Capelli grassi: alimenti da assumere e da evitare assolutamente

0
66

E’ importante prendersi cura dei capelli grassi, ponendo attenzione sugli alimenti da assumere e da evitare, scopriamoli.

Capelli grassi e alimenti
Alimentazione da seguire Foto:Adobe Stock

La cura dei capelli è molto importante, come il resto del nostro organismo, in caso di capelli è opportuno seguire un regime alimentare particolare.

E’ opportuno precisare che seguire un’alimentazione sana e regolare andrebbe fatta a prescindere dallo stato di salute del capello. Adottare una sana abitudine, partendo proprio da una giusta scelta degli alimenti è molto importante per il benessere dell’organismo, pelle e capelli. Se fate una saggia scelta su alimenti da portare  a tavola, sui prodotti giusti, come shampoo, maschere per capelli e asciugate i capelli nel modo corretto, potete mantenere in salute la chioma.

In caso di capelli grassi quali sono gli alimenti da assumere e da evitare? Scopriamolo insieme.

Capelli grassi: cosa c’è da sapere

Capelli grassi: cause e rimedi
Capelli grassi Foto:Adobe Stock

capelli grassi, è un problema che interessa tutti, non solo le donne, la chioma appare unta, appiccicosa e pesante al tatto. Talvolta il colore dei capelli è più scuro rispetto al colore originale, si ha anche difficoltà a mantenere la messa in piega o eventuale acconciatura. Purtroppo le ghiandole sebacee, presenti sul cuoio capelluto, in condizioni normali, producono il sebo, proteggendo così la cute dall’inquinamento atmosferico e non solo. Ma quando c’è una predisposizione genetica o uno scompenso ormonale, il sebo si produce in quantità maggiore. Talvolta le cause possono essere sia endogene che esogene.

E’ importante farsi seguire da un medico specialista soprattutto in caso di squilibri ormonali e genetici, ma a prescindere sarebbe opportuno seguire una determinata alimentazione. Cerchiamo di capire quali sono gli alimenti da preferire e quali da evitare.

Capelli grassi: alimenti da assumere e da evitare

capelli grassi e alimentazione
Verdura e ortaggi Foto:Pixabay

I capelli grassi sono un vero e proprio problema, ma se si segue un’alimentazione sregolata, può influire negativamente sullo stato di salute dei capelli. Questo andrebbe fatto a prescindere dallo stato di salute dei capelli. Quindi cerchiamo di capire quali sono gli alimenti da prediligere.

1-Alimenti da inserire nella dieta
pesce
Pesce azzurro (Istock photo)
  • Vitamina B5:  ripara e rinforza i capelli rendendoli più lucidi, meno grassi. Utile anche in caso di prurito al cuoio capelluto. Gli alimenti che la contengono sono legumi, arachidi,  tuorlo d’uovo, i funghi essiccati, fegato di suini, bovini e ovini.
  • Vitamina C ed E: alimenti come arance, mandarini, pompelmo, limone, kiwi ed asparagi.
  • Vitamina A: come tuorlo d’uovo, verdura a foglia verde, come spinaci,bietole, broccoli, insalata.
  • Omega 3 e omega 6: nel secondo caso li possiamo trovare in cereali, legumi, salmone, noci, arachidi, mandorle, olio extravergine di oliva e olive. Gli omega 3 invece li ritroviamo in sgombro, acciughe, sardine, salmone,tonno, noci e germe di grano.
  • Vitamina B2: uova, broccoli e fagiolini
  • Sali minerali: spinaci, patate, arachidi, carne bianca, legumi, cereali integrali.
  • Vitamina B4: carne, cereali, patate, pomodori
  • Vitamina B6: in riso integrale e cereali

Importante anche l’idratazione che aiuta tantissimo in caso di capelli grassi.

2-Cibi da evitare assolutamente
Capelli grassi e alimentazione
Formaggi Foto:Pixabay

In caso di capelli grassi ci sono alcuni alimenti che non si dovrebbero inserire regolarmente con la dieta in caso di capelli grassi, scopriamo quali.

  • Latticini e derivati del latte:  si sa che sono ricchi in grasso che può determinare un aumento di sebo. Purtroppo se inserite frequentemente alimenti grassi, aumenta l’apporto di grassi che a lungo andare possono determinare al chioma unta e appiccicosa al tatto. Non solo i latticini e i derivati del latte aumentano il testosterone ormonale che va ad influenzare la produzione di sebo.
  • Insaccati: stesso discorso dei latticini.
  • Alimenti fritti: anche le patatine prefritte e tutti i cibi confezionati come cordon blue, bastoncini di pesce e cotolette. Spesso vengono prefritte, quindi al momento della cottura assorbono più olio, anche se preparate in casa, dovete fare attenzione, se la frittura non viene fatta in modo corretto.Si sconsiglia vivamente l’utilizzo di patatine surgelate, se proprio non riuscite a resistere, acquistate le patate fresche a pasta gialla, che contengono meno amido e mantengono la loro forma.
  • Dolci molto farciti: come le merendine e prodotti da forno confezionati, potete provare a preparare a casa senza alcuna difficoltà, ecco come. Magari potete dolcificare con miele e zucchero di canna di qualità. Limitate quindi dolci e biscotti con glasse, prediligete quelli prepararti a casa, soprattutto cioccolato e surrogati, gelati cremosi, caramelle.
  • Sale: il consumo eccessivo può essere altrettanto nocivo, non esagerate in quanto aumenta la pressione arteriosa. Inoltre può determinare la formazione di forfora e secchezza del cuoio capelluto, non solo fa produrre più sebo per contrastare la mancanza d’acqua.
  • Zucchero: l’eccesso va a contribuire allo squilibrio ormonale, non solo si assiste ad incremento dello zucchero nel sangue, ma stimola le ghiandole a produrre più sebo.
  • Carboidrati: alimenti che vengono preparati con carboidrati raffinati, influenzano le  ghiandole sebacee che aumentano la produzione di sebo, determinando la cute ancora più grassa. Evitate snack, merendine e prodotti da forno, leggete sempre l’etichetta.

Fate quindi una scelta saggia ogni qual volta che assumete determinati alimenti non solo garantite una cute meno grassa, ma evitate di accentuare il problema.

Ricordate che seguire un’alimentazione sana e regolare va fatta a prescindere dallo stato di salute del capello.