Persona ansiosa: le cose che puoi dirgli e quelle da evitare

0
58

L’ansia è un’emozione, non potrai mai comprenderla se non la provi. Aiuatare chi ne soffre è possibile solo assicurandosi di dire le cose giuste.

ansia e depressione
(Pixabay)

L‘ansia è un’emozione, ci sono periodi in cui si amplifica altri in cui chi generalmente ne soffre sta meglio. Per la persona in preda all’ansia spiegare cosa prova è difficile e tende ad isolarsi in un mondo il cui accesso è vietato praticamente a tutti.

Per le persone che fanno parte della sua vita non è facile supportare ne capire. Mentre il mondo della persona che sta attraversando un momento di ansia si ferma, quello degli altri continua a girare normalmente e mentre vanno avanti osservano chi resta fermo avvertendo un grande desiderio di aiutare, di spronare.

A volte dire la cosa sbagliata potrebbe solo peggiorare la situazione. Scopri le cose che puoi dire e quelle che dovresti trattenerti dal dire anche se vorresti urlarle.

Cosa puoi dire e cosa non a chi è in preda all’ansia

Come aiutare chi soffre di ansia
Photo Adobe Stockqw66

Se desideri aiutare qualcuno che ha un disturbo d’ansia devi stare attento a non dirgli alcune cose che avrebbero solo l’effetto di minare ulteriormente il suo morale, gia provato. Cerca di avere un approccio positivo.

  • 5 cose da non dire a una persona ansiosa:

1) “Rilassati”

L’ansia non è una scelta e chi ne soffre non è felice di soffrirne e sicuramente avrà provato a liberarsene. L’ansia è una malattia mentale, ne soffrono più persone di quanto immagini. Non esistono farmaci ne formule magiche che possano far scomparire l’ansia. La persona che ha un attacco di ansia si comporta in modo irrazionale agli occhi degli altri. travolgente. Rilassarsi non è la soluzione, è tutto molto più complesso del semplice rilassarsi e quando arriva questo consiglio spesso crea solo nervosismo.

2) “È nella tua testa “

Quante volte vorremmo urlare questa frase difronte a chi si lascia attanagliare dall’ansia? Ma non servirebbe. E’ vero, l’ansia è nelle testa, ma non solo lì…l’ansia è ovunque.Questa sensazione travolge totalmente chi ne soffre e ha un impatto travolgente sullo stato cognitivo, fisico e relazionale.  Spesso una persona ansiosa prova un disagio debilitante che lo rende incapace di spiegare in parole in quello che sta attraversando. Nella sua testa non è tutto bianco e nero, si mescolano colori e sfumature, come fili che non si riesce a districare.

3) “È ridicolo comportarsi così”

Quando si dice una frase di questo tipo, si sta sottovalutando lo stato di angoscia e paura avvertito dal soggetto ansioso. Per noi è ridicolo ma non dovremmo dare per scontata la diversità degli individui. Ognuno reagisce in modo diverso. Non dobbiamo giudicare avvertendo la nostra incomprensione la persona ansiosa si chiuderà ulteriormente in se stessa e la sua angoscia si amplificherà.

4) “Ti preoccupi troppo! Non ha senso, occupa il tuo tempo a fare altro”

Tutti noi a volte spegniamo il cervello. Diciamo e basta e ci dedichiamo ad altro. Questa abilità non è da tutti. e non lo è sicuramente per una persona ansiosa alla quale le situazioni sfuggono continuamente di mano facendoli precipitare in un attacco di panico. Ogni persona ansiosa dovrà trovare il suo metodo per gestire meglio la situazione.

Quel che è certo è che un soggetto ansioso necessita di supporto emotivo, coccole e rassicurazione, non di essere aggredito. Le sue emozioni sono intense e amplificate non dovremmo aggiungere negatività a questa situazione già complessa. Questo tipo di frasi la persona ansiosa se le ripete già ogni giorno.

5) “Combatti e vinci la tua ansia “

Sembra facile e se fosse così facile l’ansioso lo avrebbe già fatto. Lo stato emotivo in cui si riserva gli complica l’esistenza, gli crea problemi a livello di lavoro e relazionali, lui stesso vorrebbe liberarsene. Vincere l’ansia è così semplice. È lavoro che richiede molto impegno e molto tempo.

  • 5 cose positive da dire a una persona ansiosa

1) “Sono qui non sei solo “

A volte parliamo troppo, in realtà è sufficiente essere lì, non dire nulla e ascoltare. Questo  fa sentire rassicurata la persona ansiosa ed è già di per se sufficiente.

2) “Ricorda l’ultima volta, quello tu ha aiutato “

Se l’ansioso ha indivuduato un modo o una tecnica che gli ha dato sollievo provate a ricordargli di usarla ancora una volta.

3) “Concentrati sul tuo respiro”

A volte ci si può semplicemente ricordare di prendere tempo per respirare. La tecnica 4-7-8 può aiutare molto: inspiriamo per 4 secondi, tratteniamo il respiro per 7 ed espiriamo per 8 secondi. Questa tecnica è molto efficace anche per chi soffre di insonnia ed aiuta ad addormentarsi velocemente.

4) “Andiamo da un’altra parte? “

Spesso quando una persona ansiosa viene colpita da un attacco di panico potrebbe desiderare di andare in un posto sicuro e tranquillo. Proviamo a chiederglielo. A volte basta prendergli la mano, toccargli il braccio, o abbracciarlo per farlo stare meglio, a volte è peggio. Non forzare mai la situazione.

consigli affrontare l'ansia
Photo Adobe Stock

5) “È difficile, ma ce la farai. “

Questa è la prima cosa da dire e quella che dovresti sempre ricordargli. Convivere con l’ansia è davvero difficile e la paura che l’ansia faccia per sempre parte della propria vita è angosciante. Digli che hai fiducia nei suoi mezzi per far fronte alla situazione. Ricorda che quello stato emotivo non dura per sempre, e che supererà la cosa come ha già fatto in passato.