Dieta d’autunno con le mele: utili per il peso e il controllo della glicemia

0
45

La mela è senz’altro la protagonista dei mesi autunnali che stanno per arrivare, vediamo come introdurre le mele nella nostra dieta e trarre moltissimi benefici in quanto a controllo del peso e della glicemia.

Dieta d'autunno con le mele: utili per il peso e il controllo della glicemia
Dieta d’autunno con le mele: utili per il peso e il controllo della glicemia (Adobestock photo)

La mela rappresenta davvero un concentrato di proprietà preziose per il benessere la salute. L’autunno, come stagione, offre moltissimi alimenti nutrienti per chi ha voglia di dedicarsi ad un regime alimentare sano ed equilibrato e prendersi cura della propria pelle, controllando il peso corporeo ma anche i vari livelli di glicemia nel sangue.

Mele: ottime alleate nella dieta

aceto di mele
Photo Adobe Stock

Le mele sono senza dubbio i frutti tipici degli ultimi mesi dell’anno. Possono essere consumate sotto varie forme grazie alla loro versatilità, ogni tipologia di mela si adatta ad una ricetta differente, ideali per i bimbi e perfette come spuntino per chi è a dieta.

Sicuramente, uno dei grandi vantaggi della mela e che è un frutto ipocalorico. E alla base di ciò possiamo confermare che le mele sono delle alternative ideali per chi è alla ricerca di uno spuntino da fare a metà mattina oppure per una merenda salutare. Non dobbiamo dimenticare la loro concentrazione di fibre, troviamo tra queste anche la pectina che è uno dei nutrienti utili al buon funzionamento del nostro intestino ed inoltre riesce a conferirci un buon senso di sazietà.

Un concentrato di acqua, potassio, zuccheri semplici

Dieta: le mele fanno dimagrire
Mela (Unsplash photo)

Delle mele fanno parte anche dei buoni antiossidanti. Nella mela troviamo della vitamina C e della vitamina A che si contraddistinguono come dei nutrienti basici, attivi nella protezione delle cellule e utili nella prevenzione dei radicali liberi. Inoltre, tra i nutrienti della mela c’è sicuramente il potassio, un minerale che possiede una funzione essenziale per il mantenimento della regolarità pressoria. La mela riesce ad inibire l’assorbimento degli zuccheri, infatti è un frutto che si può consumare senza problemi anche se si soffre di diabete.

Possiamo confermare che le componenti essenziali della mela sono sicuramente l’acqua, il potassio, e degli zuccheri semplici a rapido assorbimento. La mela oltre ad essere ideale per chi pratica un’attività sportiva regolare è benefica per ognuno di noi. Sarebbe meglio, quando ci accingiamo a consumarla, di non eliminare la buccia.

Nella buccia infatti si concentra la maggior quantità di pectina. È sempre meglio optare per mele biologiche e lavarle sempre sotto acqua corrente, asciugarle, prima di consumarle. Scegliere sempre delle mele fresche e chiedere consiglio al proprio medico di fiducia su come introdurre in quanto a porzioni/quantità di mele all’interno della propria dieta, soprattutto se si sta seguendo un regime alimentare ipocalorico.

Un esempio di dieta con le mele (con base dieta mediterranea)

Cosa cucino oggi? Un menu completo per pranzo e cena con le mele
Fonte foto: Istock

Un regime alimentare basato sui principi della dieta mediterranea vi garantirà senz’altro un equilibrio tra gli alimenti e tanta salute. Non dimenticate però che sarà il vostro dietologo a guidarvi durante il percorso, assicurandovi una dieta strutturata, sana e bilanciata. Noi qui vogliamo regalarvi dei semplici spunti, idee sfiziose e genuine da portare in tavola con l’aggiunta delle mele durante l’arco della giornata.

Lunedì

  • Colazione: una di bevanda vegetale a scelta (soia, avena, riso integrale ecc..), un caffè, 125 g di yogurt magro greco con 30 g di frutta secca a scelta
  • Spuntino a metà mattinata: una mela
  • Pranzo: riso integrale basmati con zucchine, un petto di pollo ai ferri, insalata mista condita con olio extra vergine d’oliva, aceto e sale
  • Merenda: una spremuta di succo d’arancia
  • Cena: 2 uova in camicia, 200 g spinaci lessate, 40 g di pane di segale, una mela verde

Martedì

  • Colazione: una di bevanda vegetale a scelta (soia, avena, riso integrale ecc..), un caffè, 125 g di yogurt magro greco con 30 g di frutta secca a scelta
  • Spuntino a metà mattinata: una mela
  • Pranzo: riso integrale basmati con fagioli borlotti, insalata mista condita con olio extra-vergine d’oliva, aceto e sale
  • Merenda: una spremuta di succo d’arancia
  • Cena: 2 uova sode, 200 g cicoria lessate, 40 g di pane integrale, una mela verde.

