Melanzane alla scapece, i segreti della ricetta tipica napoletana

0
158

Esattamente come gli zucchini, anche le melanzane alla scapece sono una ricetta tradizionale veloce, pratica ma molto gustosa

Melanzane alla scapece ricetta

Scapece, una tecnica antica inventata e perfezionata con il tempo a Napoli ma ormai diffusa in tutta Italia. Era il modo più pratico per conservare a lungo verdure e pesce immersi nell’aceto che in pratica sostituiva il frigorifero. Nascono così le melanzane alla scapece, un contorno ideale  abbinato a secondi piatti di carne o di pesce e oggi vi sveliamo tutti i segreti.

La tecnica  per una perfetta scapece è sempre la stessa: frittura dell’ingrediente principale (zucchine, melanzane peperoni, eccetera) e successiva conservazione sott’aceto con aromi come aglio e menta.

Se volete realizzare una preparazione più leggera, potete semplicemente grigliare le melanzane oppure cuocerle per una decina di minuti in forno a 200°. Basterà metterle su una placca da forno, spennellarle leggermente con olio extravergine e rigirarle in cottura.

Melanzane alla scapece, come sfruttarle al meglio

 

melanzane

Le melanzane alla scapece sono certamente un ottimo contorno ma potete anche servirle come antipasto oppure usarle per farcire un panino o una piadina, insieme a formaggi e salumi. E insieme ad un hamburger sono eccezionali.

Potete conservarle in frigorifero per 4-5 giorni all’interno di un contenitore con chiusura ermetica.

Ingredienti:

2 melanzane ovali nere
1/2 bicchiere di aceto di vino bianco
1 bicchiere di olio extravergine d’oliva
2 spicchi di aglio
foglioline di menta
olio di semi
sale grosso
sale fino

Preparazione:

La ricetta delle Melanzane alla scapece è molto facile. Lavate le melanzane e tagliatele a fette non  spesse nel senso della lunghezza. Poi mettetele in uno scolapasta, cospargetele di sale grosso coprendole con un peso e lasciatele riposare per almeno 40 minuti.

Passato questo tempo, che servirà a fare perdere l’acqua in eccesso,  lavate le melanzane e asciugatele con carta da cucina o un canovaccio. Quindi friggetele in  abbondante olio di semi già caldo e scolatele si un piatto con carta da cucina.

Infine mettete le melanzane in una pirofila o in un piatto da servizio. Aggiungete l’aglio tritato finemente, alcune foglioline di menta e poi il condimento con olio e aceto  Lasciate riposare almeno un’ora per farle insaporire e poi servitele.