Polvere: come si forma ed in che modo ridurne la quantità in casa

0
58

Pulire ogni giorno è stancante, ma lo facciamo per tenere la casa sempre in ordine. Unico Problema, oltre il continuo disordine in giro, è la polvere domestica. Ecco come risolverlo.

Pulviscolo accumulato from pixabay

La polvere domestica è il risultato dell’accumulo di piccolissime particelle che includono minuscole fibre di tessuto, carta, capelli caduti, sporco lasciato in giro, cellule epiteliali morte e molto altro ancora tra cui le 45 sostante tossiche nella polvere in casa.

Siamo costretti a continue pulizie per tenere in ordine ed igienizzata la casa e per evitare che la polvere si depositi per troppo tempo.

Questo perché causerebbe allergie e finirebbero per crearsi nidi di acari della polvere.

Non esiste un modo per sbarazzarsi completamente della polvere ma con pulizie generali e poi quelle più approfondite, eliminando il disordine e con adeguate tecniche si possono ridurne la quantità presente in circolo in modo da respirarne molta di meno.

Rimedi contro la polvere in casa

polvere nera from pixabay

Prima di condividere qualche consiglio sulle pulizie per ridurre la polvere domestica, è giusto ricordare che fare le pulizie fa bruciare calorie, questo è un ottimo incentivo.

Ecco gli utili consigli:

Bisogna passare l’aspirapolvere almeno due volte a settimana:

Esso va usato per pulire tutti i tappeti, soprattutto quelli soggetti a un frequente utilizzo da parte dei membri della famiglia.

Pulire spesso i pavimenti con l’aspirapolvere è uno dei modi più efficaci per ridurne l’accumulo, soprattutto negli angoli e sotto i mobili.

In questo caso bisogna però fare molta attenzione a cambiare spesso il filtro dell’aspirapolvere ed accertasi che il proprio elettrodomestico sia perfettamente funzionante. Qualora fossero rotte finirebbero per soffiare nuovamente nell’ambiente la polvere aspirata, peggiorando la situazione.

Bisogna lavare spesso i pavimenti:

Dopo aver pulito con uno straccio asciutto, strofinare i pavimenti con un panno umido è il modo migliore per raccogliere la polvere residua.

Se si lasciasse passare troppo tempo fra un lavaggio e l’altro, gli accumuli di polvere residua sarebbero di gran lunga maggiori e le pulizie saranno più complicate.

E’ necessario battere i cuscini del divano e i tappeti almeno una volta al mese

Proprio come la biancheria da letto, anche i tappeti ed i cuscini dei nostri divani hanno la tendenza a raccogliere la polvere.

Ogni volta che ci appoggiamo sul divano o camminiamo su di un tappeto, solleviamo la polvere nell’aria.

Per ridurne la presenza bisogna portare i cuscini e i tappeti all’aperto e batterli per eliminare la maggior parte di polvere, almeno ogni due o tre mesi.

In questo caso si consiglia di colpire per bene su tutta la superficie e non nei soliti punti utilizzando magari anche un vecchio manico di scopa.

Non avere tantissimi soprammobili

Se ogni stanza casa è riempita di oggetti decorativi, allora sarà molto difficile ridurre la polvere domestica che si accumula.

Bisogna quindi selezionare tutti quegli oggetti che possono essere pieni di polvere di cui non si ha necessità e buttarli via, in modo tale da avere delle superfici più facili da pulire.

Un utile consiglio può essere quello di trasferire in una stanza poco usata tutti gli oggetti di cui non ci si vuole separare, i nostri più cari ricordi ad esempio. Così facendo i locali più frequentemente utilizzati della casa resteranno puliti.

Comprare un purificatore ad aria e tenere pulito il condizionatore.

Nel caso dei purificatori ad aria, si tratta di apparecchiature che puliscono l’aria intrappolando le particelle di polvere.

Sono ottimi per le case con tanta polvere o per le famiglie in cui ci sono degli individui allergici. I purificatori sono molto efficaci, ma solo nella stanza in cui si trovano in quel momento.

Un consiglio utile è quello di valutarne l’acquisto di uno per il soggiorno e un altro per ciascuna camera da letto in modo da garantire una pulizia totale degli ambienti.

tempesta di polvere from pixabay

Fatto tesoro di questi consigli non ci resta altro che metterci all’opera assieme ai nostri familiari e tenere in ordine la casa.