Mercoledì

  • Colazione: una di bevanda vegetale a scelta (soia, avena, riso integrale ecc..), un caffè, 125 g di yogurt magro greco con 30 g di frutta secca a scelta
  • Spuntino a metà mattinata: una pera
  • Pranzo: grano saraceno in bianco, sgombro, insalata mista condita con olio extra-vergine d’oliva, aceto e sale
  • Merenda: uva
  • Cena: petto di tacchino, 200 g cicoria lessate, 40 g di pane di semola di grano duro, una mela.

Giovedì

  • Colazione: una di bevanda vegetale a scelta (soia, avena, riso integrale ecc..), un caffè, 125 g di yogurt magro greco con 30 g di frutta secca a scelta
  • Spuntino a metà mattinata: una mela
  • Pranzo: avena e tonno, insalata mista condita con olio extra-vergine d’oliva, aceto e sale
  • Merenda: una spremuta di succo d’arancia
  • Cena: una frittata di verdure a scelta, 40 g di pane integrale, una mela.

Venerdì

  • Colazione: porridge di avena alle mele caramellate senza zuccheri
  • Spuntino a metà mattinata: una mela
  • Pranzo: orzo in bianco, un’orata ai ferri, insalata mista condita con olio extra-vergine d’oliva, aceto e sale
  • Merenda: un succo d’ananas senza zuccheri aggiunti
  • Cena: branzino al forno, 200 g di finocchi al forno, 40 g di pane integrale, una mela

Sabato

  • Colazione: una di bevanda vegetale a scelta (soia, avena, riso integrale ecc..), un caffè, 125 g di yogurt magro greco con 30 g di frutta secca a scelta
  • Spuntino a metà mattinata: una mela
  • Pranzo: farro con verdure, pomodori in insalata conditi con olio extra-vergine d’oliva e sale, un uovo sodo
  • Merenda: una pera
  • Cena: petto di pollo ai ferri, 200 g cicoria lessata, 40 g di pane di segale, una mela

Domenica

  • Colazione: una di bevanda vegetale a scelta (soia, avena, riso integrale ecc..), un caffè, 125 g di yogurt magro greco con 30 g di frutta secca a scelta
  • Spuntino a metà mattinata: una mela
  • Pranzo: pasta integrale con pachino, tofu, insalata mista condita con olio extra-vergine d’oliva, aceto e sale
  • Merenda: un’arancia
  • Cena: salmone grigliato, 100 g di patate dolci, una mela

Qualche ricetta leggera con le mele

mele
Fonte: iStock

Qualche ricetta leggera con le mele per variare con fantasia e bontà il vostro menù settimanale. Potete cimentarvi nelle varie preparazioni anche cambiando alcuni degli ingredienti. Ecco per voi 3 ricette squisite con le mele. 

Plumcake alle mele, senza burro e senza uova per la colazione

Un sano plumcake alle mele da gustare a colazione ma da proporre anche come dolce della domenica da servire con palline di gelato o creme varie. Una partenza nutriente al mattino per tutta la famiglia.

Smoothie mele e cannella

Variare la nostra alimentazione è alla base. La noia è sempre dietro l’angolo quando si tratta di preparare le pietanze quotidiane. Con questa ricetta potrete rendere la vostra colazione sana, ricca di energia, buona e originale. 

Risotto dolce con mele e gamberi

Un delizioso contrasto frutta/pesce, un piatto prelibato per chi adora i contrasti di sapori. Cimentatevi in questa ricetta per una cena tra amici e stupiteli con originalità!

Le varietà delle mele: 

  • Golden Delicious. Buccia gialla con tipica macchia rossastra su un lato, polpa molto dolce e succosa; ideale per preparare torte e marmellate.
  • Red Delicious. Buccia rossa, forma allungata con cinque «gobbette» sul fondo, è dolce ma ha poca resistenza al calore, quindi è meglio consumarla cruda, anche in insalate.
  • Granny Smith. Buccia verde, sapore leggermente aspro, è perfetta nei sorbetti
  • Fuji. Buccia color rosato con striature giallo-verdi, polpa dolce e croccante, si gusta al naturale o nelle macedonie.
  • Royal Gala. Di piccole dimensioni, ha buccia rossa e polpa dolcissima; si presta anche a frullati e centrifugati.
  • Pink Lady. Buccia dalle sfumature rosate, polpa croccante e succosa, gusto leggermente acidulo, è ottima sia cruda sia cotta.

Fonte: (www.ok-salute.it)