Pasta brisée senza burro: i trucchi per una riuscita perfetta

0
124

Per preparare la pasta brisée non ci vuole solo del burro ma ci vogliono anche tanti trucchi furbi. Oggi vedremo una versione senza burro e una classica ma con delle mosse astute da applicare nella preparazione.

Pasta brisée senza burro: il trucco per una riuscita perfetta
Pasta brisée senza burro: il trucco per una riuscita perfetta (Pexels photo)

In realtà, forse non sai che la pasta brisée si può preparare anche senza l’aggiunta di burro. Tutti pensano che questo sia l’ingrediente fondamentale di questa pasta, spesso utilizzata per torte salate ma se vogliamo anche dolci, invece si sbagliano di grosso!

La pasta brisée

La pasta brisée
La pasta brisée (Pexels photo)

Puoi preparare oggi una pasta brisée senza burro sostituendolo semplicemente con dell’olio extravergine di oliva, non devi dimenticare però che quando si usa l’olio le dosi devono cambiare rispetto al burro, poiché la consistenza di questi due ingredienti è nettamente differente.

Se stavi cercando la ricetta perfetta ma più salutare di questo tipo di pasta sei nel posto giusto, qui troverai una pasta briséè leggerissima, una soluzione che fa per te, per i tuoi figli e per tutta la tua famiglia, da farcire come più preferite in base ai gusti di tutti! Ma scopriamo di più, cos’è la pasta brisée? La pasta brisée non è che è un impasto di base neutro tale e quale ad una pasta sfoglia, si utilizza come base per torte salate ma come dicevamo, anche per ricette dolci quando ad esempio si è alla ricerca di una pasta frolla senza zucchero.

Ma veniamo al dunque, perché si chiama brisée? Questo termine significa spezzata e prende il nome appunto dalla modalità di lavorazione. Infatti per questa tipologia di pasta prima si impasta tutta la materia grassa quindi il burro con la farina e poi si aggiungono sia l’acqua che e la dose di sale. È un po’ come preparare una pasta frolla ma percependo uno sgretolamento maggiore, un metodo sabbiato.

Cottura

La pasta brisée è un’ottima alternativa quando si vogliono preparare delle ricette dolci, si può alternare benissimo alla classica pasta frolla dolce ed è una delle preparazioni più utilizzate nelle cucine dei migliori chef. La cottura di questa pasta segue i tempi standard della pasta frolla, si cuoce già con la farcita oppure in bianco. Forse è bene preferire una cottura della pasta in bianco, si riuscirà a capire meglio se è cotta al punto giusto per non rischiare di portarla in tavola cruda.

Pasta brisée senza burro

Per la versione senza burro avrai bisogno di 280 g di farina 00, 40 g di olio extravergine di oliva, tra i 100 e i 120 g di acqua fredda e mezzo cucchiaino di sale fino.

Mescola bene l’olio con il mezzo cucchiaino di sale, 100 g di acqua, aggiungi via via il liquido alla farina posizionata a fontana, inizia ad impastare fino a che non otterrai un panetto bello omogeneo. Se pensi di averne bisogno puoi aggiungere altra acqua, questo dipende da quanto è asciutta la farina in quel momento.

Composto il tuo panetto puoi farlo riposare in frigo avvolto con la pellicola per alimenti per circa una mezz’oretta. Se ti sei cimentata in questa preparazione servendoti di un robot da cucina puoi già farcire la tua base per torta salata e infornarla.

Pasta brisée classica

Per preparare una pasta brisée classica avrai bisogno di 250 g di farina 00, 120 g di burro freddo, 60 g di acqua fresca, un cucchiaino di sale fino.

Per prepararla puoi servirti di un robot con le lame e frullare il burro e la farina oppure lavorarli a mano, unisci poco a poco l’acqua fresca e il sale. Ricordati di non lavorare troppo l’impasto altrimenti la consistenza non sarà friabile. Ora versa la brisée su un foglio di carta forno e poi coprilo con un secondo foglio in superficie sempre di carta. Stendila con un mattarello e poi lasciala riposare in frigorifero. La brisée può essere utilizzata per una torta salata oppure una bella crostata ripiena. La pasta brisée cuoce in forno ventilato a 180°.

Trucco furbo

Per evitare che durante la cottura la pasta brisée si gonfi e non cuocia in maniera uniforme, prima di versare la farcia, bucherellala con i rebbi della forchetta. Questo trucco non è scontato e ti permetterà una cottura perfetta, vale anche per la pasta sfoglia usata spesso per le torte salate!

Altri trucchi utilissimi

  • Anche per questa pasta è molto importante la temperatura delle mani infatti, con delle mani fredde, si riuscirà ad impastare molto meglio e ad ottenere dopo poco il risultato dell’impasto, diversamente, con delle mani molto calde non riusciremo ad impastare a dovere, la pasta non farà altro che sgretolarsi.
  • Se invece vuoi rovinare la brisée, senza nemmeno la possibilità di stenderla, aggiungi acqua calda. Infatti, l’acqua calda, in questa preparazione non vai mai messa, preferisci sempre quella bella fresca per ottenere una bella pasta liscia ed omogenea.