Cibi diuretici per eliminare gonfiore e ritenzione idrica, scoprili tutti!

0
9

Quando ci sentiamo gonfie, abbiamo una sensazione di pesantezza alle gambe, stiamo sicuramente trattenendo dei liquidi. Scopriamo allora tutti cibi diuretici per eliminare sia il gonfiore che la ritenzione idrica.

Cibi diuretici per eliminare gonfiore e ritenzione idrica, scoprili tutti!
Cibi diuretici per eliminare gonfiore e ritenzione idrica, scoprili tutti! (Unsplash photo)

C’è da dire che la mancanza di esercizio fisico favorisce gli effetti del gonfiore e della ritenzione idrica, per non contare poi il disagio, ma grazie alle urine vengono fortunatamente eliminate dall’organismo tutte le tossine e le sostanze di scarto.

Inoltre, alimentandoci con dei cibi estremamente diuretici riusciremo anche ad acquisire una cospicua dose di fibre e a ridurre e a prevenire la stitichezza. La ritenzione di liquidi si può combattere grazie ad una dieta povera di sodio che includa elementi con proprietà diuretiche.

Cibi diuretici per eliminare gonfiore e ritenzione idrica

Cibi diuretici per eliminare gonfiore e ritenzione idrica
Cibi diuretici per eliminare gonfiore e ritenzione idrica (Unsplash photo)

Questa breve lista sarà utile per sentirci meglio, meno gonfie, consumando degli alimenti che sarà facile includere nel nostro regime alimentare. Proviamo anche ad aggiungere ad ogni pietanza i condimenti grassi con parsimonia, limitandoci ad un pizzico di sale ed un filo d’olio evo. Ricordiamo sempre che una buona e sana alimentazione deve sempre essere abbinata ad una costante attività fisica anche se breve (3/4 alla settimana per almeno 30 minuti).

E se non siamo delle sportive esemplari non importa, passeggiamo e rinunciamo a tutte le azione che ci costringono più tempo ferme e sedute sostituendolo con del sano movimento. 

Poi, virgola iniziamo a consumare più spesso gli alimenti che vedrete di seguito. Se i gonfiori però si fanno ostinati, forse le cause saranno da ricercare altrove e sarà meglio contattare il vostro medico di fiducia.

Gli asparagi

asparagi
asparagi (unsplash photo)

L’asparago è senza dubbio un alimento diuretico che si trova al primo posto. È meglio scegliere sempre gli asparagi bianchi rispetto a quelli selvatici poiché questi ultimi contengono molte più fibre e quindi riescono a facilitare il transito intestinale. Ovviamente sappiamo tutti che gli asparagi possono intensificare l’odore dell’urina. Si possono consumare cucinati semplicemente bolliti e conditi con olio evo, sale e limone, per un’insalata, per impreziosire una frittata oppure in un bel panino abbinati ad una salsa speziata allo yogurt.

Le zucchine

zucchine al forno croccanti
Zucchine (Adobe Stock)

Troviamo poi le zucchine che hanno un alto contenuto di acqua, sono ricche di fibre e sono per di più antiossidanti, possiedono inoltre calcio, ferro e betacarotene, vitamine del gruppo B e possiamo consumarle preparando delle vellutate di zucchine, accompagnarle alla pasta come condimento, farle gratinate al forno, oppure cimentarci in delle lasagne di zucchine abbinate magari ad un alimento come i gamberi.

I cetrioli

il cetriolo fa bene alla salute
cetrioli Pixabay

I cetrioli, soprattutto nella stagione estiva, sono davvero una delle verdure che rinfrescano di più, contengono moltissima acqua, molta vitamine e tante fibre. Infatti il cetriolo viene utilizzato frequentemente per le insalate, è possibile tritarlo e creare delle salse fresche da servire come antipasto, oppure abbinare a dei formaggi freschi, o semplicemente realizzarlo tagliandolo finemente a fettine in un’insalata estiva.

Le melanzane

gnocchi di melanzane
Melanzane (Adobe Stock)

Anche le melanzane possiedono moltissima acqua e vantano un effetto diuretico ma anche antiossidante, contengono inoltre del potassio, del ferro, e del calcio e si possono consumare ovviamente ripiene, grigliate, arrosto, ma anche per creare delle polpette in maniera molto semplice, aggiungendo soltanto del pangrattato, dell’uovo e aromi a piacere, oppure per condire tantissime tipologie di pasta.

I carciofi

Carciofi
Carciofi in acqua e limone Fonte:iStock Photo

Il carciofo è anch’esso un ortaggio molto importante all’interno delle diete ipocaloriche perché vanta un potere saziante ed inoltre possiede diverse qualità diuretiche, il suo consumo riesce a migliorare i livelli di colesterolo nel sangue. Si può consumare al vapore, si può preparare in una forma un po’ più ricca e prelibata come ad esempio il carciofo alla romana. Diversi esperti nell’ambito della nutrizione consigliano di bere inoltre il liquido dei carciofi, il liquido della cottura infatti è ricco di proprietà detergenti. 

