Come insegnare ai bambini a essere coraggiosi e a superare le paure

0
52

Nel corso dell’infanzia i bambini soffrono di numerose paure. Ecco una piccola guida per insegnare loro ad essere coraggiosi.

come insegnare bambini essere coraggiosi
Adobe Stock

I bambini nel corso della loro infanzia soffrono di numerose paure che man mano che crescono devono imparare ad affrontare e superare.

Iniziamo col dire che si tratta di un fenomeno fisiologico e propedeutico alla crescita. Inoltre, sono proprio le paure che permettono di proteggerci da situazioni pericolose.

Ad ogni età poi corrispondono una o più paure più o meno marcate. Ma come possiamo insegnare ai nostri bambini ad essere coraggiosi e a superare le loro paure? Ecco una piccola guida per aiutarli in questa impresa.

Ecco come possiamo aiutare i bambini a superare le loro paure e diventare coraggiosi

come insegnare a bambini a essere coraggiosi
Adobe Stock

Ogni bambino dovrebbe poter essere educato in maniera che riesca ad affrontare le proprie paure raggiungendo così la propria indipendenza. Si tratta tutto sommato di una questione di autostima. 

Abbiamo visto quante siano le paure dei bambini e come cambino in base all’età.

C’è ad esempio quella del buio, piuttosto che quella del dottore, o l’ansia da separazione.

Un processo, quello dell’autostima, che si costruisce a mano a mano durante la crescita del bambino e che si rafforza con il tempo grazie all’educazione dei genitori.

Sin da piccoli è bene responsabilizzare i bambini e non giustificarli sempre. Questo li farà crescere come individui e servirà a fargli aumentare la consapevolezza di sé stessi e delle loro capacità.

Per essere coraggiosi i bambini dovranno avere acquisito una certa autostima personale. La base fondamentale da cui poter partire per costruire questo importante processo educativo che permetterà ai vostri bambini di affrontare le loro paure e diventare indipendenti. 

Essere coraggiosi, però, non significa non aver paura. Anzi, averla è normale e naturale. Il vero lavoro che i genitori dovranno compiere è quello di accompagnare i propri figli verso un processo di superamento delle loro paure, aiutandoli ad acquisire maggior sicurezza in loro stessi.

Vediamo alcuni punti per educare i bambini ad essere coraggiosi. 

1) Come in tutte le cose che riguardano i bambini quello che i genitori dovrebbero sempre fare è dare il buon esempio. Anche in questo caso mamma e papà dovranno infondere coraggio ai propri bambini mostrandosi essi stessi coraggiosi. Come? Responsabilizzando ad esempio i figli già da piccoli. Questo processo richiede una buona dose di coraggio anche per un genitore.

2) Coraggio non significa necessariamente compiere gesti eroici. Basta prefiggerci e raggiungere piccoli traguardi quotidiani. Tutto sta nel cominciare dalle piccole cose. Il coraggio ad esempio di compiere una buona azione. Per farlo cerchiamo di trasmettere fiducia ai nostri figli. Diamogli il buon esempio e educhiamoli ai valori positivi.

3) Comprendere i bambini. Mai pronunciare frasi del tipo “ormai sei grande per aver paura di questo”. In questo modo scoraggeremo nostro figlio e mineremo la sua autostima. Quello che invece dovremo fare è capire lo stato d’animo del nostro bambino, immedesimarci in quello che prova e comprenderlo. Ascoltandolo e ragionando insieme a lui sulle sue paure riusciremo a convincerlo del contrario. Ponendosi invece al di sopra della faccenda, quasi con un tono di superiorità, non farà altro che peggiorare la situazione.

4) Canalizziamo le sue paure in qualcosa di concreto. Ad esempio facciamolo sfogare nel disegno. Chiediamogli di illustrare le sue paure su carta. Vedendole rappresentate materialmente il piccolo si sentirà più sereno e meno minacciato. Non solo, possiamo anche usare la musica. Ad esempio canticchiamo una canzoncina che servirà a scacciare eventuali mostri.

5) In questo senso possono venirci in aiuto dei libri scritti proprio per bambini così da aiutarli a razionalizzare le loro paure e superarle.

6) Evitiamo di fare le cose al loro posto. Se vediamo che i nostri figli sono bloccati dall’ansia o dalla paura siamo spesso tentati di risolvere noi i problemi al posto loro. Ma non c’è detto più vero dello ‘sbagliando si impara’. Cadendo, infatti, vostro figlio imparerà anche a rialzarsi. Questo aumenterà la sua autostima.

7) Quando nostro figlio fa qualcosa in cui non si era mai cimentato mettendo in campo una buona dose di coraggio, lodiamolo. Facciamogli notare come sia stato bravo, facendogli anche capire il perché del nostro complimento.