Patata germogliata si può mangiare? Scopriamolo insieme

0
83

La patata germogliata si può mangiare? La domanda che in molti si pongono e che non sanno darsi una risposta, scopriamolo insieme cosa fare.

Patata germogliata si può mangiare?
Patata germogliata foto:Adobe Stock

La patata è l’alimento più conosciuto e utilizzato in tutto il mondo, la possiamo definire la regina della cucina, perchè è versatile e si presta alla preparazione di diverse ricette.

Infatti con le patate si possono preparare diversi piatti, dai primi ai contorni, per non parlare di sfiziosi antipasti e dessert. Beh, che dire un alimento davvero unico e insostituibile.

Le patate si possono cucinare in diversi modi, cotte a vapore e in forno, fritte, in ogni modo riscuotono gran successo. Anche un purè, nella sua semplicità è sempre molto apprezzato come contorno.  Ma è mai capitato di avere a casa qualche patata germogliata, e non sapete se potete utilizzarla o meno in cucina?

Noi di Chedonna.it, siamo qui per darvi qualche informazione in più a riguardo.

Patata come sceglierla?

Patata germogliata
Patate Foto:Pixabay

Prima di stabilire se una patata germogliata si può mangiare o meno è opportuno fare qualche piccola delucidazione.

Al momento dell’acquisto delle patate, voi consumatori, dovrete fare un’analisi visiva, che vi permetterà di notare subito se la patata è germogliata o meno. Vanno scartate al momento dell’acquisto le patate che presentano lesioni, macchie, molti germogli e tagli. Quindi fatto questa premessa è opportuno dopo l’acquisto delle patate conservarle in modo corretto per evitare che possano germogliare.

Le patate le potete acquistare in cassetta o in un sacchetto di rete. Per conservarle in modo corretto e a lungo, potete metterle in un sacchetto di carta, senza sigillarlo, così circola  aria. Poi le conservate in luogo al buio e al fresco, la cantina sarebbe perfetta. L’importante è rispettare la temperatura ottimale che dovrebbe essere tra i 7°e i 12°C.

Se la temperatura inizia a salire le patate possono germogliare. Una volta conservate le patate, dovrete controllarle, perchè se qualcuna si danneggia, va eliminata subito, così da preservare anche le altre.

Il problema sussiste quando arriva la stagione estiva che con l’aumento della temperatura, le patate sono soggette a deteriorarsi, più facilmente, di conseguenza si dovranno conservare in frigo. Anche se non è proprio il posto adatto, perchè le patate a temperature basse tendono ad addolcirsi, causando un imbrunimento, durante la cottura. Mettete le patate nel cassetto più basso del frigorifero, purchè la temperatura non è più bassa di 4°C.

La patate quando iniziano a deteriorarsi possono apparire di colore verde, la polpa invece risulterà morbida e avvizzita. Purtroppo ciò accade quando si conservano le patate a luce diretta, ma se è solo un pò, si può eliminare e consumarla regolarmente. In caso contrario, è preferibile cestinare. Se volete evitare sprechi potete anche riutilizzare le bucce per pulire casa, scoprite come.

Se invece risultano molle e con muffa ed emanano un cattivo odore, sono da eliminare e non vanno assolutamente consumate.

Ma cosa accade se la patata è germogliata?

Patata germogliata: cosa fare?

Patata si può mangiare
Patata con germogli Foto:Pixabay

Può accadere che durante la conservazione, la patata germogli, ossia si notano delle sporgenze sulla buccia. I germogli sono ricchi di solanina, è un alcaloide glicosidico che protegge la pianta da funghi, microrganismi e parassiti. Se si assume in quantità eccessive potrebbe risultare davvero dannoso per l’uomo.

La patata germogliata quindi si può mangiare solo se i germogli sono pochi e la patata non risulta ruvida e molle al tatto.

Quindi nel caso in cui noterete qualche germoglio, procedete in questo modo, eliminatelo aiutandovi con un coltello. Ma se notate la patata molto spugnosa, vi consigliamo di cestinare subito. Un intossicazione da solanina è molto difficile, ma può verificarsi solo se non avete prestato la giusta attenzione. La patata germogliata ha un effetto tossico solo se si ingerisce una quantità elevata di solanina. Questo potrebbe determinare una vera e propria intossicazione che determina:

  • diarrea
  • vomito
  • mal di stomaco
  • febbre
  • nausea
  • difficoltà respiratorie

Ma se volete evitare ciò potete prestare attenzione alla conservazione delle patate seguendo i nostri consigli.

Prevenire la formazione della solanina

Patata germogliata si può mangiare?
Patate nella cassetta Fonte:Pixabay

La patata germogliata si può mangiare solo se i germogli sono pochi, se togliendo la buccia non appare molle, ammuffita e verde la patata. Ma come si può prevenire la patata germogliata?

  • Conservare bene le patate: come ribadito al temperatura ottimale deve essere compresa tra i 7° e 12° C. Non solo deve essere un luogo asciutto e lontano da luce diretta.
  • Non conservare le patate in buste di plastica che possono farle ammuffire, visto che si crea un ambiente poco favorevole per il tubero.
  • Mettere le patate in un sacchetto di carta, l’importante che circola bene l’aria.
  • Non acquistare patate con macchie e con la buccia grinzosa.
  • Non conservare le patate umide: è preferibile asciugarle con la carta assorbente.
Patata germogliata
Patate ammuffite Fonte:Pixabay

Ricordate che se avete cucinato delle patate ma al momento di gustarle le percepite amare, buttate via subito, non solo evitare di mangiare le patate molto germogliate e verdi.