Patate: trucchi utili per conservarle e farle durare di più

0
66

Pronta per scoprire come evitare l’ennesimo spreco alimentare? Oggi ti diciamo i trucchi utili per conservare le patate al meglio e per molto più tempo.

Patate: il trucco per conservarle e farle durare di più
Patate: il trucco per conservarle e farle durare di più (Pexels photo)

Oggi vogliamo svelarti alcuni trucchetti per riuscire a conservare le patate. Le patate non vengono di solito cucinate ogni giorno, la preparazione delle patate richiama di più la domenica per un pranzo in famiglia o per delle ricette elaborate. Durante la settimana le cuciniamo senz’altro ma senza eccedere nelle porzioni e nelle preparazioni. Quindi, riuscire a capire meglio come possiamo conservarle più a lungo senza sprecarle, diventa sicuramente l’arma utile per evitare che germoglino.

Patate: i trucchi utili per conservarle e farle durare di più

Patate: il trucco per conservarle e farle durare di più
Patate: il trucco per conservarle e farle durare di più (Pexels photo)

Differentemente da altri alimenti che ricompriamo quotidianamente, le patate, possono essere acquistate più di rado, un sacco infatti può durarci fino a quasi un mese.Come riuscire a conservare le patate intatte, fresche e buone dal giorno dell’acquisto a un massimo di un mese?

  • La germogliazione, nella maggior parte dei casi, è il rischio più ricorrente, è bene conservarle in un sacchetto di plastica o di carta traforata ma soprattutto il trucco più importante è quello di posizionarle bene in cucina, in un punto nel quale non ci sia uno spiraglio di luce.
  • Per quanto riguarda la temperatura non deve essere né troppo alta né troppo bassa altrimenti si rischia di accelerare il processo di germinazione della patata.
  • Sicuramente, non posizionatele in frigorifero, altrimenti rischiate di far divenire l’amido, componente essenziale della patata, zucchero! Questa pratica rende infatti le patate piuttosto dolci. l
  • Le patate non devono assolutamente essere esposte a luce solare. Se si trovano in cucina, questa deve essere sempre una stanza, un ambiente, molto areato.

Grazie a tutte queste accortezze potrebbero conservarsi anche fino a tre settimane.

Patate: tanti altri segreti per conservarle più a lungo

Patate: trucchi utili per conservarle e farle durare di più
Patate: trucchi utili per conservarle e farle durare di più (Pixabay photo)

Purtroppo capita a tutti di comprare delle patate e trovarle, dopo qualche giorno, tutte germogliate. Questo accade, come abbiamo visto, se le patate non vengono conservate in maniera opportuna, oppure si trovano all’interno di una cantina, in un posto abbastanza freddo compromesso anche da umidità e calore.

Vediamo ora se i germogli delle patate sono realmente così pericolosi

Per le patate come anche per le melanzane, i pomodori, i peperoni, troviamo presente una sostanza tossica identificata come solanina. Questa viene prodotta da determinati ortaggi per protezione nei confronti di parassiti. I germogli che crescono sulle patate contengono molta solanina. La solanina può provocare nausea, disturbi gastrici, diarrea, febbre ma anche mal di testa e stati di tachicardia, ecco perché bisogna evitare che le patate germoglino.

  • Un altro trucco molto efficace per riuscire a conservare al meglio le patate sono sicuramente le mele. Bastano infatti 2/3 mele da mettere nella cesta con le patate, poiché l’etilene presente nella mela inibirà la germogliazione.
  • Potete anche dividere le patate, mettere da una parte quelle che sono un pochino più vecchiotte, per esempio ammaccate e che germoglieranno prima delle altre, e quelle più integre potete spostarle altrove, farete in modo di evitare la contaminazione.

Ricapitolando: posto buio, asciutto, bassa temperatura ma non frigorifero.

  • Controllate le patate a cadenza regolare soprattutto quando iniziano ad acquisire un colore piuttosto verdastro e risultano rovinate, potete eliminare quelle parti prima che appaiano i germogli.
Patate
Patate (Pixabay photo)
  • Non lavate mai le patate prima di conservarle poiché l’umidità le rende molto più predisposte a rovinarsi a a diventare marce. Una volta tagliate vanno consumate ovviamente il prima possibile. Potete conservarle in acqua fredda al massimo per un giorno.