Elodie si racconta: “Droga, rabbia, bullismo: la mia vita prima del successo”

0
46

Elodie non ha avuto una vita facile: una delle cantanti più amate del momento parla dei suoi demoni in una recente intervista.

Elodie vita
Elodie (Instagram)

Nata in un quartiere difficile, in una famiglia che è stata smembrata sotto i suoi occhi, con una sorella da proteggere e tanto da cui scappare: l’adolescenza di Elodie è stata una favola nera da cui la cantante, con enorme forza di volontà, alla fine è uscita ad emergere.

La sua storia personale l’ha avvicinata ad artisti con cui oggi condivide non soltanto la vita privata ma anche la stessa sensibilità nei confronti dei temi trattati nella sua musica: Marracash, con il quale fa coppia fissa da tempo, e Mahmood, che ha alle spalle una vicenda così simile alla sua e che è attualmente è uno dei suoi migliori amici.

Elodie: “Mia madre mi ha avuta a 21 anni, io ho covato tanta rabbia”

elodie
Elodie a Venezia – Foto Instagram da https://www.instagram.com/elodiesfamily/

Da uno dei quartieri più difficili di Roma al red carpet di Venezia con un abito di Donatella Versace disegnato apposta per lei: la vita, l’evoluzione e la carriera di Elodie potrebbero essere riassunte in questa semplice coppia di immagini.

Nata nel Quartaccio, alla periferia di Roma, Elodie è stata messa al mondo da una ragazza creola appena ventunenne (che la cantante ha definito “con problemi”) la quale per mantenersi lavorava come modella e come cubista.

Il padre di Elodie è un artista di strada che si separò dalla donna che gli aveva dato due figlie quando Elodie aveva appena 8 anni. Entrambi i suoi genitori hanno avuto problemi di droga: “Io l’ho capito dopo un po’ ma non ho reagito arrabbiandomi” ha dichiarato Elodie parlando della dipendenza dei suoi genitori. “Nonostante questo ho avuto dentro di me tanta rabbia per parecchi tempo. Ho detto va bene, vi do una mano, cerco di capire come aiutare. Non mi va di addossare colpe a loro ma sono stata anni a tentare di sistemare una cosa che non può essere sistemata, non da una ragazzina” ha concluso.

Negli anni dell’adolescenza Elodie ha anche badato a Fey, la sorella minore nata appena tre anni dopo di lei. Fey è omosessuale e per anni ha dovuto difendersi dal bullismo a cui le periferie condannano le persone di un orientamento sessuale diverso da quello etero. Era Elodie a difendere Fey, che oggi è diventata una delle sua più grandi sostenitrici e, ovviamente, una delle sue più grandi amiche. “Avevano paura di me perché ero un po’ isterica, secca secca, nervosa. La difendevo io” ha spiegato Elodie riferendosi a tutti gli sforzi fatti per tenere Fey il più possibile sotto una campana di vetro, protetta da tutte le brutture della periferia.

Priva di una famiglia solida alle spalle e di qualsiasi figura di riferimento, la vita che Elodie ha descritto è stata caratterizzata da incertezza e discontinuità, che l’ha portata a condurre una vita assolutamente sbagliata per una bambina: “A 12 anni mi facevo le canne tutto il giorno, a 15 bevevo anche, uscivo e tornavo a casa alle 7 del mattino” ha ammesso la cantante.

Priva di una qualsiasi guida e di una famiglia di riferimento, Elodie non ha mai completato il suo percorso di studi, rinunciando a prendere il diploma dopo cinque anni di istituto linguistico. Il motivo? Aveva terrore dell’esame e di non essere in grado di soddisfare le aspettative dei professori.

A denti stretti Elodie ha dovuto ammettere che non aver ottenuto il diploma di maturità è uno dei grandi rimpianti della sua vita, nonostante la carriera e la fama che l’hanno strappata da una situazione di così forte disagio. “Rimpiango moltissimo il fatto di essere ignorante. Mi fa sentire a disagio, anche perché sono stata vigliacca: ho fatto il liceo fino al quinto anno, senza mai essere bocciata. Arrivata a maggio, mi sono ritirata. Non mi sentivo all’altezza di fare l’esame” ha dichiarato.

View this post on Instagram

Il mio pensiero felice ❤️

A post shared by Elodie (@elodie) on

Oggi fortunatamente Elodie è forte abbastanza da guardare indietro con gratitudine verso la ragazza che è stata e le sfide che hanno contribuito a forgiare il suo carattere. Fortunatamente, le cose sono molto differenti rispetto a trent’anni fa. Nel 2020 Elodie ha qualcosa che nella vita le è sempre mancato in maniera devastante: l’amore e la stima artistica di Marracash, che ha sfilato con lei sul red carpet di Venezia.