Paura del bagnetto nei bambini: come abituarli a farlo senza problemi

0
43

Come abituare i bambini a fare il bagnetto senza problemi se hanno paura dell’acqua? Ecco alcuni consigli utili.

paura bagnetto neonato
Bagnetto neonato (Adobe Stock)

Può capitare che per molti bambini l’esperienza del bagnetto non sia divertente e rilassante. Molti di essi infatti urlano e strillano solo a vedere riempire la vaschetta. Ma qual è il motivo?

Alcuni addirittura se appena nati lo facevano senza lamentarsi troppo e senza traumi, intorno all’anno iniziano a mostrare segni di disagio quando è l’ora di fare il bagnetto.

Come abituare, allora, i bambini a fare il bagnetto senza problemi e senza strilli se hanno paura dell’acqua?. Ecco alcuni consigli utili.

Come abituare i bambini a fare il bagnetto se hanno paura dell’acqua

bagnetto paura bambini
Bagnetto (Adobe Stock)

Appena nati lo facevano volentieri, poi con il passare del tempo è diventato un incubo. A quante mamme sarà capitato di raccontare così l’esperienza del bagnetto del proprio bambino?

Un cambiamento improvviso, ma che di sicuro ha una sua motivazione. È infatti probabile che il bimbo abbia subito un piccolo trauma, impercettibile agli occhi della mamma, ma che a lui possa aver dato fastidio. Ad esempio può essere capitato che un po’ di sapone gli sia entrata negli occhi.

In linea di massima ai neonati piace fare il bagno perché gli ricorda l’utero materno. Capita però che per alcuni bimbi si interrompa improvvisamente quest’idillio. Come fare allora per farlo tornare a fare il bagnetto serenamente?

1) Assolutamente non forziamolo. Ok, d’accordo, il bagno va fatto in qualche modo, per forza di cose. Ma prendiamoci il tempo necessario e diamogli modo di riacquistare confidenza con l’acqua. Ad esempio trasformando la vasca in un ‘parco giochi’. Mettiamoci dentro piccoli giochini adatti all’acqua, come paperelle e altri animaletti di gomma. La parola d’ordine è distrazione. Facciamolo pensare ad altro e soprattutto facciamolo divertire. Potrebbe funzionare anche raccontargli una storia o una favoletta mentre lo laviamo.

2) Se abbiamo una vasca grande potremmo prendere in considerazione l’ipotesi di fare il bagno insieme al piccolo. Di sicuro con noi dentro sarà meno impaurito e magari anche divertito nel vederci bagnate e con i capelli tutti in disordine.

3) Molti bimbi più che l’acqua, odiano che gli si bagni la testa. Fino a che li laviamo dal collo in giù va bene, ma quando iniziamo a fargli lo shampoo arrivano i dolori. Per i primi giorni, almeno finché lo stiamo riabituando, evitiamo di lavargli i capelli, poi procediamo in maniera graduale e delicata a lavare anche la testa. Possiamo anche acquistare delle visiere fatte apposta per non far andare l’acqua negli occhi.

4) A volte può dipendere anche dalla temperatura dell’acqua. Può capitare che sia troppo fredda o troppo calda e questo possa provocare un disagio al piccolo.

5) Se il bambino è abbastanza grande da esprimersi chiediamogli perché non ha piacere a fare il bagno. Non giudichiamolo. In questo modo si sentirà compreso e forse supererà più facilmente questa paura.

6) Dopo aver fatto il bagno lodalo. Digli che è stato bravo e incoraggialo. In questo modo si sentirà orgoglioso e la volta successiva forse avrà piacere a farlo.

7) Stabilisci una routine. Questo è fondamentale per i bambini. Se saprà che tutti i giorni, ad esempio prima di cena o dopo cena dovrà fare il bagno, arriverà preparato. Se invece ogni volta scegliamo un orario diverso per fargli il bagno, e magari lo interrompiamo mentre gioca o si sta divertendo potremo traumatizzarlo ancora di più e rendergli questo momento ancora meno piacevole.

Fondamentale sarà di non forzare il piccolo e rispettare i suoi tempi. La paura del bagnetto passerà di sicuro con il tempo e si risolverà spontaneamente. Importante sarà non farne un dramma. Tutto passerà.