Chips di cavolo nero: contorno sfizioso e finger food per aperitivo

0
121

Le chips di cavolo nero possono essere uno sfizioso contorno e un originale finger food vegano per un aperitivo. 

cavolo nero chips
Cavolo nero (Adobe Stock)

Le chips di cavolo nero sono uno sfizioso contorno che può trasformarsi in un originale finger food vegano da accompagnare ad un aperitivo.

A base di cavolo nero, queste chips conosciute anche con il nome inglese di ‘kale chips’, sono una ricetta molto di moda.

Realizzarle è molto semplice, ma il risultato sarà davvero eccezionale. Inoltre, il cavolo nero gode di molte proprietà benefiche per il nostro organismo. Scopriamo di più.

Contorno, finger food o snack vegano: chiamatele come volete sono le chips di cavolo nero

Il cavolo nero, verdura a foglia verde proveniente dalla famiglia delle Brassicaceae viene considerato un super food ricco di proprietà antiossidanti, di vitamine come la A, C, e la E. Ma anche quelle del gruppo B e di acido folico. Inoltre, è una fonte di calcio, zinco e ferro. Pur essendo un alimento nutriente apporta solo 35 calorie ogni 100 grammi.

Questa tipologia di cavolo che si trova sopratutto nella stagione autunno-invernale si presta particolarmente bene alla preparazione di zuppe come la ribollita toscana, ma anche a queste sfiziose chips che vi rapiranno al primo assaggio.

Croccanti e con un retro gusto leggermente amarognolo le chips di cavolo nero saranno ottime per accompagnare un antipasto o un aperitivo, visto che ben si prestano ad essere un finger food, ma anche come snack spezza fame. E infine, come contorno accanto a piatti a base di carne o pesce. Scopriamo la ricetta semplice pronta in pochi minuti.

Ingredienti per 4 persone

  • 500 g di cavolo nero
  • 3 cucchiai d’olio evo
  • semi di sesamo q.b.
  • sale q.b.

Preparazione

Iniziamo la preparazione occupandoci del cavolo nero. Stacchiamo le foglie e togliamo la parte dura centrale con un coltello ben affilato. Quindi laviamo bene le foglie facendo attenzione ad eliminare eventuali residui di terra.

Una volta pulito, asciughiamo il nostro cavolo nero con della carta da cucina. Se ci risulta più comodo possiamo tagliare le foglie alla grandezza di normali patatine.

Disponiamo quindi le foglie su una teglia ricoperta con della carta da forno. Nel frattempo prepariamo in una ciotolina l’olio extra vergine d’oliva, condito con un pizzico di sale e una manciata di semi di sesamo. A questo punto con un pennello da cucina spennelliamo il cavolo con l’intingolo preparato.

Intanto avremo acceso il forno in modalità ventilata portandolo a 180 gradi. Quindi inforniamo e cuociamo per circa 10 minuti. Le foglie dovranno diventare croccanti. Se non fanno crock dovrete rimetterle in forno per qualche altro minuto perché significa che non sono abbastanza cotte.

Una volta pronte le sforniamo e le lasciamo raffreddare quindi possiamo consumarle tiepide.

Al posto del cavolo nero potremo provare la stessa ricetta con le foglie di spinaci.

Scopri anche le chips di melanzana.