Morto Kenzo: lo stilista ci lascia ad 81 anni. Aveva il Coronavirus

0
137

Di poco fa la notizia sconvolgente: morto Kenzo il talentuoso stilista giapponese. Aveva 81 anni: vittima anche lui del Coronavirus.

Ad annunciarlo è stato un portavoce, con una nota ufficiale.

Kenzō Takada è morto oggi, domenica 4 Ottobre, a Parigi presso l’American Hospital di Neuilly-sur-Seine.

Il genio della moda era nato nel 1939 ed aveva 81 anni.

Morto Kenzo di Coronavirus: lo stilista giapponese ci lascia oggi

morto Kenzo
l’artista, ritratto in una foto da giovane (fonte: Instagram)

Indimenticabili le sue sfilate che terminavano con l’entrata in scena a dorso d’elefante: Kenzo ci lascia oggi all’età di 81 anni.

Genio della moda ed artista senza pari, Kenzo aveva lanciato il suo marchio nel 1970 solo quattro anni dopo il suo trasferimento a Parigi.
Il quinto di sette figli, aveva abbandonato tutto per seguire la sua vera passione: la moda.

Il suo brand è uno dei più famosi al mondo: dalla moda ai profumi passando per progetti sociali di incredibile spessore e spot girati seguendo una visione incredibile e spettacolare.

Il cordoglio è unanime e già su tutti i social sono comparsi i più disparati messaggi di ricordo.

Innumerevoli le collaborazioni, anche quelle più simpatiche: era stato uno dei brand che, nel 2016, aveva collaborato con HM nel tentativo di avvicinare il concetto di alta moda anche alle classi meno abbienti.

Lo stilista aveva già abbandonato la direzione artistica del suo brand nel 1999, lasciando spazio ai giovani e, più nello specifico, il controllo alla sua assistente.
Dal 2002 si era occupato di decorazione di interni, lanciando una sua linea personale di completi d’arredo, famosissima.

Famosissime le linee di profumo, che hanno accompagnato svariate persone per più di vent’anni.

Vero e proprio padrone e rivoluzionario dei gusti degli anni ’70 ed ’80, Kenzo ha avvicinato le forme lussureggianti della natura agli abiti.
Ha creato passerelle di ispirazione jungle e facendosi vero e proprio alfiere del flower power.

Il suo stile, che traeva ispirazione dalla tradizione giapponese, con forme e modelli ricalcati sui vestiti dell’infanzia, fondeva in maniera veramente innovativa la visione nipponica con quella europea.

Kenzo è solo l’ultimo di una serie di grandi nomi che ci hanno abbandonato a causa del Coronavirus.
Il numero dei morti nel mondo ha infatti superato il milione: da Sepùlveda a Lucia Bosè (la mamma di Miguel), passando per il famoso produttore di scarpe Sergio Rossi.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

BEE A TIGER via @felipeoliveirabaptista #KENZOSS21 #KENZOFOB #beeatiger #PFW

Un post condiviso da KENZO (@kenzo) in data:

Il mondo della moda, quindi, è in lutto a causa delle conseguenze del Covid-19.

Non stupisce, quindi che il nostro paese stia facendo di tutto per contenere il virus e scongiurare un nuovo contagio, Ecco cosa possiamo aspettarci dal nuovo DPCM.