Cardigan, sceglierlo in base al fisico e gli abbinamenti consigliati

0
91

Il cardigan è per eccellenza il capo jolly della stagione fredda. Tutte lo usiamo ma sappiamo scegliere il modello a noi più adatto e abbinarlo correttamente?

cardigan fisico
collage da Pinterest

Quando la mattina ci alziamo e il freddo si fa subito sentire, quando proprio non sappiamo che cosa mettere o quando sappiamo di andare incontro a una giornata lunga e complessa che passerà dall’ufficio alla palestra e poi subito a un bell’aperitivo con le amiche. E’ in queste e in altre innumerevoli occasioni che noi donne abbiamo bisogno del nostro capo jolly per la stagione fredda: il cardigan.

Un tempo avremmo temuto di apparire un po’ sciatte o, peggio, un po’ vecchiotte ma oggi il mondo dei cardigan si è tanto evoluto da annoverare un numero così elevato di colori e modelli da soddisfare veramente ogni genere di esigenza femminile.

Dalle donne mature alle giovanissime, dalle più formose alle super magre, passando per occasioni d’uso di ogni genere: non c’è caso in cui un cardigan non possa soddisfare una donna, a patto di scegliere con cura il modello e abbinarlo al meglio.

Scopriamo insieme come attuare allora una selezione oculata.

A ogni fisico il suo cardigan

cardigan consigli
collage da Pinterest

La primissima regola è ponderare bene la lunghezza: mai scegliere un cardigan il cui orlo termini in corrispondenza della parte più voluminosa del corpo così come mai scegliere una lunghezza eccessiva qualora la propria statura sia tendente al petite.

Ci sono poi una serie di regole base pensate per valorizzare ogni singola fisicità:

  • Fisico a clessidra: optiamo per un cardigan di buona lunghezza ma soprattutto teniamo sempre a portata di mano una bella cintura per andare a stringere il nostro punto forte, la vita. Funzionerà bene a tale scopo anche la semplice scelta di chiudere solo i bottoni centrali.
  • Fisico a mela: con i fianchi stretti e la vita larga, dobbiamo indossare cardigan con i bottoni allacciati fino in fondo oppure, ancora meglio, senza bottoni e totalmente aperto. Più è lungo e sottile, meglio è e, specie per chi ha braccia molto piene e seno voluminoso, se scelto in un colore scuro può riequilibrare l’intera figura in un attimo.
  • Fisico a triangolo rovesciato: se il problema sono invece le spalle troppo larghe, sarà possibile minimizzarle chiudendo solo il bottone più in alto del cardigan, e magari scegliendo un modello corto.
  • Fisico a pera: sarebbe bene preferire un modello corto, che arrivi in vita, in modo da non sottolineare la parte inferiore del corpo e dare l’impressione di avere delle gambe molto più lunghe.
  • Fisico a rettangolo: il modello diritto è perfetto, una leggera aderenza che sappia evidenziare il punto vita è da considerarsi un valore aggiunto poiché darà vita a forme femminile laddove non ci sono.

Anche la scelta del tessuto è un elemento da pesare con cura in base alla propria fisicità: la lana pesante, i tessuti più voluminosi o la meravigliosa trama a treccia, tipica del capo realizzato a mano, si sposano bene con un fisico esile e longilineo mentre per le più formose meglio prediligere tessuti semplici e leggeri, così come meglio evitare le tasche che aggiungono sempre volume extra alla figura.

Come abbinare al meglio un cardigan?

cardigan abbinamenti
collage da Pinterest

Iniziamo da un vero must della moda contemporanea, il cardigan lungo. Si tratta del capo per eccellenza di chi vuole minimizzare i difetti: fianchi larghi, lato B abbondante, qualche chilo di troppo o la pancia post parto sono tutte “imperfezioni” che il cardigan lungo sa nascondere al meglio.

Il rischio di “ingoffare” la figura è però sempre dietro l’angolo, per scongiurarlo un aiuto potrebbe derivare dall’abbottonatura: a seconda del tipo di fisico possiamo abbottonare o meno il nostro cardigan, lasciando aperto proprio lì dove vediamo il difettuccio da camuffare e facendolo invece aderire alla figura grazie ai bottoni là dove vogliamo esaltare.

Se temete poi di esser troppo minute per il cardigan lungo abbinatelo a tacchi alti e pantaloni skeanny, la figura risulterà subito slanciata.

Mantenendoci sul cardigan lungo vi consigliamo anche di provare il romantico accostamento con una gonna midi, sobria e elegante per tutte le occasioni, o anche quello con dei comodissimi leggings così da scongiurar ogni pericolo di trasparenza indesiderate.

Altro modello estremamente amato dalle donne è quello caldo e voluminoso, il cardigan maxi perfetto per allungare la vita di qualche abitino estivo altrimenti troppo leggero in autunno o alche per accompagnare un look super casual come quello con jeans e t-shirt.

I cardigan più corti saranno invece perfetti per sdrammatizzare vestiti un po’ più formali o anche sopra una bella camicia per un look da ufficio non troppo impegnativo. Il segreto in più? Arrotolate le maniche della camicia sopra a quelle del cardigan, l’effetto sarà très chic.

Inoltre ricordate che giocare con colori e fantasie a contrasto è sempre vincente, a patto però di avere le giuste competenze per simili giochi. Non ve la sentite? Be’ è la vostra stagione fortunata: l’effetto twin set è tornato infatti di gran moda e potrete così abbinare un cardigan tono su tono a qualsiasi vostra blusa o maglietta.

Divieti assoluti in fatto di abbinamenti con il cardigan non ce ne sono molti se non uno assolutamente categorico: mai camice o top troppo voluminosi sotto un cardigan, l’effetto omino Michelin è garantito.

Per il resto via libera al cardigan in tutte le occasioni e con qualsiasi capo, avendo come unica bussola però le necessità del proprio fisico specifico.