Dieta Carb Cycling: scopri subito la dieta facile senza zucchero

0
54

Esiste una dieta che non prevede lo zucchero. Ti consigliamo di scoprirla subito se stai cercando un rimedio per perdere i chili di troppo. Questa dieta si chiama Carb Cycling!

Dieta Carb Cycling: scopri subito la dieta facile senza zucchero
Dieta Carb Cycling: scopri subito la dieta facile senza zucchero (Pexels photo)

Eliminare lo zucchero non significa soltanto moda ma anche tanta salute. Scopriamo insieme se è facile seguire un regime alimentare che non prevede di zucchero.

Dieta Carb Cycling, dove mettiamo gli zuccheri?

Dieta Carb Cycling: scopri subito la dieta facile senza zucchero
Dieta Carb Cycling: scopri subito la dieta facile senza zucchero (Pexels photo)

Troppo spesso, sentiamo, da nutrizionisti, dietologi, specialisti del settore che lo zucchero fa davvero molto male. Lo zucchero è presente davvero ovunque, nelle bevande gassate, nei dolciumi, negli snack dietetici, persino in tutti quegli alimenti che crediamo sani e nutrienti. Partendo da ciò è nata una carrellata di diete che puntano all’eliminazione dello zucchero: l’arma è escluderlo definitivamente, ma non sempre! Questo regime alimentare prevede infatti l’esclusione dei carboidrati che causano un’innalzamento vertiginoso dell’indice glicemico.

Tra questi cibi abbiamo sicuramente la pasta, il riso, il pane, i dolci, la frutta. Questo regime alimentare però potrebbe essere poco sostenibile perché esageratamente restrittivo, ma vediamoci chiaro. Questa dieta viene più definita come ciclo dei glucidi, il suo obiettivo è quello di ridurre il contenuto di zuccheri di tutti i tipi, compresi quindi i cereali, la frutta e soprattutto i prodotti industriali.

Ovviamente, tutte le persone estremamente golose, eliminando i dolci dalla quotidianità, perderanno di taglia in taglia con lo scorrere delle settimane. Perdere peso con una dieta di questo tipo è facilissimo perché vengono ingerite molte meno calorie rispetto a ciò che eravamo abituate.

Eliminare gli zuccheri dalla dieta? Sì, ma non sempre

Pasta nella dieta: perché fa bene e come consumarla
Pasta nella dieta: perché fa bene e come consumarla (Unsplash photo)

Eliminando tutte le fonti di zuccheri non si va solo perdendo la massa grassa ma, per tutte le sportive, è bene sapere che andrà perduta anche quella magra. Ma c’è un punto focale che non dobbiamo mai dimenticare: i carboidrati sono in cima alla piramide alimentare e si identificano come la nostra principale fonte di energia.

Eliminare i carboidrati dall’alimentazione o diminuirli drasticamente può essere dannoso per la salute ma soprattutto per chi pratica sport, si alza di moltissimo l’esposizione a rischi cardiovascolari poiché si avrà un aumento inevitabile di grassi e di colesterolo cattivo. Inoltre, la mancanza di zucchero, può causare stati di ipoglicemia oltre alla perdita muscolare.

Il regime Carb Cycling

10 PIATTI salutari da preparare in men che non si dica!
Tagliatelle (AdobeStock photo)

Questo regime Carb Cycling cerca di strutturare al meglio tutto quanto: ci permette di alternare i giorni nei quali assumiamo meno carboidrati, o meglio, nessun carboidrato, e giorni in cui possiamo reintrodurli a patto però di includere una seduta di allenamento nella giornata. Ma vediamoci chiaro e capiamo cosa prevede questa nuova tipologia di dieta.

