Spende 88 mila euro in chirurgia, era bellissima oggi è irriconoscibile

0
82

24 anni, ballerina, bellissima, fisico statuario. Perchè una ragazza così bella si  accanisce alla chirurgia estetica fino a diventare irriconoscibile?

Mary Magdelene
Photo Instagram

Cosa spinge una ballerina bellissima ad apportare infiniti cambiamenti al suo aspetto? Affetta da dipendenza da chirurgia plastica, questa giovane donna spende una fortuna e si sottopone a numerosi interventi nel tentativo di assomigliare all’immagine che desidera di se stessa. Un susseguirsi di “modifiche” che l’hanno portata oggi ad essere irriconoscibile. Cosa si nasconde dietro questi gesti così compulsivi ed incomprensibili?

 Mary Magdelene e la chirurgia estetica compulsiva

Mary Magdelene eccessi chirurgia esteticaLa chirurgia estetica rappresenta un’ancora di salvezza per coloro che si sentono attanagliati delle imperfezioni fisiche. Ricorrere alla chirurgia equivale ed eliminare quei difetti che minano la loro vita: orecchie a sventola, naso a patata, mento pronunciato… ognuno di noi detesta una parte del proprio corpo e vorrebbe che fosse diversa.

Apportare una modifica aiuta a ricominciare ad amarsi, perchè ci aiuta ad essere quello che vogliamo essere. La chirurgia plastica rappresenta un valido aiuto anche in caso di ustioni, cancro o qualsiasi altra cosa abbia sfigurato il fisico. Tornare ad avere un seno dopo averne subito l’amputazione a causa di una malattia da la possibilità ad una donna di sentirsi psicologicamente nuovamente donna.

Quindi la chirurgia estetica è un bene, ma non possiamo affermare che lo sia sempre. E’ un’arma a dopio taglio e può essere devastante come nel caso di Mary Magdelene, una ballerina di 24 anni.

Mary Magdelene
Photo Instagram

Mary ha Iniziato a ricorrere alla chirurgia plastica per ingrandire il seno, poi si è rifatta le labbra, il naso… si è sottoposta a diverse operazioni rinoplastiche, più di 15 interventi per modificare il labbro e  protesi di glutei.

Ad oggi ha speso 88 mila euro, ha collezionato numerosi interventi e pensa di fare altri ritocchi. In molti trovano che fosse molto più bella nella versione naturale, incluso suo padre, oggi è irriconoscibile eppure non ha intenzione di smettere.

Non è la prima volta che affrontiamo simili argomenti, vi abbiamo parlato dele tendenze più disparate come queste:

Perchè la chirurgia estetica diventa una dipendenza? Stando alle loro testimonianze la semplicità è straziante. Nascere semplici significa per loro nascere molto diversi dal proprio ideale, poco importa se questo costerà denaro e sacrifici.

Mary Magdelene intervistata per un noto sito britannico ha affermato: “Sapevo di volermi sottoporre ad un intervento chirurgico da quando avevo 14 anni. Ora per me è diventato come un hobby, come uno sport estremo. ” […] “Guardando le mie vecchie foto, senza intervento chirurgico, penso che allora fossi normale.”

Mary afferma di non avere nessuna intenzione di smettere nonostante abbia avuto problemi respiratori che rendono pericoloso sottoporsi ad anestesia.

Come il padre molti disapprovano le sue scelte preferendola come era al naturale.

Mary ha raccontato di diversi episodi di disapprovazione sociale, per esempio questo:
“Stavo uscendo dal negozio di alimentari e una donna anziana guardandomi ha scosso la testa e orribilata mi ha chiesto perchè lo avevo fatto” opure di quando un bambino, vedendola in un centro commerciale l’ha chiamata pesce.

Nonostante la disapprovazione sociale Mary è pronta a rifare ogni intervento:

“Penso che ognuno debba vivere per se stesso. Fai ciò che ti rende felice, ma non prendere decisioni impulsive che potrebbero avere un impatto devastante sul tuo futuro. “

Photi Instagram

Con queste parole ammette di aver preso la chirurgia estetica un pò troppo alla leggera, ma non si pente e si dice pronta a sottoporsi ad ulteriori interventi pur di soddisfare le sue aspettative.