Gli alimenti più contaminati dai pesticidi e come pulirli in base alla buccia

0
50

Scopri quali sono gli alimenti soggetti all’uso dei pesticidi e il modo più corretto di lavarli in base al tipo di buccia che hanno.

Come eliminare pesticidi da frutta e verdura
Come eliminare pesticidi da frutta e verdura (Adobestock photo)

Sono molti i casi in cui si utilizzano pesticidi durante la coltivazione per trattare frutta e verdura destinata alla vendita. Nonostante questi pesticidi non siano affatto buoni per la salute, il loro utilizzo non viene vietato dalle legislazioni se non si superano determinate dosi per ettaro di terra. Scopri quali sono gli alimenti che con molta probabilità hanno subito trattamenti con pesticidi e come rimuovere i residui tenendo conto dello spessore della loro buccia.

Pesticidi su quali alimenti si usano di più e come pulirli prima di consumarli

Frutta e verdura fresca
Photo Adobe Stock

Prima di mangiarla laviamo frutta e verdura sotto l’acqua corrente ma questo non è sufficiente per rimuovere residui di eventuali pesticidi sulla loro buccia. Ogni alimento andrebbe trattato differentemente. Le fragole ad esempio hanno una buccia fine e non si può pensare di lavarle come si lavano le mele. Scopri il modo corretto di pulire le diverse varietà di frutta e verdura.

Assicuriamoci di lavare accuratamente ogni alimento che consumeremo soprattutto quelli che intendiamo consumare crudi.  Questo gesto è essenziale se si intende preservare la propria salute, non sottovalutiamo quest’azione. Inoltre saprai che lavarli semplicemente con dell’acqua non è abbastanza, ovviamente non potrai usare nemmeno il sapone. Per eliminare eventuali residui di pesticidi puoi avvalerti di alcuni ingredienti specifici.

Scopri la pulizia più efficiace di questi 12 alimenti spesso coltivati con l’ausilio dei pesticidi:

1. Patate

Patate: il trucco per conservarle e farle durare di più
Patate: il trucco per conservarle e farle durare di più (Pexels photo)

Solitamente le patate vengono consumate senza buccia, ma c’è chi le cucina senza rimuovere la buccia. Se desideri utilizzarle per una ricetta in cui ti servirà una patata non sbucciata metti due cucchiai di sale grosso ed un litro d’acqua in un contenitore e lascia a mollo le patate per 30 minuti. Passati i 30 minuti sciacqua le patate strofinandole ben bene sotto l’acqua.

2. Mele

Dieta d'autunno con le mele: utili per il peso e il controllo della glicemia
 (Adobestock photo)

Se ti piace mangiare la mela a morsi con tutta la buccia non hai tutti i torti. La buccia è ricca di fibre, vitamine e minerali. Assicurati solo di pulirla per bene. Metti le mele in un contenitore con con 500 ml di acqua ed un cucchiaino di bicarbonato di sodio e lasciale in ammollo per 15 minuti. Quindi risciacquarle e gustale.

3. Uva

pixabay

L’uva ha una buccia sottile e delicata, è un frutto fragile, questo rende complicato detergerla approfonditamente. In realtà abbiamo un metodo semplicissimo per pulire l’uva. Adagia i grappoli su di un vassoio e spolvera l’uva con sale e di bicarbonato di sodio miscelati in egual quantità. Assicuratevi che tutti i chicchi siano coperti, lasciate riposare per qualche minuto, dopo di che potete sciacquare con acqua corrente e mangiarla in sicurezza.

4. Fragole

ghiaccioli fragole e limone cotto e mangiato
Adobe Stock

Le fragole sono uno dei frutti rossi più amati da grandi e piccini. Sono così dolci e succose e si prestano a tanti utilizzi differenti. Tuttavia,sono molto tenere e fragili ( come mirtilli, more o lamponi) e quando le laviamo dobbiamo fare in modo che non restino in acqua troppo tempo per evitare che si saturino d’acqua. Per pulirle adeguatamente opta per una spray, riempi il flacone con mezzo bicchiere di succo di limone e un litro di acqua tiepida.

5. Nettarine

nettarine
Photo Adobe Stock

Sul podio dei frutti più amati ma anche più a rischio pesticidi ci sono anche le nerttarine. Lava questo frutto con acqua e bicarbonato di sodio nello stesso modo in cui ti abbiamo consigliato di pulire le mele.

6. Spinaci

Selenio
(Pixabay)

Gli spinaci sono ricchi di vitamine e nutrienti ottimi per la salute. Anch’essi molto delicati, se desideri pulirli ti consigliamo di immergerli in una bacinella contenente 90 cl di acqua pulita e 10 cl di aceto bianco. Immergi gli spinaci e lasciali in ammollo per 15 minuti. Quindi risciacquare. Puoi approfittare di tutti i loro benefici per la salute con questa deliziosa ricetta di quiche di spinaci senza crosta!

7. Sedano

Sedano
 (AdobeStock photo)

Il sedano va lavato prima di essere tagliato. Mettilo in ammollo qualche minuto in acqua e aceto (90 cl di acqua per 10 cl di aceto bianco).sciaquali e gustali come vuoi.

8. Pesche

Per rimuovere eventuali residui di pesticidi dalla buccia delle pesche, ti servirà mescolare due cucchiai di aceto bianco, succo di limone e una tazza d’acqua in un flacone spray. Spruzza questa miscela ben agitata sulle pesche e lasciate agire qualche minuto. Trascorso questo tempo sciacquate le pesche con acqua fredda molto delicatamente in modo da non intaccare la buccia sottilissima.

9. Ciliegie

Ciliegie
Ciliegie (Pixabay photo)

Per lavare le ciliegie dovrai seguire la stessa procedura degli spinaci. Mescolare 10 cl di aceto bianco con 90 cl di acqua e immergici le tue ciliegie. Dopo un quarto d’ora sciacquatele accuratamente sotto l’acqua corrente.

10. Pere

i benefici delle pere
(Pexels photo)

Pere perfette e deterse si ottengono lavandole in un litro d’acqua e tre cucchiai di sale grosso. Metti le pere in ammollo per 30 minuti passati i quali potrai sciacquare e gustarle.

11. Peperoni

5 modi per togliere la pelle ai peperoni | Scoprili subito!
(Pixabay photo)

I peperoni possono essere facilmente puliti con aceto bianco diluito in acqua. Lasciatele riposare qualche minuto e risciacquate strofinandoli.

12. Pomodori

pomodori non tenere in frigo
cesto con pomodori – Fonte: Adobe Stock

I pomodori non possono mancare nelle nostre cucine, Per poterli pulire con cura basterà  immergerli in un contenitore pieno d’acqua e un cucchiaio di bicarbonato di sodio. Lasciate riposare qualche minuto, quindi risciacquatele con acqua pulita.