona, analizza e osserva tutti i pezzi per completare il puzzle e questo lo calma.

4- Collega il tuo criceto alla natura

Abbiamo parlato molte volte dell’importanza e dei benefici derivanti dal contatto con la natura. I grandi spazi aperti hanno un effetto destressante. Più lo spazio intorno è grande più lo stess sembra vanificare. Favorendo un contatto quotidiano con la natura puoi ridurre lo stress e calmare il tuo criceto. Ti basterà una passeggiata di 15 minuti, anche una passeggiata al parco in pausa pranzo o nel pomeriggio con i bambini all’uscita di scuola.

Quando hai più tempo puoi organizzare una gita al bosco, un’escursione. Quando sei in mezzo alla natura il tuo criceto si rigenera prendendo boccate di aria fresca.

persone che camminano
Persone che camminano – Fonte: iStock photo

Promuovi il contatto con la natura il più spesso possibile. Scegli gli spazi verdi anche per fare attività fisica piuttosto che rifugiarti in palestra.