Chapati: la ricetta del famoso pane indiano senza lievito

0
87

Prepariamo insieme il chapati, il famoso pane indiano non lievitato.

pane chapati ricetta
pane chapati nella cesta – Fonte: Adobe Stock

Chi ama la cucina indiana, conoscerà sicuramente il famoso pane non lievitato che accompagna spesso le varie pietanze. Usato spesso per accompagnare il curry (qui trovi le proprietà del curry) ma anche ad altri piatti della tradizione, questo pane si ottiene da tre semplici ingredienti che sono la farina di grano, l’acqua ed il sale.

Una ricetta semplicissima, priva di lievito e perfetta per accompagnare ciò che si mangia con qualcosa di diverso ma non per questo meno saporito. Scopriamo quindi come preparare i chapati.

Ricetta del pane chapati

pane chapati ricetta
pane chapati e ingredienti – Fonte: Adobe Stock

Per realizzare il classico pane indiano servono:

  • Una tazza di farina di grano tenero
  • Una tazza d’acqua naturale
  • Un pizzico di sale

Andando al procedimento, si inizia versando la farina in una ciotola per poi aggiungervi il sale e l’acqua che andrà versata poco a poco mentre si impasta il tutto. Il risultato finale dovrà essere un impasto abbastanza elastico ma non appiccicoso. Quando è pronto si lascia riposare il tutto per circa mezz’ora.

Dopo di che si separa l’impasto in cinque o sei parti, e si inizia a lavorarle una per volta dandogli la forma di una pallina. Fatto ciò, si dovrà stendere la pallina con un mattarello in modo da ottenere un disco rotondo.

Una volta realizzati i dischi di pasta, scaldare una padella e porvi sopra il primo disco, lasciandolo andare fin quando non appaiono le prime bolle. Quando ciò avviene girare il disco e cuocerlo dall’altra parte, togliendolo dal fuoco quando anche sull’altro lato appariranno le prime bolle. Coprire il tutto con un canovaccio in modo da non lasciarlo freddare. Se si dispone di padelle in ghisa, la ricetta originale le impiega per la cottura. sarebbe quindi un tocco in più da dare alla ricetta.

Il consiglio dello chef. Per rendere la ricetta più sana si può sostituire la farina di grano tenero con una di tipo integrale. Non essendoci bisogno di lievitazione, se il sapore piace si può usare anche solo quest’ultima. Il sapore sarà più pieno e corposo e si sposerà comunque con le varie preparazioni indiane e anche con quelle di tipo occidentale, come ad esempio creme, vellutate o contorni di vario tipo.

Se si desidera un impasto meno asciutto si può aggiungere dell’olio extra vergine d’oliva all’impasto. O, in alternativa, spalmare del burro ghee a panini ultimati.