Silvio Berlusconi ancora positivo al Covid-19: “Ricoveratemi di nuovo!”

0
58

Silvio Berlusconi non ha ancora vinto la sua battaglia contro il Coronavirus: dopo un mese è ancora positivo e vuole tornare in ospedale.

Silvio Berlusconi positivo
Silvio Berlusconi (Instagram)

Aveva osservato tutte le misure di sicurezza per non contrarre il Coronavirus, consapevole di essere un paziente a rischio sia per la sua età avanzata sia ovviamente per tutte le patologie pregresse che avrebbero complicato il suo quadro clinico se fosse entrato a contatto con il Coronavirus.

Nonostante tutte le precauzioni prese, però, il Cavaliere non è riuscito a sottrarsi al contagio: benché inizialmente fosse stato accusato l’amico Flavio Briatorepare che ad aver contagiato il Silvio Berlusconi sia stata una delle sue figlie, che aveva partecipato imprudentemente a una festa che si è rivelata essere un focolaio di infezione.

Oggi, a un mese di distanza dalla prima diagnosi, Silvio Berlusconi è ancora positivo e sta trascorrendo la quarantena nella sua villa di Arcore, completamente isolato da chiunque. Dopo aver dovuto rinunciare agli impegni di campagna elettorale pare che Silvio sia diventato sempre più insofferente alla situazione e che abbia chiesto a gran voce che i suoi medici lo facessero ricoverare di nuovo.

Silvio Berlusconi ancora positivo ma non ne può più: sogna il San Raffaele di Milano

Berlusconi Coronavirus
Silvio Berlusconi (Instagram)

A seguito dell’ultimo tampone effettuato su Silvio Berlusconi i medici del Cavaliere hanno potuto affermare che la carica virale (altissima nei primi giorni dopo il contagio) attualmente è scesa ma è ancora presente. 

Durante il primo ricovero al San Raffaele di Milano il celebre paziente del Dottor Zangrillo aveva avuto la possibilità di parlare con i suoi fedelissimi di Forza Italia, che in quei giorni si stavano preparando a sostenere gli impegni della campagna elettorale in vista delle elezioni.

Berlusconi stava già meglio ma aveva affermato di aver attraversato una delle esperienze più terribili di tutta la sua vita. Oggi il Cavaliere sta molto meglio: il Dottor Zangrillo aveva affermato che se Berlusconi fosse stato contagiato lo scorso Marzo con ogni probabilità non sarebbe sopravvissuto, scatenando la feroce reazione di Selvaggia Lucarelli.

Oggi, invece, il Cavaliere pare sia completamente asintomatico e che soffra soltanto della tipica spossatezza che caratterizza tutti gli stati influenzali e naturalmente anche quello provocato dal Covid.

Inoltre è probabile che la lunga inattività e la necessità di vedere soltanto pochissime persone sta mettendo a durissima prova l’umore di Berlusconi, che è sempre stato una persona estremamente attiva e dalla vita piena di impegni.

Purtroppo, per colmo di sfortuna, oltre a non aver potuto sostenere Forza Italia prima delle elezioni attraverso la sua presenza sul capo, il Cavaliere dovrà rinunciare anche ai festeggiamenti per il suo compleanno.

Silvio Berlusconi è nato infatti il 29 Settembre 1936, quindi tra pochissimi giorni compirà 84 anni. Con ogni probabilità trascorrerà la ricorrenza in compagnia di Marta Fascina (la giovane, nuova fidanzata trovata positiva che sta trascorrendo la quarantena insieme a lui nella villa di Arcore) e forse della famiglia.

Data la situazione in cui si trova bloccato senza via d’uscita, il Cavaliere avrebbe chiesto un nuovo ricovero al San Raffaele per sottoporsi a ulteriori accertamenti e a nuove terapie.

Il Dottor Clementi, direttore del Laboratorio di Microbiologia e Virologia del San Raffaele, la situazione virale di Berlusconi è da considerarsi borderline.

Il Cavaliere infatti presenta una carica virale bassa ma presente che non permette di stabilire con sicurezza se il paziente sia ancora infetto o no. Purtroppo, ha dovuto spiegare Clementi, la convalescenza potrebbe essere ancora molto lunga, dal momento che sono stati registrati casi di positività che hanno superato abbondantemente le quattro settimane.

Dal momento che le condizioni di Berlusconi non risultano preoccupanti è quindi molto improbabile che il Cavaliere venga ricoverato nuovamente: è più probabile che debba semplicemente rassegnarsi ed aspettare. Son ben lontani i tempi in cui si godeva la Sardegna in compagnia dell’amico Flavio.

Nel frattempo, l’azienda di famiglia, quella Mediaset a cui Berlusconi ha legato a doppio filo il suo nome, in questi giorni è nel pieno di una vera e propria bufera scoppiata all’interno della casa del Grande Fratello: le rivelazioni di Adua del Vesco e la commovente lettera di Gabriel Garko hanno messo l’agenzia Ares sotto accusa e si vocifera che nello scandalo siano coinvolti anche nomi importanti legati a Mediaset.