Calma interiore: come trovarla e mantenerla

0
71

Scopri come raggiungere e mantenere la calma interiore, indispensabile per vivere al meglio in ogni circostanza.

calma interiore come raggiungerla
donna rilassata – Fonte: Adobe Stock

Se si pensa al benessere psicologico, una delle cose più importanti da prendere in considerazione è come ci si sente costantemente con se stessi. Al di là di ciò che avviene al di fuori di noi, infatti, è il modo di pensare a fare la differenza e, ancor di più lo è la capacità di mantenersi calmi in ogni situazione.

Più facile a dirsi che a farsi, vero? Eppure, lavorandoci su, anche la capacità di restare calmi può essere conquistata ed oggi scopriremo come.

Calma interiore: come trovarla e come mantenerla

calma interiore come trovarla
donna che respira nel bosco – Fonte: Adobe Stock

Come saprà bene chi si trova in questa condizione, avere la mente sempre in subbuglio è una situazione spiacevole che stanca e sottrae una certa quantità di energie. Eppure, evitare i pensieri continui e quella sorta di rumore di sottofondo costante non è così semplice.

Il fatto che non sia semplice però, non significa che sia impossibile e con il giusto impegno si può tentare di lavorarci su e di migliorarsi. Per farlo, però, occorrono impegno e voglia di mettersi in gioco. Qualità alle quali è sempre bene unire una serie di piccoli trucchi che potranno aiutare a trovare la giusta via per donare pace ad una mente troppo caotica.

Crearsi una routine mattutina

Donna che beve il succo di frutta Fonte: IstockPhotos

La prima regola da seguire per donare pace alla mente è quella di iniziare la propria giornata con calma. Farlo aiuta infatti a mettere in fila i pensieri e ad evitare un sovraccarico improvviso dopo la notte.

Se è possibile, quindi, l’ideale sarebbe alzarsi un po’ prima per praticare della meditazione, gustare la colazione con calma o ascoltare della musica rilassante. Qualsiasi cosa aiuti a prendere il via con serenità sarà la benvenuta.

Fatto ciò, si potrà proseguire con calma, vestendosi mentre si ascolta una musica che si ama ed uscendo per tempo. Ancor meglio se si riuscisse ad andare al lavoro a piedi invece che in macchina o con i mezzi.

Eliminare tutto ciò che è superfluo

donna zen
Donna zen – Fonte: Adobe Stock

Spesso, la mente tende a riempirsi perché le diamo troppe cose delle quali occuparsi. Un buon modo per liberarla è quindi quello di eliminare i così detti pesi inutili. Questi possono essere rappresentati dalle persone tossiche che, invece di arricchirci, ci tolgono energia.

Allo stesso tempo possono essere legati ai troppi impegni dei quali ci si riempie fino a non riuscire più a starci dietro. Imparare a gestirsi sotto questo punto di vista può fare la differenza e alleggerire la mente molto più di quanto si pensi.

Anche se inizialmente può non essere semplice, imparare a capire cosa c’è di troppo nella nostra vita aiuta a semplificarla e a rendere le cose più preziose. In questo modo si impara infatti a vivere i momenti cogliendone l’essenza e godendosene ogni singolo attimo. Cosa impossibile da fare quando si hanno più cose da fare che ore per gestirle.

Imparare a gestire lo stress

stress
Scritta stress – fonte: Pexels

Una mente in subbuglio è anche causa di stress e di momenti in cui perdere la calma è facilissimo. Per evitare che ciò avvenga può essere utile imparare a riconoscere le reazioni che si hanno davanti ai problemi e alle situazioni difficili. Capire dove si sbaglia è infatti il primo passo per porvi rimedio.

Anche se il processo è lungo e a volte faticoso, decidere di cambiare è il primo passo per tutta una serie di mutamenti che con il tempo danno risultati sicuramente importanti.

Lavorando bene su se stessi e capendo cosa fa scattare una reazione sbagliata e come migliorarla, di volta in volta ci si fermerà sempre un po’ prima, evitando così di perdere la calma e di agire in modo impulsivo.

