Ares Gate, Alberto Tarallo diffida Mediaset: Signorini in silenzio?

0
83

Alberto Tarallo, protagonista dall’Ares Gate, ha diffidato Mediaset per le dichiarazioni di Adua Del Vesco. Signorini ne parlerà al GF Vip?

tarallo diffida mediaset
Alfonso Signorini (Instagram)

L’Ares Gate ha preso vita, forse in maniera del tutto inconsapevole nella casa del Grande Fratello Vip attraverso le confessioni choc di Adua Del Vesco e Massimiliano Morra.

I due hanno rivelato di essere state vittime di quella che la stampa ha definito una setta, ma i diretti interessati, bisogna specificare, non si sono mai sbilanciati in merito al nome di chi che gli avrebbe causato non pochi problemi durante il corso della loro vita ma lo hanno rinominato Lucifero. Seppur loro non abbiano svelato il suo nome, il web crede di aver capito chi è Lucifero, ma questo diavolo non ci sta a passare per il cattivo di turno e ha deciso di mandare una diffida a Mediaset per evitare che si parli ancora dell’argomento.

Alberto Tarallo ha diffidato Mediaset, sperando che l’azienda scelga di non affrontare più nelle sue trasmissioni dell’Ares Gate.

Barbara d’Urso censurata sull’Ares Gate: cosa farà Alfonso Signorini?

signorini sull'ares gate
Alfonso Signorini ( Crediti ufficio stampa GF Vip)

A Lanciare la notizia è stato Dagospia, che ha rivelato la scelta di Alberto Tarallo dell’Ares Gate di diffidare Mediaset. Anche se, è bene specificare, che durante i vari programmi televisivi non è mai stato fatto il suo nome, ma sono stati gli utenti della rete che lo hanno collegato alle vicende emerse dal Grande Fratello Vip e non l’azienda e i suoi dipendenti.

Il portale ha fatto notare che anche Barbara d’Urso a Pomeriggio 5, che ha confermato di conoscere questa realtà attraverso altri personaggi noti che le hanno confermato tutto, ha smesso improvvisamente di parlare dell’argomento e probabilmente anche Alfonso Signorini al Grande Fratello Vip nella diretta di questa sera sceglierà di non parlare di quello che è successo, ma è ancora tutto da decidere.

Il conduttore potrebbe fregarsene della diffida ricevuta dall’azienda ed affrontare l’argomento senza nominare tutti i retroscena e la storia di Alberto Tarallo , visto che la vicenda ormai ha preso piede nel web e c’è chi minaccia di spostare il tutto nelle sedi competenti. Alcuni volti noti, infatti, si sono sbilanciati fin troppo confermando le parole di Adua Del Vesco e Massimiliano Morra, affermando che il tutto è nato già negli anni 80 ed è probabile, dunque, che se anche non se ne parli in tv se ne parlerà nelle sedi giudiziarie, se qualcuno deciderà di sporgere denuncia, ma il tutto è ancora da vedere.

Alberto Tarallo non vuole si parli dell’Ares Gate, anche se nessuno nel mondo del piccolo schermo ha mai fatto il suo nome, tant’è che per gli utenti della rete il suo gesto equivale quasi ad un’ammissione da parte del produttore.