Bambini e unghie: le alterazioni più comuni

0
56

I bambini e le unghie. Le alterazioni e le patologie più comuni e i consigli per affrontarle secondo gli esperti.

Le unghie sono una parte molto delicata del corpo del bambino, soprattutto quando si tratta di neonati quando le unghie appaiono più morbide e facilmente soggette e traumi. Esistono però delle sintomatologie e delle alterazioni fisiologiche che fanno spesso allarmare i genitori.

Dato per assunto che, quando si nota qualche cambiamento nelle unghie dei bambini la scelta giusta è quella di rivolgersi al medico pediatra, ecco alcune delle alterazioni che possono essere riscontrate nelle unghie dei più piccoli.

 

Unghie e bambini: le onicomicosi

unghie e bambini onicomicosi
Pixabay

Le micosi sono una delle patologie meno frequenti nei bambini piccoli ma che allarmano particolarmente i genitori. La prima volta che si nota un qualsiasi cambiamento nell’aspetto e nel colore delle unghie dei bambini si pensa alla presenza di un’onicomicosi ma non sempre si tratta di micosi o comunemente ‘funghi’.

Le micosi possono sopraggiungere quando si indossano calzature troppo strette e soprattutto poco traspiranti che lasciano il piedino umido. Anche la presenza di uno dei genitori con un’onicomicosi può essere fonte di contagio per i bambini o anche la frequentazione di corsi di nuoto per bimbi. In un ambiente umido e promiscuo come quello della piscina infatti, la possibilità di contrarre un micosi è abbastanza alta.

La terapia in questi casi è prescritta dal medico dermatologo che provvederà a prescrivere quella più indicata per i bambini.

Unghie e bambini: la paronichia

Unghie e bambini paronichia
Pixabay

Si parla di Paronichia quando la pelle intorno all’unghia appare gonfia, rossa e dolente, al contrario delle micosi, questa patologia è più riscontrabile nei bambini che tendono a strappare le pellicine e a provocarsi piccole feritine che poi potranno infettarsi con conseguenze anche abbastanza dolorose per il piccolo.

Il medico dermatologo dopo attenta osservazione saprà indicare la cura più adatta, quasi sempre antibiotica, e con l’applicazione di prodotti ad uso topico direttamente sulla parte interessata.

Unghie e bambini: puntini bianchi sul letto ungueale

unghie e bambini puntini bianchi
Pixabay

I puntini bianchi da sempre, vengono imputati ad una mancanza di sostanze minerali o vitamine, mentre in realtà, come spiegano gli esperti nel sito amicopediatra.it:

” In realtà sono causati da piccoli traumi che causano una alterazione della matrice con conseguente produzione di cellule immature, non trasparenti, e di piccole bolle d’aria, che appaiono appunto come puntini biancastri di circa 1-3 millimetri, che si spostano con la crescita dell’unghia, per poi risolversi spontaneamente”

Unghie e bambini: macchia scura sotto l’unghia

unghie e bambini macchia scura
Pixabay

Quando si osserva una macchia scura visibile sul letto ungueale, quasi sempre si tratta della conseguenza di un trauma. La macchia dunque è un vero e proprio ematoma. Esso può avvenire in seguito ad un trauma o nel caso delle unghie dei piedini, a causa di calzature troppo strette.

Unghie e bambini: onicofagia

unghie e bambini onicofagia
Adobe Stock

I bambini molto spesso sono portati a ‘mangiarsi le unghie’ questo fenomeno si chiama Onicofagia. Questa cattiva abitudine è un modo di scaricare lo stressa da parte dei bambini che potrebbe oltre che danneggiare le unghie anche portare ad infezioni sia dell’unghia stessa, a causa delle ferite che si provocano, ma anche in bocca causando per esempio le fastidiose afte. 

Curare le unghie dei bambini
Pixabay

Curare le unghie dei bambini sin dai primi mesi di vita è un’ottima abitudine e osservare sempre eventuali cambiamenti di colore e aspetto permetterà anche di mantenerle sane.