Cardamomo: la spezia amica della salute

0
114

Il cardamomo è una spezia ricca di benefici per la tua salute. Scopri perché dovresti iniziare ad usarlo tutti i giorni.

cardamomo amico della salute
Cardamomo su stoffa – Fonte: Adobe Stock

Quando si parla di spezie, una delle caratteristiche predominanti è la quantità di proprietà benefiche in esse contenute. Oltre ad insaporire i piatti con poche calorie, esse sono infatti in grado di garantire diversi benefici all’organismo e tutto grazie alla presenza di vitamine, sali minerali, anti ossidanti ed altre sostanze benefiche delle quali sono solitamente ricche.

Tra le tante spezie che ogni giorno si usano in cucina, una di quelle ancora poco conosciute (almeno in occidente) è il cardamomo. Un ingrediente che invece è rinomato e diffuso in Oriente dove viene considerato così prezioso da essere spesso paragonato alla cannella e allo zafferano. Motivo per cui si rivela una delle spezie più costose tra tutte.

Ciò che molti non sanno è che il cardamomo, oltre ad essere ricco di sapore ed in grado di dare un tocco in più ad una grande varietà di piatti, è anche un grande amico della salute. Scopriamo quindi in cosa si rivela utile e perché è consigliabile consumarlo anche tutti i giorni.

Cardamomo: la spezia speciale che fa bene all’organismo

cardamomo amico della salute
cardamomo – Fonte: Adobe Stock

Molto apprezzato nella cucina orientale ed in particolare in quella indiana, il cardamomo si presenta come una spezia miracolosa ed in grado di aiutare l’organismo sotto diversi punti di vista. Ne basta infatti una piccola dose giornaliera per poter vantare di tanti benefici. Scopriamo quali sono i più importanti tra tutti.

Accelera il metabolismo. Il cardamomo è ricco di vitamine del gruppo B che sono essenziali per il buon lavoro del metabolismo. Assumerlo ogni giorni, infatti, aiuta ad accelerarlo, rivelandosi un vero amico per chi è a dieta. Inoltre, sembra che il cardamomo contribuisca anche a velocizzare la combustione dei grassi. Altra fase importantissima per chi sta cercando di perdere peso.

È un disintossicante naturale. Questa spezia è ricca di proprietà disintossicanti. Assumerla tutti i giorni aiuta quindi l’organismo a liberarsi dalle tossine e a vivere meglio.

Combatte l’alito cattivo. Tra le sue tante proprietà, il cardamomo ha quella di aiutare a sconfiggere l’alitosi. Basta masticarlo dopo i pasti per iniziare a godere dei suoi benefici. Il suo profumo al limone e l’azione benefica che ha su digestione e stomaco ne fanno un alleato davvero inestimabile per contrastare l’alito cattivo.

Contrasta l’anemia. Ricco di vitamine e di minerali, il cardamomo si rivela anche un buon alleato nella lotta contro l’anemia. Tra le altre cose è infatti ricco anche di riboflavina e niacina, utili per la produzione degli eritrociti, che aiutano a combattere l’anemia.

cardamomo amico della salute
cardamomo su ciotola e cucchiaio – Fonte: Adobe Stock

Combatte l’acidità di stomaco. L’olio essenziale di cardamomo aiuta lo stomaco a produrre i succhi gastrici, favorendo la digestione ed evitando la fastidiosa acidità di stomaco. Tra le altre cose aiuta anche a combattere i fastidiosi gonfiori di stomaco.

È un calmante per la mente. Assumere cardamomo tutti i giorni aiuta la mente a restare calma e rilassata. Assumerlo aiuta infatti a sciogliere la tensione nervosa a gestire meglio lo stress. Inoltre contribuisce a mantenere attiva la concentrazione.

Aiuta a contrastare il diabete. Il cardamomo aiuta a mantenere bassi i livelli di glicemia nel sangue e ciò lo rende un alleato nella lotta contro il diabete. Assumerlo, ovviamente all’interno di una dieta sana e bilanciata, è quindi utile in chi ha una cattiva gestione degli zuccheri.

Migliora la circolazione. Mangiare cardamomo fa bene a tutto l’organismo poiché ne migliora la circolazione sanguigna. Tra le altre cose, aiuta anche ad abbassare la pressione arteriosa.

Ora che abbiamo capito perché assumere ogni giorno il cardamono è da considerarsi una scelta sana e positiva, passiamo alle sue possibili controindicazioni. Ogni alimento, infatti può essere più o meno adatto in base alle esigenze o ai problemi che si hanno.

E nel caso del cardamono è importante ricordare che per quanto ricca di benefici, questa spezia è da evitare se si soffre calcoli biliari, di ulcera o di diverticoli. Il suo consumo è inoltre sconsigliato in gravidanza e quando si assumono farmaci come gli anti aggreganti. Per ogni dubbio è sempre meglio, quindi, sentire il proprio medico curante.