  • Iniziamo col dirvi che tutti i prodotti industriali simili a caramelle, bibite zuccherate o pasti precotti e già pronti sono vietati come anche i troppi dolci poiché di base ci si nutrirà di piatti sani e nutrienti.
  • La struttura della dieta e dei vari giorni dipende esclusivamente dal nostro stile di vita. Bisognerà anche riuscire ad organizzare il tutto includendo le uscite nel weekend. Infatti, una volta confermati i pasti fuori casa, si possono aumentare i giorni di privazione dei carboidrati durante la settimana. Potremmo organizzarci cinque giorni senza e due che prevedono invece i carboidrati nei pasti.
  • La chiave di tutto ciò è sicuramente l’attività fisica, infatti, nei giorni in cui introduciamo i carboidrati nei pasti che andiamo a preparare, dobbiamo dedicare necessariamente almeno un’ora a qualche esercizio fisico, se possibile anche intenso o che faccia leva sulla nostra resistenza.

Così facendo lo zucchero presente negli alimenti che consumiamo in questi giorni viene convertito in glucosio e poi utilizzato come energia.

Per questo motivo, quando prendiamo peso cosa succede? Succede che quella dose o quelle cospicue dosi di zucchero, consumate senza fare alcun tipo di attività sicuramente, non vi permetteranno di perdere peso, lo zucchero si trasforma nell’organismo non più in energia, bensì in grasso.

Non dimentichiamoci che privarsi dello zucchero, soprattutto per chi, come dicevamo, è particolarmente goloso è una prova di coraggio non che di forza di volontà, ideale per mettersi alla prova sperimentando anche la personale propensione nel maneggiare gli alimenti per comporre piatti e consumarli senza l’utilizzo dello zucchero.

È sempre preferibile evitare o limitare tutti i prodotti industriali composti di farine raffinate, come anche il riso bianco, creduto sano, ma in realtà raffinato tanto quanto la ciambella che ci prendiamo al bar. Scegliete sempre una base di cereali, che mantengono le loro caratteristiche di integrità, quasi sgombri processi chimici e di raffinazione.

Questo regime alimentare è particolarmente indicato per tutte quelle persone che hanno padronanza del proprio stile di vita, si sentono decisamente organizzate e sono attive, ma anche per tutte quelle persone che sono digiune di attività fisica ma vogliono mettersi in gioco e cimentarsi in una nuova avventura all’insegna del benessere.

Non dimenticate che qualsiasi tipo di dieta va obbligatoriamente richiesta ad uno specialista del settore, sarà lui a prescrivervi una dieta fatta apposta per voi in base a tutte le vostre esigenze fisiche e agli obiettivi che volete raggiungere.

Esempio di dieta Carb Cycling, due giorni tipo (low carb e up carb)

Dieta economica e leggera: pasta
Dieta (Pexels photo)

È consigliato non prolungare la dieta oltre le 8 settimane mediante programma Carb Cycling e aggiungere alla dieta, uno stile di vita sano, il corretto quantitativo di sonno e delle sedute di attività fisica regolari, tutto questo è essenziale per la perdita di peso. Come organizziamo i piatti nei giorni low carb e up carb? Ecco i due esempi per le due giornate da alternare.

Giorni con pochi o senza carboidrati

  • Colazione: per chi preferisce la colazione dolce un vasetto di yogurt greco 0% grassi, muesli o granola e frutta secca a scelta; per chi adora la colazione salata 2-3 uova sode, 2 fette di seitan o prosciutto crudo magro o bresaola.
  • Pranzo: 120/170 grammi di orata, 2 cucchiai di formaggio quark, asparagi.
  • Cena: 1-2 petti di tacchino olio, sale e limone, ricotta e insalata mista con finocchi.
4 cibi grassi ma buoni per la tua salute
colazione Istock

Giorni con alto contenuto di carboidrati

  • Colazione: per chi preferisce la colazione dolce un vasetto di yogurt greco 0% grassi, muesli o granola, frutti di bosco e 2 fette di pane di segale tostato; per chi adora la colazione salata 3 uova strapazzate, bacche miste, 2 fette di pane di segale tostato.
  • Pranzo: 120/170 grammi di orata al forno, mezza tazza di riso integrale basmati, zucchine e melanzane grigliate.
  • Cena: pizza margherita