Home Bellezza Unghie Unghie rovinate dopo l’estate? Cosa fare per farle tornare sane e forti

Unghie rovinate dopo l’estate? Cosa fare per farle tornare sane e forti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:43
CONDIVIDI

Scopri tutti i segreti per rimettere in forma le unghie secche e fragili che spesso ci troviamo ad avere una volta finita l’estate.

unghie rovinate
Foto da Adobe Stock

Così come i capelli, che possono venir indeboliti e seccati da sole, salsedine, vento e cloro, anche le unghie rischiano di uscire dalle vacanze estive decisamente provate.

Alla fine dell’estate le unghie appaiono secche e disidratate, spesso tanto deboli da sfaldarsi o rompersi.

Alcuni semplici accorgimenti però potrebbero risultare particolarmente utili per rimetterli, letteralmente, informa.

Unghie disidratate e fragili dopo l’estate: come aiutarle?

unghie deboli
Foto da Adobe Stock

Niente di complesso ma una vera e propria beauty routine per le mani che andrà perseguite così da regalare alle nostre unghie una nuova vita, ancora migliore della prima che era preceduto l’estate.

Scopriamone insieme gli step base.

Tagliare le unghie – Portare una manicure leggermente più corta permette di tenere la situazione sfaldamento sotto controllo, avendo una porzione decisamente inferiore di unghia danneggiata. Accorciando le unghie costantemente avrai modo di eliminare la parte rovinata e conservare l’unghia sana.

Massaggio con l’olio – Gli oli vegetali come jojoba, germe di grano, argan e il più comune olio di oliva, sono perfetti per nutrire intensamente il letto ungueale così come lo erano per nutrire i nostri capelli. Del resto anche il semplice gesto di massaggiare stimola la circolazione e, apportando maggior nutrimento all’unghia, ne aiuta il rafforzamento.

Evitare procedure aggressive – Utilizzare strumenti aggressivi come solventi troppo corrosivi ma anche forbicine appuntite o, peggio, stuzzicare unghie e pellicine con i denti sono tutte pratiche che danneggerebbero anche u’unghia sana, figuriamoci una già provata.

Smalto rinforzante – Sono prodotti solitamente a base di cheratina, la proteina di cui è composta l’unghia. Vengono assorbiti da quest’ultima e dunque non vanno rimossi, bensì riapplicati.

Crema mani – Massaggiata anche sulle dita aiuta a reintegrare il mantello idrolipidico delle unghie, soprattutto se tra gli ingredienti figura il pantenolo che, oltre prendersi cura della pelle, reidrata a lungo le unghie. Ci sono poi anche ottime soluzioni fai da te, come la crema mani agli agrumi di cui vi avevamo dato tempo fa la ricetta.

Integratori – La bellezza si alimenta anche dall’interno e nel caso delle unghie basterà puntare su biotina, vitamina B6, miglio ed equiseto, perfetti per aiutare la formazione della cheratina.

unghie spezzate
Foto da Adobe Stock

Essenziale sarà naturalmente la costanza: curate le vostre unghie giorno dopo giorno, limatele, nutritele e presto supereranno le conseguenze peggiori dell’estate.