Federico Fashion Style: multa salata dopo le proteste dei clienti

0
85

Federico Fashion Style nel mirino della Guardia di Finanza dopo numerose segnalazioni da parte dei clienti che hanno allertato anche il Codacons.

Federico Fashion Style multato
Federico Fashion Style (Instagram)

Non c’è pace per i saloni di Federico Fashion Style, che ha dovuto rispondere ancora una volta della regolarità delle pratiche messe in atto nei suoi saloni.

In passato Federico Lauri (nome anagrafico di Federico Fashion Style) ha dovuto rispondere in più di un’occasione alle verifiche delle forze dell’ordine. Negli scorsi mesi il suo salone di Anzio era stato segnalato per disturbo alla quiete pubblica per la musica troppo alta che era stata utilizzata per intrattenere gli ospiti dell’inaugurazione.

Più di recente invece l’hair stylist aveva avuto problemi con una cliente che si era rifiutata di pagare dopo aver richiesto l’applicazione di un gran numero di extension. La donna, che è rimasta assolutamente sconvolta da un conto troppo salato ha chiesto l’intervento della guardia di finanzache ha effettivamente riscontrato delle irregolarità nei prezzi esposti nei vari saloni di Lauri.

Federico Fashion Style multato dopo le proteste dei clienti

Federico Fashion Style positivo al Covid-19. l'accorato appello su Instagram
Federico Fashion Style Instagram

A quanto pare non è stata la prima volta: la Polizia Locale era stata costretta a recarsi piuttosto spesso nel salone di Anzio per risolvere discussioni nate tra l’hair stylist e alcune sue clienti che si sono lamentate per un prezzo troppo alto.

A seguito di vari accertamenti che si sono resi necessari dopo le ripetute segnalazioni, le forze dell’ordine hanno stabilito che le norme di trasparenza che tutti gli esercizi commerciali sono obbligati ad applicare in merito ai prezzi dei servizi offerti non venivano adeguatamente rispettate e, questo, metteva in seria difficoltà le clienti del salone, che si ritrovavano a dover pagare conti molto più salati di quanto si aspettassero.

In particolare l’irregolarità è stata riscontrata nell’indicazione dei prezzi: sui listini esposti nei vari saloni il prezzo di ogni servizio era indicato “da” una certa cifra a salire. Questo generava continuamente equivoci: le clienti erano portate a pensare che quello indicato fosse il prezzo totale del servizio mentre, invece, era soltanto la cifra di base a partire dalla quale era necessario calcolare il prezzo.

Naturalmente non sono problemi che hanno toccato le clienti più celebri (e danarose) di Federico, che è il parrucchiere di fiducia di Valeria Marini e Tina Cipollari e che ha servito spesso anche Giulia De Lellis.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Federico Fashion style (@federico_fashion_style) in data:

A seguito delle segnalazioni delle clienti e dei controlli effettuati dalla polizia locale Federico Fashion Style è stato multato per una cifra totale di oltre 1.000 Euro e naturalmente è stato costretto a modificare tutti i listini presenti nei suoi saloni e nel suo materiale pubblicitario.

Non si tratta di un periodo semplice per l’imprenditore, che ha inaugurato il nuovo salone de La Rinascente di Roma dovendo mettere in atto rigide misure di sicurezza per rispettare le norme anti Coronavirus e, come se non bastasse, era stato trovato positivo dopo una vacanza in Sardegna durante la quale era stato violentemente attaccato da Deianira Marzano, che lo aveva accusato di tenere un comportamento irresponsabile con cui aveva messo in pericolo la vita di molte persone.