Home Maternità Come proteggere i bambini mentre sono online : consigli utili

Come proteggere i bambini mentre sono online : consigli utili

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:57
CONDIVIDI

In che modo bisogna comportarsi per proteggere i bambini mentre sono online? Quali sono i comportamenti per evitare che ciò accada? Come essere genitori responsabili.

Sin dalla loro nascita i bambini sono esposti ai nostri dispositivi elettronici e noi dobbiamo proteggere loro mentre sono online.

I cellulari sono sempre con noi e li utilizziamo per qualsiasi cosa: telefonate, agenda, musica, Facebook, Twitter, Instagram, Whatsapp sono solo alcune delle funzionalità in virtù delle quali il cellulare resta sempre tra le nostre mani, anche mentre i bambini sono con noi.

Questi dispositivi digitali fanno parte delle nostre vite e non possiamo farne a meno. Bisogna quindi adottare alcuni accorgimenti per evitare che i bambini vi siano troppo esposti mentre sono online.

Ecco cosa bisogna fare per non esporli a contenuti non appropriati

Può capitare che, presi completamente dai nostri impegni lavorativi e\o faccende domestiche, lasciamo i bambini davanti al cellulare, al tablet o al pc per tante ore in modo da poter svolgere gli impegni quotidiani con più serenità. Bisognerà quindi adottare delle regole precise per evitare conseguenze in età adulta dovuta alla dipendenza da dispositivi tecnologici.

Il primo passo è innanzitutto l’installazione del “Controllo genitori“ all’interno del dispositivo in modo che vengano messe in atto le prime restrizioni a quello che i piccoli possono fare sul cellulare.

Dopodiché bisogna passare alle applicazioni ed inserire il controllo genitori laddove è possibile farlo. Molte applicazioni come ad esempio Netflix e Youtube hanno inserito un proprio controllo genitoriale.

Nel caso di Youtube, ad esempio, bisognerà accedere al proprio account, dopodiché cliccare in alto a destra e poi sulla sezione “Impostazioni”. Da lì cliccare su “Generali” e poi in basso su “Modalità con Restrizioni”.

In questo modo Youtube ci consentirà di nascondere i video con contenuti potenzialmente inappropriati per minorenni. A tal proposito bisogna ricordare che su Youtube questo filtro non è preciso al 100%.

Così come per Youtube, sarà bene procedere anche per le altre applicazioni che dispongono di un proprio “parental control”.

Come essere ancora più efficaci? I consigli più utili sono:

Cercare di restare sempre nelle vicinanze dei bambini in modo da poter dare sempre un’occhiata e nel caso tracciare anche la linea quando sono fuori casa.

Imporre loro di utilizzare il dispositivo per un certo lasso di tempo e non oltre.

Avere il controllo del dispositivo concedendolo solo per quel lasso di tempo e non lasciarlo nella stanza del bambino in momenti di riposo o prima di andare a dormire.

Sicuramente bisogna lasciarli liberi di agire quando sono online,ma con alcuni accorgimenti e con responsabilità da parte nostra riusciremmo a proteggere i nostri bambini mentre sono online. I bambini sono liberi di giocare online, ma nei limiti della loro sicurezza e ricordandoci dell’importanza di giocare all’aria aperta.

Mario Imperioso