Home Salute e Benessere Dieta e Alimentazione Dieta delle 5 porzioni: punti di forza e menù quotidiano

Dieta delle 5 porzioni: punti di forza e menù quotidiano

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:35
CONDIVIDI

Per stare bene, perdere qualche chilo e aumentare le difese immunitarie: la dieta delle 5 porzioni, a base di frutta e verdura, ha molti aspetti positivi

Dieta delle 5 porzioni adobestock

Dieta delle 5 porzioni, ovvero come potenziare le nostre barriere protettive e sentirsi leggeri. Le cinque porzioni infatti sono quelle di frutta e verdura, che devono entrare in tutti i pasti della giornata, anche negli spuntini.

Se sappiamo come sceglierle e quando mangiarle, sarà molto semplice anche se questa dieta non è praticabile per troppi giorni. Serve più che altro quando ci sentiamo gonfie, quando dobbiamo smaltire un paio di chili sui fianchi, se abbiamo qualche appuntamento importante e vogliamo apparire belle.

Questa dieta rinforza il sistema immunitario e aiuta a regolarizzare anche la pressione arteriosa proteggendo dalle malattie cardiovascolari. Ma ci sono anche buone norme da osservare: frutta e verdura devono essere consumati freschi e sempre meglio se sono di stagione. Minore è il tempo che passa dalla coltivazione alla tavola, maggiori sono i benefici. E ricordate che la cottura ideale delle verdure è quella al vapore o in alternativa con la pentola a pressione.

Dieta delle 5 porzioni, un esempio di schema

pixabay

Primo giorno:

Colazione: una spremuta fresca di agrumi, 2 fette biscottate integrali con 2 cucchiaini di marmellata. The o caffè non zuccherati.

Spuntino di metà mattina: un frullato di frutta fresca con mezzo bicchiere di latte scremato.

Pranzo: 120 grammi di petto di tacchino ai ferri con un’insalata mista di carote, sedano, pomodori, lattuga, due cucchiaini d’olio.

Merenda: un centrifugato di verdure fresche. Thé o caffè non zuccherati.

Cena: 100 grammi di fiocchi di latte magri con 200 grammi di spinaci passati in padella. Per condire, 2 cucchiaini d’olio.

Secondo giorno:

Colazione: un bicchiere di latte scremato con 40 grammi di corn flakes e un kiwi. Thé o caffè non zuccherati.

Spuntino di metà mattina: due fette d’ananas fresco o una mela.

Pranzo: 60 grammi di riso integrale con zucchine, 200 grammi di pomodori in insalata con al massimo due cucchiaini di olio per condire il primo e il contorno.

Merenda: un centrifugato di verdure fresche. Thé o caffè non zuccherati.

Cena: un minestrone di verdure e legumi, 100 grammi di zucca al forno,200 grammi di finocchi gratinati con due cucchiaini d’olio .

Terzo giorno:

Colazione: uno yogurt magro al naturale con un frutto di stagione tagliato a pezzettini e un cucchiaio di cereali. Thé o caffè non zuccherati.

Spuntino di metà mattina: una spremuta di frutta fresca e una fetta d’ananas fresco.

Pranzo: 60 grammi di spaghetti integrali con pomodorini freschi, basilico e un cucchiaino d’olio d’oliva, 200 grammi di insalata mista di stagione con un cucchiaino d’olio.

Merenda: un centrifugato di carote  e limone o sedano o altra verdura fresca. Thé o caffè non zuccherati.

Cena: 150 grammi di orata o spigola al forno con 200 grammi di broccoli al vapore e due cucchiaini d’olio.