Come fare passare il singhiozzo? I 12 rimedi che funzionano velocemente

0
75

Come fare passare il singhiozzo? Un fastidio che interessa tutti, nulla di preoccupante ma ci si può liberare in fretta, scopri in che modo.

rimedi per il singhiozzo
Singhiozzo Foto:Adobe Stock

Capita a tutti di avere il singhiozzo, o subito dopo aver consumato un pasto o prima di iniziare. Le motivazioni sono diverse, ma spesso crea imbarazzo se si è in compagnia o ci si trova al ristorante.

Il singhiozzo per fortuna dura solo qualche istante, ma ci sono casi in cui non passa facilmente, durando qualche minuto.

Ma come si può rimediare a questo fenomeno? Noi di CheDonna.it vi diamo qualche piccolo consiglio su come far passare il singhiozzo velocemente.

Singhiozzo cosa è?

Rimedi singhiozzo
Foto:Adobe Stock

Il singhizzo è un fenomeno passeggero, che determina delle contrazioni ripetute e talvolta involontarie del diaframma.

Può accadere spesso quando si consuma un pasto veloce, quando si ha poco tempo, di conseguenza si ingloba troppo aria e di conseguenza si verifica il singhiozzo. Ma è opportuno precisare che il singhiozzo non è una malattia, ma un semplice disturbo frequente, che per alcuni diventa davvero fastidioso. Infatti talvolta si per pochi istanti o addirittura minuti. Ma ci sono dei piccoli consigli da seguire che fanno passare subito il singhiozzo scopriamo.

Come fare passare il singhiozzo? I 12 rimedi

Singhiozzo rimedi
Bere Foto:Pixabay

Il singhiozzo può capitare spesso, ma come ci si può liberare? Scopriamo qualche piccolo rimedio.

1- Bere un bicchiere d’acqua: basta bere un un bicchiere di acqua naturale. Potete ingerire velocemente acqua, ma dovete fare de piccoli sorsi.

2- Schiacciare il lobo delle orecchie: aiutatevi con il pollice e indice, premete i lobi delle orecchie e scrollate delicatamente. Non dovete fare troppa pressione perchè rischiate di stimolare alcune terminazioni nervose.

3-Fare dei gargarismi: bevete un pò di acqua e fate i classici gargarismi, noterete che va via il singhiozzo.

4- Trattenere un pò il respiro: ma per pochi secondi e non di più.

5- Bere acqua e zucchero o limone: mettete un pò di succo di limone in un bicchiere con acqua, oppure fate sciogliere un cucchiaino di zucchero in acqua, poi bevete.

6- Masticare del pane: potete masticare del pane secco e non proprio fresco.

7-Fettina di limone: potete tagliare una fettina di limone e provate a masticare un pò, secondo uno studio il limone, ma anche altri agrumi vanno a stimolare il nervo vago, così rilassa il diaframma.

8- Ghiaccio: secondo il proprietario del Montgomery County Chiropractic Center, con un cubetto di ghiaccio tritato il singhiozzo passa velocemente.  Mettete un cubetto sulla nuca e un altro cubetto a cinque centimetri sotto la mandibola. Lasciate così per 20 minuti, così  si va ad interrompere il flusso sanguigno verso il nervo vago si fermerà il singhiozzo.

9- Respirare in un sacchetto di carta: il classico sacchetto che utilizzano i bar per portare d’asporto i dolci. Respirando nel sacchetto, fa ridurre il livello di CO2 nel sangue e vi aiuterà a rilassare i nervi.

10- Avvicinare le ginocchia al petto: basta sedersi su un divano e piegare le gambe ed avvicinare le ginocchia al petto. In questo modo si crea una compressione sul diaframma che in questo modo si va ad alleviare la pressione sul diaframma.

11-Paura: con uno spavento potrebbe passare il singhiozzo. Magari potete gonfiare un palloncino e lo fate scoppiare, così da far spaventare la persona interessata. In questo modo si creerà un riflesso incondizionato che va a bloccare la contrazione del diaframma.

12- Solletico: trattenere il fiato e farsi fare il solletico ma senza ridere è un metodo infallibile.

Non sottovalutare mai il singhiozzo

Singhiozzo come rimediare
gastrite Foto:Istock Photo

Come detto il singhiozzo è un problema transitorio e non una malattia, quindi non c’è d’allarmarsi. Ma nel momento in cui il problema può persistere è opportuno rivolgersi al proprio medico e parlarne. Ci sono casi in cui il problema potrebbe derivare da:

  • infiammazione del pericardio
  • reflusso gastrico esofageo
  • gastrite

Quindi sarà il medico che vi indicherà come procedere diagnosticando il problema.

Singhiozzo rimedio
Limone Photo Adobe Stock

Ma il singhiozzo, si potrebbe “prevenire”, magari evitando di mangiare velocemente, ma sminuzzare bene il cibo sarebbe una buona e sana abitudine che tutti dovrebbero avere. Non solo si dovrebbero limitare anche alcolici o cibi troppo caldi o freddi.