Maltempo: nono cadavere recuperato ed allerta gialla su 13 regioni

0
39

Il maltempo ha purtroppo mietuto un’altra vittima che si aggiunge alle precedenti otto. I danni sono ingenti e le regioni sono ancora in allerta.

maltempo a Milano
pioggia – Fonte: Adobe Stock

La situazione in Italia a causa del maltempo non sembra migliorare.

Secondo quanto dichiarato dalla Protezione Civile una vasta area depressionaria, attiva sul Mare del Nord, convoglia masse d’aria umida atlantica anche verso la nostra Penisola.

Pertanto si verificherà un nuovo impulso perturbato che purtroppo interesserà da oggi le regioni centro-settentrionali, con precipitazioni sparse, anche temporalesche e un sostanziale rinforzo della ventilazione occidentale.

La Protezione Civile  ha infatti a tal proposito emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse.

Tale avviso prevede che dalle prime ore di oggi si verificheranno venti forti e burrasche dai quadranti occidentali su Emilia-Romagna, Toscana e Marche.

Non solo, infatti si prevede un’espansione verso sud che proceda sull’Umbria, Lazio, Abruzzo e Molise per poi estendersi su Puglia e Basilicata, in particolare sui settori tirrenici ed appenninici.

Da quanto si apprende tramite le piattaforme della rete nazionale si segnalano possibili mareggiate lungo le coste esposte della Toscana e del Lazio.

Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per la giornata di oggi allerta gialla su parte di Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto e Toscana, sull’intero territorio di Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo, Molise, Puglia e Basilicata, su alcuni settori di Campania e Calabria.

Il maltempo non accenna a farci preoccupare, soprattutto dopo la notizia della nona vittima.

Nona vittima trovata in spiaggia

maltempo in Italia
maltempo in Italia (fonte: Pexels)

Un altro cadavere è stato recuperato sulla spiaggia nei pressi della vecchia stazione ferroviaria di Sanremo, sul lungomare Italo Calvino.

Il nono cadavere sembrerebbe essere quello di un uomo, così come gli altri cadaveri rinvenuti in questi giorni.

Sul posto sono intervenuti la guardia costiera con i vigili del fuoco.

Non solo, purtroppo al dolore per le vittime che questo maltempo ha spazzato via si aggiungono gli ingenti danni subiti dalle regioni italiane.

A tal proposito è stato significativo l’intervento del Presidente regionale Alberto Cirio, che appena ieri aveva annunciato che in settimana sarebbe stata attivata una nuova area di degenza covid.

Il Presidente della regione Piemonte ha infatti dichiarato che i danni del maltempo che ha colpito il Piemonte nel fine settimana si aggirano sul miliardo di euro.

A tal proposito si è in attesa delle misure da mettere in campo dal governo Conte. 

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Da venerdì sarà attiva all’ospedale #Oftalmico di Torino la nuova area di degenza Covid che metterà a disposizione del territorio 80 posti letto. La struttura prende il posto di quella allestita temporaneamente all’interno delle OGR – Officine Grandi Riparazioni Torino, nel pieno della fase acuta della pandemia, grazie al supporto di FONDAZIONE CRT e Compagnia di San Paolo. È un risultato importante non solo perché sono stati rispettati i tempi che ci eravamo prefissati, ma anche perché questa è una struttura ospedaliera che doveva chiudere e che invece riapriamo. Se c’è una cosa che il Covid ci ha insegnato è che sulla sanità non si taglia.

Un post condiviso da Alberto Cirio (@cirioalberto) in data:

Seguiranno aggiornamenti.