Prendersi dei momenti per se stessi

filosofia mindfulness
Donna che si rilassa facendo yoga (fonte: Pexels)

Per raggiungere la calma interiore è importante avere un rapporto speciale con se stessi. Ciò significa avere la consapevolezza di se e delle proprie esigenze.
Ritagliarsi dei momenti nei quali meditare, praticare yoga o fermarsi semplicemente a riflettere o a scrivere un diario può essere più utile di quanto si pensi.

In questo modo si riesce infatti a sgomberare la mente e a raggiungere uno stato di quiete che con i tempo si dovrà riuscire a mantenere anche durante le attività della giornata.

Conoscere la sensazione piacevole di calma è quindi estremamente importante perché oltre a dare lo spin per impegnarsi al massimo, fa anche capire cosa si intende per calma interiore.

A volte, per sentirsi meglio basta semplicemente prendersi qualche minuto per respirare a fondo e cercare di non pensare a nulla. Concentrarsi su un’immagine mentale o contare lentamente sono solo alcuni dei modi per riuscirci. Ciò che conta è andare per tentativi fino a trovare la strada più corretta.

Prendere le distanze dai pensieri molesti

trovare la calma interiore
donna che si rilassa – Fonte: Adobe stock

Spesso si tende ad avere una visione egocentrica delle cose. Se qualcuno ci risponde male, non ci sorride o appare sfuggente, tendiamo subito a pensare che ce l’ha con noi, che ci odia o che gli abbiamo fatto qualcosa senza volerlo.
La verità è che a volte le persone hanno reazioni strane semplicemente perché prese dalle proprie vite e dai loro problemi.

Imparare a vedere le cose con il giusto distacco, cercando prima di capire e poi di sentire delle emozioni a riguardo, è un vero balsamo per la mente. In questo modo, infatti, si sarà sempre più rilassati e lucidi. E, inutile dirlo, con un piacevole senso di calma altrimenti impossibile da ottenere.

Circondarsi di positività

donna felice in autunno
Donna felice – Photo Adobe Stock

Per coltivare la calma interiore occorrono calma e serenità. Queste sono spesso figlie di tutto ciò che è positivo e del saperlo vivere nel modo appropriato.
Cercare di circondarsi di cose che piacciono, fare solo esperienze che si desiderano davvero e frequentare persone positive, sono le prime cose da tenere in considerazione.

Il resto è dato dalla voglia e dalla capacità (che si può acquisire nel tempo) di far si che il positivo entri nella propria vita. Attraverso di esso, si potrà raggiungere con più semplicità lo stato di calma, imparando a gestirlo e mantenerlo del tempo. Aspetto davvero importante per ottenere ciò che si desidera.

Essere grati

Salute donna
Donna felice Foto:Adobe Stock

Per poter assaporare la calma interiore bisogna coltivare emozioni positive. Queste sono possibili solo mettendo in pratica il pensiero positivo ed imparando l’arte dell’essere grati.

Riconoscere ciò che c’è di bello intorno a noi è infatti un buon modo per vivere emozioni genuine, fresche ed in grado di rasserenare la mente. In questo modo si potrà iniziare a sperimentare davvero un senso di calma interiore che sarà in grado di portare a reazioni più mite verso la vita di tutti i giorni e ad uno stato di benessere che è fondamentale per potersi dire felici.

Si tratta anche qui di imparare muovendo dei piccoli passi. Per iniziare si può cominciare a guardarsi intorno e a pensare a quali sono le cose per le quali essere grati e che ci mancherebbero qualora non ci fossero. Non dare tutto per scontato è infatti il primo passo da compiere per imparare ad essere veramente grati alla vita.

Esserci, camminare, mangiare, avere un tetto sopra la testa, amici e magari anche un compagno con il quale condividere la vita sono beni molto più preziosi di quanto si pensi. Ed è solo capendolo che si può fare quel salto necessario per raggiungere altri stati di coscienza utili.

Questi sono solo alcuni dei tanti passi da compiere per trovare la calma interiore. Iniziando da essi si potrà sperimentare ben presto un modo di essere tutto nuovo e migliorabile nel tempo. Quello che con il giusto impegno può portarci a trovare la nostra calma interiore.