Il prezzemolo

Prezzemolo
prezzemolo Fonte:Pixabay

Il prezzemolo che usiamo spesso e volentieri nella nostra cucina per la preparazione soprattutto di pietanze a base di pesce, non è una semplice decorazione, poiché è una spezia molto ricca di calcio, di fosforo, di potassio di vitamina C e di flavonoidi, oltre che moltissime vitamine del gruppo B. Il prezzemolo riesce a facilitare la digestione e a migliorare lo stato di ipertensione, contribuendo inoltre al funzionamento dei reni. Oltre che per condire e guarnire pietanze, si può utilizzare anche per creare moltissime creme e zuppe ed è ottimo per delle centrifughe di verdure.

Il sedano

sedano
Fonte: Istock

Abbiamo ancora il sedano che ha un un apporto calorico quasi nullo e che viene identificato spesso anche come antinfiammatorio, possiede le vitamine E, C, G e riesce a dare un tocco molto particolare sia alle insalate che alle verdure, viene usato anche nella preparazione di minestroni, noi lo usiamo spessissimo in cucina per i nostri soffritti di base, per andare poi a preparare dei sughi e dei condimenti più elaborati. Inoltre, possiamo servirlo a ‘mo cruditè con delle carote e per un antipasto fresco ed estivo.

L’anguria

Cibi diuretici per eliminare gonfiore e ritenzione idrica
Anguria (unsplash photo)

Tra la frutta abbiamo sicuramente l’anguria che possiede un altissimo contenuto di acqua e un contenuto calorico quasi pari a zero, è ricca di vitamine A,B, e C, di potassio e di licopene ed ha un potere antiossidante notevole, si consuma da sola oppure in una macedonia, a volte viene abbinata anche nell’insalata, tagliata a grandi dadi, ma anche vicino a cipolla e peperoni.

Il melone

Dieta melone
Melone Istock

Anche il melone Cantalupo è un frutto molto dissetante come l’anguria e viene servito spesso e volentieri in estate (anche se ne esiste anche una versione invernale) con del prosciutto crudo. Contiene moltissima acqua, ma anche calcio e fosforo e può avere un effetto diuretico e abbastanza regolatore per quanto riguarda il nostro transito intestinale. Si consuma in macedonia, come abbiamo detto abbinato a del buon prosciutto crudo, oppure semplicemente da solo per una merenda oppure uno spuntino fresco.

La cipolla

Come sbucciare la cipolla: un metodo facilissimo che devi conoscere
Come sbucciare la cipolla: un metodo facilissimo che devi conoscere (Unsplash photo)

Troviamo poi la cipolla che consumiamo forse quasi tutti i giorni, per chi ne ama il sapore e il gusto che conferisce alle pietanze, sia cruda che cotta, oppure bianca o viola, è ricca di potassio e di vitamine quali la A, la B e la C, di calcio, di magnesio, di fosforo e di potassio. Possiede delle notevolissime proprietà antiossidanti, si può consumare cruda, si può consumare gratinata al forno, aggiungere in qualsiasi insalata creandone magari una di fagioli borlotti, cipolla rossa di Tropea e tonno, per poi condirla semplicemente con un filo di olio extravergine di oliva e un pizzico di sale.

Le pere

Pera
Foto:Pixabay

Ancora come frutta abbiamo sicuramente le pere, indicatissime in casi ostinati di stitichezza, poiché ricche di fibre. Hanno delle proprietà addirittura disintossicanti, prevengono l’infiammazione intestinale e la ritenzione idrica, sono ricche di sali minerali e di vitamina C. Si consumano da sole, oppure si possono abbinare, tagliate a dadini, in qualche insalata ma anche a molti piatti di carne, infine una purea di pere sia per dolci o abbinata a dei formaggi stagionati.

L’ananas

Ananas
Ananas (Unsplash photo)

Concludiamo con l’ananas che ha poche calorie ed è un frutto ricco di vitamina C, di calcio e di fosforo, riduce il colesterolo. Si può bere, si può consumare sotto forma di centrifuga, con un abbinamento di yogurt greco, in macedonia mescolata ad altra frutta oppure aggiungendolo alle insalate, dando un tocco un po’ esotico. Inoltre è possibile impiegare l’ananas per moltissime preparazioni di torte fresche, che non prevedono cottura in forno.

frutta
Fonte: Istock

Forse alcuni li conoscevate già e altri no, provate a consumarli frequentemente per godere di tutti i loro benefici! Un eccesso di proteine nell’alimentazione quotidiana e bere troppo poco possono essere delle possibili cause del gonfiore e della ritenzione idrica, insieme al consumo di sale e zuccheri (prodotti raffinati). Dovreste ridurre il consumo alimenti che portano l’organismo a trattenere liquidi in maniera sbagliata, provate con questi alimenti e ricordate che il cibo è una delle nostre migliori cure.