Tè matcha: la bevanda giapponese che fa perdere peso

0
103

Il tè matcha è una bevanda sempre più apprezzata e utilizzata. Considerato un super food è perfetto anche per chi desidera perdere peso.

tè matcha per dimagrire
tè matcha in polvere – Fonte: Adobe Stock

Chiunque si interessi di sana alimentazione sa bene come ci siano delle bevande così ricche di sostanze nutritive da fare la differenza. Una tra queste è sicuramente il matcha, un tè di origine giapponese che grazie alla presenza di polifenoli, antiossidanti e sostanze in grado di disintossicare e depurare l’organismo, è a tutti gli effetti un super cibo.

Ciò che forse non tutti sanno è che il tè matcha, oltre ad essere un vero toccasana (purché assunto senza zucchero) è anche utile per chi è a dieta. Berlo, infatti, aiuta a perdere peso, agendo, tra le altre cose, sul metabolismo basale. Scopriamo quindi quali sono le proprietà del tè matcha e come aiuta a perdere peso.

Tè matcha: la bevanda giapponese che aiuta a perdere peso

matcha
Tazza di tè matcha – Fonte: Istock photo

Prima di parlare del come il tè matcha sia un valido aiuto per perdere peso, è bene ricordarne le tantissime proprietà benefiche, che sono:

  • Rafforza il sistema immunitario
  • È un anti age naturale
  • Rende la pelle più elastica
  • Ha un effetto drenante
  • Disintossica l’organismo
  • Aiuta a rilassarsi
  • Stabilizza la pressione arteriosa
  • Disinfiamma l’organismo
  • Aiuta ad abbassare il colesterolo cattivo
  • Rafforza la memoria
  • Fa bene a diversi organi come cuore, reni e fegato

Come già detto, gli effetti positivi del tè matcha non finiscono qui. Questa bevanda, infatti, ottima per perdere peso. Ciò dipende dalle sostanze che contiene e che aiutano a:

  • Accelerare il metabolismo
  • Diminuire la ritenzione di liquidi
  • Agevolare la combustione dei grassi

Tre effetti che all’interno di una dieta bilanciata ed integrata da dell’attività fisica, aiutano a perdere peso restando in salute e mantenendosi in piena forma.

Tè matcha: quanto berne?

tè matcha per dimagrire
Donna che beve bicchiere di tè matcha – Fonte: Adobe Stock

Per far si che il tè matcha doni i benefici sopra citati bisogna berne nelle giuste quantità che si assestano ad una o due tazze al giorno per almeno un mese. Ovviamente, il tè andrà bevuto senza zucchero e dovrà essere di qualità.

Quando lo si acquista, non ci si deve limitare quindi al semplice tè verde, optando proprio per la qualità matcha. Quanto alla preparazione. Basta aggiungere la punta di un cucchiaino in acqua calda ma non bollente e mescolare con l’apposito frustino o, in alternativa, con una forchetta. Volendo, si può stemperare anche in acqua fredda per ottenere una bevanda rinfrescante.
In caso di dubbi ci si può attenere sulle istruzioni riportate su ogni confezione.

Come tutti gli alimenti, anche il tè matcha può avere delle controindicazioni, sopratutto se si hanno problemi nell’assumere teina e caffeina. Inoltre, chi è allergico al nichel dovrebbe evitarlo nella fase detox, chiedendo al proprio medico se e quanto berne una volta tornato a normale regime alimentare.

tè matcha elisir
Tè matcha – Fonte: Istock photo

Detto ciò, il tè matcha è sicuramente un ingrediente valido sia se si è a dieta che se si desidera bere qualcosa di buono e che faccia bene alla salute. Senza contare che si presta anche a diverse preparazioni come lo yogurt al matcha, il matcha latte o delle panne cotte da colorare e declinare a questo sapore che, una volta provato, si finisce quasi sempre con l’apprezzare.