Maurizio Costanzo: “Se Mara Venier lascia cambiate nome a Domenica In”

0
6

Per Maurizio Costanzo Mara Venier è riuscita in un’impresa: legare il suo nome a Domenica In.

Maurizio Costanzo Mara Venier
Maurizio Costanzo (Fonte: Instagram)

Non è facile guadagnarsi un attestato di stima pubblico e ufficiale da parte di un vero e proprio monumento vivente del giornalismo televisivo italiano, ma Mara Venier è riuscita a comparire nella rubrica “Buona Tv a tutti”, curata per Libero da Maurizio Costanzo.

Costanzo ha voluto fare un omaggio alla Venier dopo la prima puntata del nuovo corso di Domenica In: si è trattato di un ritorno attesissimo ma difficile per Mara, che dopo la scorsa edizione del programma aveva pensato seriamente di abbandonare il progetto.

Fortunatamente però la conduttrice ha cambiato idea e la Zia Mara è tornata al timone di un programma che, secondo Maurizio Costanzo, ormai porta letteralmente il suo nome.

Zia Mara però non è l’unica donna di televisione ad essere stata citata da Costanzo nella sua rubrica con un grande attestato di stima: l’altra è una concorrente diretta di Mara e signora indiscussa dei salotti televisivi di Mediaset.

Maurizio Costanzo: “Senza Mara niente Domenica In”

Mara Venier
Mara Venier (Instagram)

La prima puntata di Domenica In non è stata la fanfara trionfale che forse in molti si aspettavano dopo che la passata stagione, nonostante l’emergenza Coronavirus, aveva chiuso con ascolti da record.

Gli ascolti di Mara infatti sono calati in maniera sensibile, perdendo ben 8 punti di share rispetto all’ultima puntata del contenitore domenicale andata in onda prima della pausa estiva.

Poco o nulla ha potuto fare la presenza di Romina Power e la gaffe in diretta: sembra che il nuovo corso di Domenica In sarà tutto in salita. Nonostante questo, Maurizio Costanzo ha voluto scrivere righe importanti su Mara Venier, tornando sull’argomento che ha tenuto per diverso tempo i fan di Mara con il fiato sospeso: il suo abbandono delle scene televisive.

“Non c’è dubbio che quando la Venier avrà voglia di smettere di fare Domenica In i dirigenti dovranno cambiar nome al programma, perché ormai è troppo legato a Mara” ha scritto Costanzo.

Del resto, è stato lo stesso direttore di Rai Uno Stefano Coletta a comprendere quanto il programma fosse legato a filo doppio alla sua storica conduttrice. La Venier ha raccontato che la proposta di “tornare a casa” conducendo Domenica In le arrivò quasi per scherzo dopo un periodo terribile durante il quale si era sentita dimenticata e messa da parte dal punto di vista lavorativo.

Una volta tornata al timone del programma, però, Mara è rinata sia dal punto di vista umano sia da quello professionale. A complicare le cose è poi arrivata la pandemia di Coronavirus che ha messo a durissima prova il suo autocontrollo: oltre a dover combattere contro le nuove condizioni di lavoro, che imponevano distanza interpersonale e studi semivuoti, Mara ha dovuto sostenere anche l’enorme preoccupazione per la salute del marito.

 Questo non le ha impedito di continuare a lavorare in maniera convincente (anche dopo un grave infortunio) e a dare l’impressione che non fosse passato nemmeno un giorno dalla sua ultima puntata di Domenica In, portando alla fine Costanzo a scrivere il suo elogio pubblico.

Se in casa Rai la Venier è la punta di diamante della conduzione domenicale, in casa Mediaset il titolo di “insostituibile” pare se lo sia guadagnato un’altra wonder woman della televisione italiana: Barbara D’Urso.

“Come ho detto per la Venier anche la D’Urso caratterizza in maniera particolare i programmi che conduce” ha spiegato Costanzo, sottolineando l’abilità delle due donne di diventare parte integrante del programma che conducono, contribuendo in maniera molto profonda a caratterizzarne l’atmosfera, tanto da diventare letteralmente insostituibili agli occhi della rete e soprattutto dei telespettatori.