Home Bellezza Unghie Rimuovere lo smalto senza acetone: i metodi alternativi

Rimuovere lo smalto senza acetone: i metodi alternativi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:00
CONDIVIDI

Prendersi cura delle unghie è importante, è opportuno porre attenzione quando si toglie lo smalto. Avete mai pensato di rimuovere lo smalto senza acetone?

Rimuovere lo smalto senza acetone
Rimuovere lo smalto Foto:Pixabay

Togliere lo smalto senza danneggiare le unghie? Un problema per alcune donne, spesso lo rimuovono in modo sbagliato, ma è bello avere sempre in ordine e perfette le unghie. E’bello curare le unghie delle mani e piedi, così da averle sempre in ordine, le unghie non vanno trascurate mai. Ogni tanto concedetevi una seduta in un centro estetico, se non siete molto abili a fare una manicure a casa.

Lo smalto non va sempre applicato, perchè rovina le unghie, è opportuno fare delle vere e proprie pause, tra un’applicazione e l’altra. Anche l’utilizzo di solventi possono a lungo andare rovinare le unghie, potete provare delle soluzioni alternative al classico acetone. Scopri come rimuovere lo smalto senza acetone, seguendo i nostri consigli.

Rimuovere lo smalto senza acetone? Ecco alcuni metodi alternativi

Rimuovere lo smalto
Applicare lo smalto Fonte:Unplash
Rimuovere lo smalto non è uno step facile, in particolar modo se lo smalto è di colore scuro, richiede del tempo. Se non lo smalto non viene rimosso per bene, c’è il rischio che sull’unghia rimangano dei residui che non garantiranno una buona manicure successiva.
Ma come si toglie lo smalto?
1- Acetone: la classica soluzione, comunemente utilizzata e conosciuta, ma non si consiglia in quanto è molto più aggressivo, perchè  indebolisce le unghie, non solo può arrossire anche la pelle che la circonda. Inoltre ha un odore forte e fastidioso.
2- Solvente senza acetone: sono più delicati per le unghie e molto efficaci inoltre sono arricchiti da sostanze lenitive e idratanti, quindi hanno una duplice funzione, non solo rimuove lo smalto, ma cura le vostre unghie. In quanto quest’ultime appariranno lucide, lisce e più forti.

Potete provare dei prodotti alternativi al solvente comunemente utilizzato, ecco quali. Potete optare con l’olio d’oliva, un ingrediente naturale che va a nutrire in profondità le unghie, basta applicare un pò su un discetto in cotone e strofinare sulle unghie. La lacca che normalmente utilizzate per i capelli, basta vaporizzare un pò e poi rimuovete lo smalto dopo qualche minuto. Il dentifricio, applicate un pò sulle unghie e lasciate agire per 3 minuti, poi strofinate energicamente con uno spazzolino piccolo, poi pulite con un pò di ovatta e lavate le mani e piedi. Potete potenziare l’effetto mescolando il dentifricio con il bicarbonato di sodio. Poi applicate sulle unghie, lasciate agire e poi rimuovete. L’alcool etilico, anche se l’odore è forte, è molto efficace per rimuove lo smalto. Distribuite un pò sul batuffolo di cotone e poi sfregate sulle unghie. Però visto che l’alcool potrebbe rovinare la pelle seccandola, non dimenticate di applicare un po’ d’olio per unghie e la crema idratante.

Infine con l’aceto di vino che normalmente si utilizza in cucina. Mettete in una terrina l’aceto bianco e il succo di mezzo limone, poi immergete le dita e lasciate agire la soluzione per 15 minuti. Trascorso il tempo, sfregate con un batuffolo di cotone, per rimuovere ogni traccia di smalto.

Proteggere le unghie dopo aver rimosso lo smalto

Rimuovere lo smalto
Oli essenziali per unghie Foto:Unplash

Lo smalto, i solventi, le faccende domestiche, mettono a dura prova le unghie, che spesso tendono ad indebolirsi e spezzarsi. Un modo c’è per proteggere le unghie, basta seguire dei piccoli trattamenti con degli ingredienti che avete a casa come olio, limone e aglio. Oppure si consiglia di utilizzare degli oli essenziali che nutrono e fortificano le unghie, basta andare in erboristeria e lasciarsi consigliare.

Potete iniziare con del succo di limone, mettete le unghie in una ciotola con acqua e limone, lasciate riposare per 10 minuti. Una buona ed efficace soluzione è un impacco con 2 cucchiai di aloe e olio di oliva e il succo di metà limone. Immergete le mani nella soluzione e lasciate per un quarto d’ora. Invece con l’aglio procedete più velocemente, basta strofinare energicamente sulle unghie. Con l’olio extravergine di oliva, nutrite e rinforzate le unghie. Versate un pò su un batuffolo di cotone e poi fate dei massaggi circolari sulle unghie e cuticole.
Potete prendervi cura delle unghie con oli essenziali da acquistare in erboristeria, come l’olio di tea tree oil, applicate una volta al giorno su unghie e cuticole. Bastano poche gocce, potete chiedere anche all’erborista sulla posologia e la durata. Questo olio è molto efficace in caso di micosi delle unghie.

Anche l’olio essenziale di menta piperita che va a ristrutturare le unghie, mettete in una ciotola 3 cucchiai di olio d’oliva e riscaldatelo per pochi secondi nel forno a microonde. Poi aggiungete 10 gocce di olio essenziale di menta piperita e miscelate bene, applicate sulle unghie e massaggiatele partendo dalle cuticole, è consigliabile farlo, ripeterlo ogni sera prima di andare a letto.

Gli oli essenziali hanno straordinarie proprietà, perchè garantiscono non solo una buona idratazione delle unghie, ma possiedono proprietà antisettiche e proteggono le unghie dagli attacchi esterni.

Davvero adesso avete la possibilità di rimuovere lo smalto come preferite sia con prodotti specifici che alternativi, basta seguire i nostri consigli.